sabato, Luglio 20, 2024
HomeNewsBrembo WorldSBK Misano 2024. Alla Quercia si piantano i picchetti

Brembo WorldSBK Misano 2024. Alla Quercia si piantano i picchetti

Brembo ci porta i dati relativi all’utilizzo del freno da parte dei piloti del WorldSBK 2024 a Misano. Un utilizzo frequente ma morbido.

Brembo per il WorldSBK 2024 a Misano

Rispetto ad altre, la pista romagnola è relativamente piccola. Non ci sono grandi rettilinei, tant’è vero che si appoggia solo la 5° marcia e in diversi punti si usa la 1°. A giudicare dal layout, sembra ci siano molte curve in cui fare percorrenza (in effetti, ogni giro si usa il freno una volta in meno che con la MotoGP).

Ma al tempo stesso, bisogna caricare l’anteriore per centrare i punti di corda, quindi la pinzatina in ingresso ci sta sempre. Oppure una pelatina al freno posteriore, per correggere la traiettoria.

5+6=11

Alla Rio, si scalano 2 marce per inserire la moto in un curvino destrorso da 1°. Curvino che va raccordato perfettamente alla Rio 2 anch’esso a destra. Si inserisce la 2° in mezzo per poi preparare l’uscita dalla sinistrorsa Curva 6 e scaricare a terra i 240 cv delle SBK odierne. Ad elettronica piacendo, logicamente.

Le curve 9 e 10 sono legate da un’unica frenata dolce, per ridurre i tempi morti e gli scuotimenti. Il Curvone è uno spettacolo: si arriva in 5° marcia e…non si frena. Semplicemente si cava il gas (alcuni chiudono del tutto, altri parzializzano) e ci si fionda in curva alla velocità della luce. Qui ci vuole il pelo, ragazzi. Quello vero.

Le 3 grazie

Ecco 3 frenate in cui i piloti diranno grazie a San Brembo. In Curva 1, quando si arriva di 4° piena a 264 km/h e si rallenta fino ai 110 scalando in 2°, frenando per 3,8″ con una pressione di 9,1 bar. In Curva 4 si frena più forte (10,8 bar) ma per lo stesso tempo.

La Quercia è la staccata più impegnativa. Si arriva in 5° a 280 km/h e si scalano ben 4 marce, accompagnando l’ingresso in curva per quasi 5″ con una frenata abbastanza decisa. In 220 metri, si perdono oltre 200 km/h. E dopo una fatica del genere, cosa ci si sente dire? Che l’importante è uscir forte dalla curva.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Linus incidente in Vespa-min

Piccolo incidente in Vespa per Linus a Milano. Galeotta fu la buca

0
Il conduttore radiofonico Linus ha avuto un piccolo incidente a Milano in sella alla sua Vespa. Nessun pericolo per lui, che infatti racconta (e...
MotoGP Kazakistan 2024 annullato-min

MotoGP Kazakistan 2024 annullato. Pazienza: si resta a Misano

0
Dal Kazakistan non arrivano buone nuove: il GP che Dorna avrebbe introdotto nel 2024 è stato annullato e la MotoGP correrà di nuovo a...
Royal Enfield Guerrilla 450

Royal Enfield Guerrilla 450. Scheda tecnica e prezzo

0
Con l'arrivo della Royal Enfield Guerrilla 450 si torna alle origini delle roadster. Questa nuova moto, potente e versatile, è stata progettata per offrire...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.