mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeNewsQuanto Iannone c’è nell’Andrea del 2024?

Quanto Iannone c’è nell’Andrea del 2024?

Il 2024 ha dato ad Andrea Iannone una seconda possibilità nel WorldSBK. Per ora, come la sta sfruttando?

Un nuovo Andrea Iannone nel 2024

Quando abbiamo ricominciato a vedere Andrea Iannone nel paddock del WorldSBK, abbiamo capito che qualcosa stava bollendo in pentola. Il fatto poi che girasse frequentemente in sella ad una Ducati Panigale V4R ci ha poi indirizzato verso la casa di Borgo Panigale. Loro volevano lui e lui non vede l’ora di tornare con loro. A Borgo Panigale c’è un pezzo del suo cuore.

E anche una Panigale molto competitiva. BMW si affaccia, Kawasaki ci prova, Yamaha investe…ma la Rossa è ancora il riferimento della griglia.

Forse che sì

E contro ogni pronostico, The Maniac torna nel paddock con il casco in mano. Non ci sono (più o ancora?) gli eccessi e le protuberanze del passato. Le risse, le entrate assassine sugli avversari e quel crogiolo di dichiarazioni provocatorie ed ipertrofie tipiche del pilota di Vasto (CH). Oggi Andrea Iannone è un altro uomo.

Posato, educato, rispettoso degli avversari ed umile con la stampa. Nulla di personale, ma tutto l’opposto del pilota che abbiamo visto nei suoi 15 anni di Motomondiale dal 2005 al 2019. Oggi ha forse compreso la doppia faccia dei social: quelli che non perdonano; quelli in cui la transizione da eroe a vittima è estremamente rapida e repentina.  A 34 anni è ancora giovane ed ha tutti gli strumenti per conquistare molto.

Forse che no

Ma in pista la grinta è quella di sempre. Nelle sue partenze “a molla” c’è tutta la rabbia per una lontananza tanto grande dalle piste. In quella guida ancora incredibilmente completa ed efficace vediamo la voglia di far bene di un ragazzo cresciuto a suon di sacrifici. E non solo da parte sua.

In quelle staccate ai danni di Toprak Razgatlioglu si evince la ricerca di conferme. Di una sua identità. Quella di un pilota veloce ed aggressivo che, al netto di tutti gli errori che ha fatto, oggi “indossa il cilicio”. Ed è pronto a mettersi in discussione.

“La scimmia si riaaalzaaa!”

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.