giovedì, Giugno 13, 2024
HomeNewsAttualitàBuon Compleanno Max Pezzali. L'Harleysta della musica

Buon Compleanno Max Pezzali. L’Harleysta della musica

Auguriamo Buon Compleanno a Max Pezzali per i suoi 53 anni. Un artista dalla carriera quasi 30ennale nella musica. Un grande motociclista nella vita.

Con un deca non si può andar via

Massimo “Max” Pezzali nasce a Pavia il 14 Novembre 1967. Sin da piccolo, lo pervade una grande passione per le 7, che affinerà con ascolti di tutti i generi. Dal Rock ai pionieristici esperimenti di quello che si sarebbe chiamato Rap, passando per il Metal.

I 14 anni significano anche per lui lo svezzamento con il primo motorino 50cc: le scorribande con gli amici; l’ampliamento di orizzonti culturali. Poi, nel 1984, un evento turba l’adolescenza del 17enne Max Pezzali: sulla costa ligure, dove era solito trascorrere le vacanze estive, vede la 1° Harley Davidson della sua vita.

Altro che la Vespa, rappresentante la cultura Paninara della “Pavia bene”. Una moto di stampo americano, sbuffante. Ribelle e ricca di personalità. Questo sarà l’approccio che Max intende dare alla sua musica. A tal proposito, una bocciatura in 3° superiore presso il liceo Niccolò Copernico di Pavia gli farà conoscere un inquadrato biondino con la sua stessa passione per la musica. Tale, Mauro Repetto.

Sei un mito

Max, figlio di una coppia di fiorai, destinato a proseguire l’attività di famiglia. Mauro, rampollo di una famiglia benestante. La fine della loro adolescenza segna l’inizio di una proficua collaborazione. I 2 scrivono testi, strimpellano strumenti alla ricerca di un’idea disruptive. Nel 1991, quella che sembrava una bevuta al Pub come tante altre, sarà la più importante delle loro vite. I 2 scrivono le note e il testo di “Hanno ucciso l’Uomo Ragno”. La metafora dei sogni che svaniscono con la fine dell’adolescenza.

La canzone piace ad orecchie importanti: ad esempio, quelle del produttore Claudio Cecchetto. Quest’ultimo è disposto ad investire molto su di loro. Manca solo il nome del complesso. Perché non ispirarsi alla moto che li ha fatti sognare entrambi? La Harley Davidson 883 Sportster. La Harley d’accesso: 13 milioni di vecchie lire per scorrazzare come Fonzie sulle strade italiane. Nascono così gli 883.

La strana coppia funziona. I loro testi sono immediati, le loro melodie orecchiabili. Le loro storie raccontano il limbo tra l’adolscenza e l’età adulta in cui si scappa sia dal passato che dal futuro. Max è un personaggio mite, con una bella voce e la genuinità di “ragazzo della porta accanto”. Mauro, un piacente biondino dai capelli lunghi, che sul palco balla a ritmo di musica.

La rana e lo scorpione

Nel 1994, le avvisaglie della crisi economica ridimensionano il rapporto tra prodotto e consumatore. Anche gli 883 sono ai ferri corti. Attorno a Pasqua scrivono testo e musica de “Gli Anni: fortunato singolo che uscirà nel 1995. Fiutata la ritmica lenta e distesa, Mauro capisce di non poterla ballare, come accadeva con le altre vivaci hit della loro produzione. Pochi giorni dopo volerà verso la Francia ed abbandonerà il gruppo.

Lo scorpione punge la rana che deve portarlo all’altra sponda del fiume, non preoccupandosi che così moriranno entrambi. Max non si da per vinto. Si affida alla sua grande passione per la tecnologia e sfrutta gli embrioni della musica multimediale per rinnovare il suo stile. La Harley riparte a ruote fumanti.

Buon Compleanno Max Pezzali - 883

Un curioso aneddoto di quel periodo. Il trionfale tour del 1996 si chiude con numeri più che positivi. Durante un viaggio negli Stati Uniti, Max torna a respirare le atmosfere dei suoi grandi idoli. La sua ragazza di allora lo tradisce per un esponente della “Pavia bene”, tanto repulsa dal cantautore. Avendo quest’ultimo un fisico piuttosto esile, Max lo sfida proprio su 2 ruote. Acquisterà la Harley più imponente disponibile nel listino di allora: la Heritage.

Lo strano percorso

Quest’ultima sarà una fedele compagna di viaggio. Probabilmente proprio lei ispirerà le note di una canzone intitolata al motociclismo: “Un giorno così”. Nel 1998 debutterà come protagonista nella pellicola “Jolly Blu” di Stefano Salvati. Il riscontro commerciale sarà modesto ma il gioco dell’esperimento varrà la candela.

Ormai ufficiosamente solista da oltre 10 anni, nel 2004 Max Pezzali inaugura la carriera da solista con l’Album “Il mondo insieme a te”. La copertina è un fumetto, raffigurante Max a bordo della sua Harley, al bivio professionale tra gli 883 che gli hanno dato tutto e quello che ha veramente da dare.

Buon compleanno Max Pezzali - Lo strano percorso

Ad Aprile 2005 sposa Martina Marinucci, la sua compagna da qualche anno. Ovviamente arriverà al Matrimonio in moto. Per Martina si trasferirà a Roma. Nell’Hard Rock Cafè di Via Veneto ritroverà l’america della quale non riesce a fare a meno. Nel 2008 nascerà il suo primogenito Hilo.

Ad Aprile 2008 esce il suo primo romanzo: “Per prendersi una vita”. Il sapore vagamente autobiografico e i numerosi richiami alla cultura rock e musicale, ne fanno una buona lettura. Libera dagli oppressivi incroci della critica, spinta dal vento favorevole del consenso pluri-generazionale, la Harley Davidson di Max ingrana la 6° marcia e veleggia a velocità di crociera.

E proprio in onore della sua passione per le Harley, Max ne apre una concessionaria a Pavia: la sua città natale.

Buon Compleanno Max Pezzali

Nel 2013 esce invece la 1° autobiografia di Max: “I cowboy non mollano mai”. Nello stesso anno, Max debutta su DeejayTV con un programma invitante per qualsiasi motociclista: “Le strade di Max”. Ospiti illustri delle sue puntate, diversi motociclisti più o meno dichiarati: cantanti come J-Ax, Francesco Sarcina, Jake la Furia, Emis Killa; personaggi noti come Roberto Parodi, Maddalena Corvaglia e Giuseppe Giacobazzi; Motociclisti dichiarati come Guido Meda e Marco “Lucky” Lucchinelli.

Buon Compleanno Max Pezzali - Le strade di Max 2

Il singolo in featuring con J-Ax “Sempre noi” del 2012 tranquillizza i fan. Pur cresciuto, dimagrito e civilizzato dai toni esasperati degli inizi, Max è sempre lui. L’eterno adolscente che imboccherà la statale 526 in sella alla sua Harley Davidson.

Buon Compleanno Max Pezzali.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Aprilia All Stars 2024 recensione-min

Aprilia All Stars 2024 recensione. Pro, Contro e…WOW!

0
Passato qualche giorno dalla fine di Aprilia All Stars 2024, vogliamo regalarvene una recensione dall’interno. Voi cosa ne pensate? La nostra recensione di Aprilia All Stars 2024 Sabato 8...
Brembo WorldSBK Misano 2024-min

Brembo WorldSBK Misano 2024. Alla Quercia si piantano i picchetti

0
Brembo ci porta i dati relativi all’utilizzo del freno da parte dei piloti del WorldSBK 2024 a Misano. Un utilizzo frequente ma morbido. Brembo per il WorldSBK...
Preventivi moto 2024-min

I preventivi moto 2024 superano quelli per le auto. Segui il tuo cuore

0
In questi primi mesi del 2024, secondo Segugio.it, i preventivi per le moto sono più di quelli per le auto. Ma ovviamente dipende dalla...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.