mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeSportMotoGPBuon Compleanno Valentino Rossi. 45 anni ed ancora in pista

Buon Compleanno Valentino Rossi. 45 anni ed ancora in pista

Buon Compleanno Valentino RossiIl 9 volte Campione del Mondo oggi compie 45 anni. Oggi non corre più in moto, bensì in auto. Ma all’occorrenza c’è ancora una Yamaha R1 GYTR che lo aspetta.

Auguri Valentino: Biondo, occhi azzurri

Valentino Rossi nasce ad Urbino il 16 Febbraio del 1979. Sin da piccolo vive a Tavullia (PU), un paesino adagiato sulle colline a cavallo tra Pesaro e Cattolica (RN). Le strade circostanti sono ricche di curve, rotatorie e trasudano passione per i motori da ogni dove. Come se non bastasse, suo padre Graziano è stato un pilota di Motociclismo, convertito alle 4 ruote in seguito ad un pericolosissimo incidente ad Imola nel 1982. Premesso tutto ciò, il piccolo Valentino poteva far qualcosa di diverso nella vita?

Auguri Vale


Capelli biondi, occhi azzurri e temperamento esuberante sono la sintesi del piccolo Rossi. Gli amici della famiglia, ricordano la sua insaziabile curiosità. Guidato dall’esperienza paterna, sin dalla tenera età corre e vince sui Go-Kart. Ma a fine anni ’80, arrivano in Italia le Minimoto: riproduzioni in miniatura dei mezzi che disputano il motomondiale. L’occasione è ghiotta e, complice anche la maggior accessibilità economica, il piccolo Valentino passa dalle 4 alle 2 ruote.

Vince anche in quel frangente e a 13 anni decide di passare alle ruote alte. In quegli anni c’è la Sport Production 125: una categoria d’accesso nella quale corrono moto 125cc, per l’appunto, di derivazione stradale. Poche modifiche e fronzoli: una regolata alla carburazione, un treno di gomme come si deve e…GAS! Vale partecipa alle edizioni 1993 e 1994: nel 1° anno fa esperienza; nel 2° vince.

Italiano, Europeo, Mondiale

Nel 1995 Rossi partecipa sia al Campionato Italiano che a quello Europeo, 125. Gli occhi di Carlo Pernat, Manager di Aprilia, si posano sul giovane pesarese: un buon risultato in questo campionato spalancherebbe le porte del Mondiale. Valentino chiude il Campionato in 3° posizione e nel 1996 debutta nel motomondiale. Anche quì, il primo anno è conoscitivo: i suoi avversari individueranno in lui una minaccia. Nel 1996, Vale vince a Brno il suo 1° GP. Nel 1997, Aprilia gli da fiducia, che egli ripaga con un dominio a senso unico: 11 vittorie e titolo mondiale.


Auguri Valentino
Il 1998 coincide con il debutto in 250, al fianco di Harada e Capirossi, sempre in Aprilia. Quell’anno, la moto è un missile e i piloti Aprilia riempono quasi sempre il podio. Nel 1999 arriva il titolo anche in 250. Rossi è nella lente d’ingrandimento Honda, che gli offre il team di Mick Doohan (costretto al ritiro, dopo un brutto infortunio a Jerez 1999): è tempo di Classe 500.

Classe Regina

La classe 500, come lui stesso (ma non solo) racconta, è brutale, cattiva, nervosa. Il debutto nella Classe Regina nel 2000 è propizio per l’amicizia con Max Biaggi. I 2 sono l’uno, la nemesi dell’altro: Max è schivo, riservato, un compasso nella guida; Vale è spensierato, estroverso, funambolico ed è solito festeggiare le sue vittorie con Gag da antologia. Una sola cosa li accomuna: l’insofferenza reciproca.

Rossi Biaggi Suzuka 2001

Negli anni successivi, il loro rapporto si svilupperà su 2 canali: le bagarre al limite in pista; le polemiche fuori. Per Valentino, nel 2001 arriva il titolo nella Classe 500, che diverrà MotoGP dal 2002. Dal motore 500cc 2t, si passerà ai 990cc 4t: crescono peso e potenza; diminuiscono maneggevolezza e brutalità.

Il pesarese sviluppa così il suo stile di guida: scorrevole, ma caratterizzato da profonde staccate; rotondo, ma efficace anche in bagarre per via di numerose traiettorie alternative.

Una scelta che Vale

Negli anni, Valentino si ripeterà più volte, ma se da HRC arrivano garanzie tecniche, i rapporti umani sono ai minimi termini. Proprio per questo, nel 2004 Vale passerà in Yamaha: la M1 è meno competitiva che la Honda RC211v, ma lo stimolo è forte. Rossi vincerà la 1° gara del 2004, a Welkom (Sudafrica): la sua vittoria più bella di sempre. Conquisterà anche il Campionato. I soprannomi che gli vengono attribuiti sono molteplici: Valentinik, Rossifumi, The Doctor etc.

MotoGP Welkom 2004

Dopo i trionfi del 2004 e 2005 con Yamaha, a Vale non basta più vincere. Vorrebbe stravincere e, per farlo, medita uno sbalorditivo passaggio in F1 nel 2006. Ravveduto, nel 2006 resterà con Yamaha ma non vincerà il titolo Mondiale. Neppure l’anno dopo, quando sulla scena arriverà Casey Stoner: un australiano velocissimo in sella ad una Ducati sulla quale faticano tutti.

Il nuovo che avanza è confermato dall’arrivo nel box di Jorge Lorenzo. 2 volte Campione del Mondo della 250, spagnolo di Palma di Mallora classe 1987, si rivela subito velocissimo. La sua autorità in Yamaha viene messa in discussione ed anche il box si “spacca”. Urge una soluzione.

I nuovi velocissimi avversari porterà Valentino ad alzare l’asticella e a compiere imprese leggendarie. Una su tutte? Il sorpasso all’ultima curva in Catalunya nel 2009. Nessun altro sorpasso sarà altrettanto leggendario nella sua carriera. Anche Laguna Seca 2008 merita. Su YouTube troverete delizia per i vostri occhi.

Nel 2010, l’atmosfera in Yamaha è alquanto rarefatta. La squadra gli preferisce Jorge Lorenzo, anche in proiezione futura (il maiorchino ha 23 anni, Vale 31). Il Dottore deciderà quindi di accettare la proposta del team ufficiale Ducati. In effetti, verrà accolto come il Messìa e retribuito come un Pascià: 14.3 milioni di euro l’anno sia nel 2011 che nel 2012.

Buon Compleanno Valentino Rossi - Ducati

Saranno però 2 stagioni disastrose. Il Reparto Corse sforna un aggiornamento dietro l’altro per sopperire alla mancanza di feeling sull’avantreno. Vale esaurisce ben presto l’entusiasmo, lasciando spazio alla rassegnazione. Il dialogo nella squadra è filtrato e nel box si percepisce insofferenza reciproca. A fine anno, i 2 si separeranno. Valentino Rossi tornerà in Yamaha Factory, lasciando spazio ad Andrea Dovizioso.

WaterMarc

Da quì, Valentino avrà un nuovo compagno di giochi. Il suo nome è Marc Marquez: catalano di Cervera, classe 1993, guida una Honda RC213V marchiata Repsola. Dalla guida veloce ed impiccata, sarà il suo erede naturale. E dire che fino a metà stagione 2015, i loro rapporti sono cordiali ed amichevole. Ma vi chiedo: può mai esistere amicizia tra due accaniti rivali, che si contendono un titolo mondiale, per giunta?

Rivalità Rossi Marquez

Le schermaglie di fine 2015 li riqualificano come semplici rivali. Nel frattempo, dopo aver sfiorato il 10° titolo, Il sole di Valentino entra nella luna calante. E’ ancora molto veloce e soprattutto bello da vedere. Una staccata formidabile ed una percorrenza a centro curva da record. Ma Marc Marquez e Maverick Vinales, suo team mate dal 2017 al 2020, sono dei gatti nei cambi di direzione.

E’ un messaggio per te

A fine 2019, Valentino Rossi traccia il bilancio di una stagione in cui ha sfiorato la vittoria ad Austin ed è salito sul podio in Argentina. Ma si è ritirato ben 4 volte. Il tutto mentre un giovane di nome Fabio Quartararo sembra fare dei miracoli in sella alla Yamaha satellite del team Petronas. La casa di Iwata deciderà di scommettere su di lui nel 2021 e Vale verrà spostato nel team satellite malese.

Un’offerta irrispettosa per un Campione come lui? No, dai: è sempre un team che nel 2020 ha vinto 6 gare. Una proposta ingenerosa per un Campione come lui che ha dato tanto a Yamaha? Neanche: come dicevano i Queen: “Show must go on”. Dopo un ultimo podio a Jerez 2020, Vale si prepara ad una stagione di rimessa. Ma c’è ancora Assen 2021. Nella gara in Olanda, il Dottore cade. E nella ghiaia, insieme ai pezzi della sua M1, sembra esservi rimasta anche la voglia di correre.

Meno male: al suo rientro, la sua compagna Francesca ha una notizia: aspettano una bambina.

Buon Compleanno Valentino Rossi

La piccola Giulietta vedrà la luce il 4 Marzo 2022. Oltre ad essere l’orgoglio di mamma e papà, sarà la luce che terrà compagnia a Vale nei bui giorni dell’horror vacui post ritiro. Ma Valentino non ha di questi problemi. C’è già pronta per lui una macchina nel WTC. E dopo un 2022 di apprendimento con l’Audi R8 LMS Evo II, a Misano 2023 coglierà la sua prima vittoria con la BMW M4 GT3 dell’omonimo team tedesco.

Valentino Rossi WorldSBK 2024-min

Insomma, la velocità, le sfide e quella voglia di non crescere mai sono il suo fuoco eterno. E nella sua vita ci sono ancora le moto: nei test di Portimao lo vediamo ancora in sella.

Buon Compleanno Valentino Rossi. La velocità sia sempre con te!

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.