mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeMarchiBMWBMW R 1300 GS VTR Custom: e che diamine! Neanche è uscita...

BMW R 1300 GS VTR Custom: e che diamine! Neanche è uscita…

L’officina svizzera VTR Custom ha messo mano alla BMW R 1300 GS: la nuova creatura bavarese che vuol riprendersi il mercato. Eh, ma fatecela almeno entrare.

VTR Custom prepara la BMW R 1300 GS VTR

Dobbiamo dire che gli ingegneri e tecnici di Schmerikon sono stati sobri ed oculati. Anziché pompare all’ipertensione un prodotto già tanto equilibrato, ne hanno smussato qualche angolo lasciato (volutamente?) spigoloso dalla casa madre. Ormai si punta tutto sull’ergonomia.

Prima di tutto, almeno in foto, la moto appare ancor più snella e filante. Si tratta di un effetto contouring (chi mastica un minimo di make-up sa cosa intendo) di ombreggiatura dato dai colori: più chiari al centro, si scuriscono via via che si arriva ai lati. Se pensiamo alle vecchie 1200 e 1250, questa 1300 è ben più esile. Ma non scheletrica.

A proposito di scheletro…

Il telaio non è stato toccato, così come le sospensioni. Questo denota una grande umiltà da parte dei tecnici svizzeri. Quante volte abbiamo visto o sentito di preparatori che, dal nulla, intendono sconfessare anni di know-how delle case costruttrici. Anche i freni restano originali, anche perché con tutti gli ausili ad essi collegati, ci sarebbe stato da smanettare per raccordarne l’intervento.

Cerchi di derivazione BMW Aftermarket, opportunamente riverniciati sulla base della colorazione M. Più che di tuning, possiamo parlare di omaggio. Le gomme sono invece Metzeler M9RR: un ottimo compromesso tra prestazioni e sicurezza, soprattutto sul bagnato. Forse un pelo più estreme delle coperture di serie.

Errore di battitura

Premessa l’assoluta originalità anche del motore (si è bell’e capito che il tuning è più che altro cromatico). Altro indice di qualità percepita e garanzia di affidabilità. Scarico Attrapovic, chiaro omaggio ad Akrapovic. Non tanto per la potenza ma, come al solito, per una voce più tonante. Questa moto deve farsi riconoscere: è o non è una 1301?

Nessun errore di battitura: la moto passa dalla nomenclatura 1300 a 1301. Un cambio di numerino che ad oggi costa circa 15.000 euro. Questa versione fatta e finita costa invece 40.000 euro. Vi può interessare? Questo è il link al sito del preparatore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.