lunedì, Agosto 15, 2022
HomeNewsAlessandro Delbianco in WorldSBK. Sogno che fa male

Alessandro Delbianco in WorldSBK. Sogno che fa male

Attualmente impegnato proficuamente nel CIV SBK, Alessandro Delbianco sogna di tornare nel WorldSBK. Farlo sensatamente? Siamo Work in progress.

Wildcard in WorldSBK per Alessandro Delbianco

Già vice-Campione Italiano SBK, Alessandro Delbianco è tornato nel mondiale Superbike nella tappa di Misano. Una semplice wildcard che gli ha permesso di evidenziarsi agli occhi di team manager importanti. Questo almeno è quello che sperava il buon Ale. Anche nel 2019 quando partecipò al WorldSBK con la privatissima Honda del team Althea. Perché sappiamo bene che i manager sono disposti a togliere i Rayban solo davanti a qualche valigia piena di soldi.

Ma non è tutto. Molti team sanno di non avere alcuna chance di vincere: vuoi per il budget, vuoi per le risorse, vuoi per i piloti che vi corrono. Se non puoi vincerci, allora devi “spillare” loro quanti più soldi possibili.

Lotta per la sopravvivenza

In tempi non sospetti, un Davide Giugliano appiedato da Ducati per il 2017, venne contattato da un team (che potrebbe essere lo stesso per il quale ha corso Delbianco) per correre l’anno successivo. A quanto fatto intendere dal pilota laziale, geograficamente e calcisticamente, la trattativa saltò per un disaccordo sul budget. Davide fece velatamente intendere che per correre nel detto team, bisognasse “bussare con i piedi” (ossia, arrivare con la mani piene di doni da non poterle usare per bussare alla porta). Un controsenso agonistico, che però trova pieno appoggio dalla vita reale.

Non è tutto

Altro caso potrebbe essere quello di Samuele Cavalieri. Inserito nel WorldSBK 2021 in un team (potrebbe essere sempre lo stesso dei paragrafi precedenti) che gli aveva promesso la stessa nuova Kawasaki ZX10RR di Jonathan Rea, si ritrovò ad andare più piano che nel National Trophy 600. Eh sì, perché nella tappa di Vallelunga, in cui Cava partecipò in sella alla Ducati Panigale 955, vi fece segnare tempi migliori che con la pseudo-SBK della quale disponeva nel mondiale.

Può mai essere?

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Bastianini Martin Ducati ufficiale-min

Bastianini o Martin: chi ci va sulla Ducati ufficiale?

0
Dopo il GP di Austria, Ducati annuncerà il nome del pilota che andrà a sostituire Jack Miller nel team ufficiale: Enea Bastianini o Jorge...
Fabio Quartararo Honda

Limiti di peso e altezza in MotoGP e WorldSBK: sarebbero necessari?

0
Negli ultimi tempi si discute l'introduzione di limiti di peso e altezza in MotoGP e WorldSBK. In campionati così tirati, ogni minimo dettaglio è...
Variatore Polini Yamaha XMax 125-min

Variatore Polini per Yamaha XMax 125: più brio

0
E' in vendita il nuovo variatore Polini Maxi Hi-speed per dare allo scooter Yamaha XMax 125 un maggior spunto in tutte le situazioni. Anche...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.