lunedì, Settembre 26, 2022
HomeSportMotoGPAlex Hofmann su Iannone: "Troppo interessato ai Social."

Alex Hofmann su Iannone: "Troppo interessato ai Social."

Vacanze di natale agrodolci per Andrea Iannone, sotto ai riflettori da settimane per l’utilizzo di Drostanolone: una sostanza proibita dal regolamento FIM. La Federazione lo ha sospeso dall’attività motociclistica, riservandosi di rivalutare la posizione del pilota abruzzese dopo il 7 Gennaio, mediante una contro-analisi. Come spesso accade, nessuno ha perso l’occasione di esprimersi a riguardo. Anche Alex Hofmann ha espresso una sua opinione su Iannone.

Alex Hofman sul caso Iannone

Alex Hofmann ha militato nel Motomondiale dal 1997 al 2007, spaziando tra le classi 125, 250 e MotoGP 990 ed 800cc. Ha inoltre disputato 2 gare nel WSBK nel 2002, per la quale è stato collaudatore per Aprilia. E’ inoltre padrino della Ktm RC16, che oggi corre in MotoGP. L’excursus sulla carriera del pilota tedesco serve a discernere la sua opinione dalle chiacchiere da Bar. Attualmente commentatore per l’emittente tedesca ServusTV, Alex redarguisce Andrea Iannone:

Dobbiamo sempre un po’ sorridere quando succede qualcosa al ‘Maniac’. Ho la sensazione che sia distratto e voglia fare il modello. Non puoi sapere se voglia migliorare il suo profilo Instagram o le prestazioni in moto. È una persona così concentrata sull’uso dei Social, che mostra dove vanno gli interessi privati… Se Iannone è felice di essere solo su Instagram, allora dovremo accettarlo“.

In effetti, le dure parole di Alex Hofmann su Iannone trovano riscontro: negli anni, il pilota di Vasto ha sempre curato il suo imprinting (con l’aiuto del suo management), ritraendo uno stile di vita faraonico, accompagnato da preziosi aforismi e citazioni. Dopotutto i Social Network sono un canale molto efficace per comunicare con i propri fan, espandere le pubbliche relazioni ed onorare le sponsorship. Comunque, dallo scorso 17 Dicembre Iannone non pubblica contenuti sulla sua pagina Instagram, attuando al meglio la tecnica della Tanatosi: in caso di pericolo, meglio fingersi morto.

Bradley Smith all’orizzonte.

In attesa della contro-analisi, Aprilia come si tutelerà? Se confermato positivo al doping, Andrea Iannone rischierebbe fino a 2 anni di sospensione (quattro se provata l’assunzione intenzionale). Considerando che Andrea Iannone ha già 30 anni, la sua carriera potrebbe subire un colpo decisivo. Bradley Smith, attualmente collaudatore Aprilia in MotoGP, caldeggia un ritorno alle competizioni:

Per ora solo ipotesi: nessuna informazione ancora. Ci sono ulteriori analisi da fare e decisioni da prendere.”

Ci auguriamo che questa spiacevole parentesi si risolva presto, sperando finisca nel dimenticatoio, per il bene del Motorsport. Per l’azienda veneta, che ha investito molto nel progetto MotoGP, rinunciando a seminare nel fertile terreno delle derivate di serie; per il pilota abruzzese, che ha ancora molto da dire…in sella.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Leon Langstädtler incidente-min

Addio Leon Langstädtler: un incidente ferma la sua corsa

0
Durante le prove libere dell'IDM sul tracciato di Hockenheim, Leon Langstädtler cade e nell'incidente viene travolto dal collega Daniel Kirchhoff. Il 24enne di Idstein...
BMW M 1000 XR 2023

Scoop: BMW M 1000 XR 2023. Pikes Peak chi?

0
Per gli incontentabili delle enduro estreme, qualcuno potrebbe avere una soluzione in cantiere: la BMW M 1000 XR 2023. Dalla casa bavarese, non trapela...
WorldSBK Catalunya 2022 vincitore-min

WorldSBK Catalunya 2022: Bautista vincitore di gusto

0
Questo fine settimana, il WorldSBK 2022 correrà in Catalunya: un weekend dal quale Alvaro Bautista potrà e dovrà uscire vincitore. Scopriamo insieme perché. Il vincitore...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.