mercoledì, Ottobre 20, 2021
HomeSportMotoGPBuon Compleanno Danilo Petrucci. Il pilota operaio

Buon Compleanno Danilo Petrucci. Il pilota operaio

Il nostro Buon Compleanno va a Danilo Petrucci che oggi compie 30 anni. Sia pur giovanissimo, Danilo inizia a tirare le somme della sua carriera. Un viaggio durante il quale nulla gli è stato regalato.

Ternano DOC

Danilo Carlo Petrucci nasce a Terni il 24 Ottobre 1990. Quella Terni operaia nota per le acciaierie che formerà Danilo nel carattere e nell’approccio verso la vita. La sua forte cadenza umbra ed il suo carattere scanzonato hanno sempre colorato le sue interviste di genuinità. Papà Danilo (figlio a sua volta di Danilo) guida il camion del team Pileri presso il quale corre Loris Capirossi dal 1990 al 1995 nelle classi 125,250 e 500. Contaminato da quell’ambiente e da altrettanta passione che il padre gli trasmettere, baby Petrux muove i suoi primi passi nel Minicross. Ma l’eccessivo professionismo e gli imponenti budget richiesti da quel mondo, costringono la famiglia Petrucci a reprimere la passione di Danilo.

Finché non emergono i primi trofei monomarca: il low cost per eccellenza. Che non significa per forza basso livello. Moto poco preparate e regolamenti molto restrittivi costringono il pilota a lavorare di fantasia per tirare fuori il meglio dal mezzo che guida. Nel 2007 Danilo debutta all’autodromo di Magione (PG) in un trofeo riservato alle KTM Superduke 990. Poche modifiche da fare e tanto gas da dare. Danilo vince e negli anni successivi correrà in diversi trofei monomarca: tra tutti il formativo Yamaha R6 Cup 2009, dove rifilerà distacchi abissali ai suoi competitor (tra cui Alessandro Celestini).

Derivate sul serio

A questo punto è chiaro che Danilo non possa pensare di iniziare dalla 125 del Motomondiale. Correre in Moto2 è fuori discussione: servono molti soldi e, affinché l’esperienza abbia un senso, un team di livello. Molto meglio le derivate di serie. I loro posteriori pompano in uscita di curva; le Pirelli intagliate arrivano distrutte al traguardo.

Buon Compleanno Danilo Petrucci - 3

Ma c’è tanta passione e molte nozioni da imparare. Danilo diventa Campione Italiano STK1000 2011, alla guida di una Ducati 1098R. Perderà il mondiale a favore di Davide Giugliano.

A questo punto, nel 2012 Danilo sembra avere 2 opzioni: passare nel WorldSBK con una Ducati di tutto rispetto (che già conosce dalla Superstock) o realizzare il grande sogno di correre in MotoGP. Sia pur con una retribuzione annua da impiegato statale ed un mezzo che non vincerebbe neppure nel CIV.

Inferno

Danilo opta per la MotoGP, con il team Ioda Racing di un altro ternano: Giampiero Sacchi. Ebbene la sua moto monta il motore della BMW S1000RR stradale, leggermente preparato ed incastonato in un telaio Suter. Una scommessa meccanica che sui rettilinei prende anche 30 o 40 km/h dalle Honda, Yamaha e Ducati ufficiali. In alcune piste, tra cui il Mugello, i tempi sono pari se non peggiori a quelli che otteneva sulla Ducati 1098R Superstock.

Dal 2012 al 2014 Danilo studia, impara, memorizza e cresce. Sul bagnato è relativamente veloce e qualcuno se ne sta accorgendo. Si tratta di Paolo Campinoti: il toscano del team Pramac vorrebbe portare Danilo sulla sua Desmosedici GP14 l’anno successivo.

Purgatorio

Senza indugiare, Danilo Petrucci passa al team Pramac nel 2015, dove rimarrà fino al 2018. La sua retribuzione di 150.000 euro annui testimonia la passione alla quale Danilo sta attingendo. Sul bagnato continua a confermare le sue doti di nuotatore: a Silverstone 2015 è 2° e sta rimontando su Valentino Rossi. Dice Petrux di non aver voluto buttar via il suo 1° podio in MotoGP. Sfiorerà la vittoria anche nella gara bagnata di Assen 2017. In entrambe le occasioni vincerà Valentino Rossi.

A metà 2018, Jorge Lorenzo viene licenziato da Ducati. Quest’ultima lo vorrebbe sostituire, ingaggiando Petrucci nel team ufficiale.

Paradiso

Non ci sono stipendi faraonici (300.000 euro l’anno) ma il supporto di un team ufficiale. Che dopo anni di sacrifici e stenti ad inizio carriera sia arrivato il paradiso?

Petrux in Ducati va da subito molto forte: detiene ancora il record del circuito di Sepang, ottenuto però nei test invernali. Dopo anni di guida muscolare, il suo stile diventa più gentile con le gomme. Non risparmierà però le sue entrate aggressive a nessuno.

Neanche al suo team mate Andrea Dovizioso, verso il quale ha un tacito patto di “non belligeranza”. Neanche al Campione del Mondo in carica Marc Marquez. Li infilerà entrambi all’ultimo giro, nella percorrenza della San Donato al Mugello 2019. Sarà la sua 1° vittoria in MotoGP.

Buon Compleanno Danilo Petrucci - 2

Un album di ricordi gli scorre fulmineo in mente e al suo rientro al box, Danilo cede. Anni di bocconi amari e sfortune si sciolgono in lacrime. Trattandosi di giorni importanti per il rinnovo contrattuale con Ducati, Petrucci ha agito alla perfezione.

Buon Compleanno Danilo Petrucci

La fine del 2019 e l’inizio del 2020 sono stati molto critici per Danilo. Ancor prima che la stagione cominciasse, è stato licenziato da Ducati, per far posto a Jack Miller. Non prima di conquistare un 2° successo a Le Mans 2020 sul bagnato. Si è però accordato con KTM per disputare 2 stagioni in sella alla KTM Tech3. Rifiutando bellamente una Ducati Panigale V4 ufficiale in WorldSBK. Arrivare in MotoGP gli è costato molto ed il conto non è ancora servito.

Buon Compleanno Danilo Petrucci

Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Benelli TRK 502 X

Benelli TRK 502 richiamo. Da sostituire l’ammortizzatore posteriore

0
E' la moto più venduta nel 2020 e nel 2021 e in questi giorni è finita sotto l'occhio attento dei più assidui utilizzatori. Nelle...
Voge Valico 650DSX

Voge Valico 650DSX. Ecco il prezzo di listino

0
Fa parte della gamma dedicata all'off-road e all'adventure touring e ora la Voge Valico 650DSX si aggiorna a listino e con lei anche altri...
Novità EICMA 2021

EICMA 2021. Date, orari e biglietti

0
La kermesse milanese è pronta, tra poco più di un mese, a tornare protagonista del mondo delle due ruote e delle sue novità per...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.