mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeSportMotoGPCarlo Pernat EICMA 2022: "Per Ducati la 1° scelta era Martin..."

Carlo Pernat EICMA 2022: “Per Ducati la 1° scelta era Martin…”

-

Ad EICMA 2022, l’hospitality Ducati accoglie Carlo Pernat, manager di Enea Bastianini (QUI l’intervista completa). La sua pluridecennale esperienza è una miniera d’oro.

Ad EICMA 2022 c’è anche Carlo Pernat

Qualche nome dei piloti da lui seguiti in carriera? Loris Reggiani, Max Biaggi, Valentino Rossi, Loris Capirossi, Andrea Iannone. Personaggi impegnativi.

Carlo, quale di questi personaggi è stato più complesso da gestire?

“Max Biaggi pilota aveva un bel caratterino. Oggi che è team manager, si rende conto di quanto sia complesso gestire gli altri piloti: una volta me lo disse abbracciandomi. Con Loris Capirossi ci avvicinammo molto nel 1996: gli feci un contratto per correre con Aprilia l’anno successivo. Alla fine del 1998 divenne Campione del Mondo.”

Anche con Enea sembrate molto affiatati. Pochi minuti fa ci ha detto che spesso siete voi contro tutti.

“Enea è un bravissimo ragazzo: veloce, determinato e, cosa importantissima, si diverte in moto. E’ vero che a inizio anno, Ducati preferiva Martin ma abbiamo lavorato bene entrambi: Enea in pista, io fuori.”

Che stagione ti aspetti in MotoGP nel 2023?

“Sia Pecco che Enea lotteranno per il mondiale. Sono 2 caratteri diversi, ma entrambi molto intelligenti. Penso che riusciranno ad avere un buon rapporto nel box.”

Ma sei anche manager di Tony Arbolino. Come giudichi la sua stagione?

“E’ andata piuttosto bene. Sta crescendo ogni giorno e la sua amicizia con Fabio Quartararo lo sta inserendo tra i nomi ‘giusti’. Penso che il prossimo anno potrà giocarsi il mondiale contro Ogura, Lopez e Acosta.”

Dal tuo libro ‘Belin che Paddock‘, abbiamo letto di una vernice aerodinamica. Funzionava davvero?

“Funzionava eccome. Vennero in Aprilia 2 tizi delle Marche che mi proponevano questa vernice aerodinamica. La provammo sulla RS250 di Jean Philippe Ruggia e permetteva di guadagnare 2 decimi al giro. L’avevano presa da dei resti della II° Guerra Mondiale e infatti li arrestarono. Però…”

Ad oltre 70 anni hai ancora quell’entusiasmo dei decenni passati?

“Certo, come il 1° giorno. Lavoro per ottenere il meglio per i miei piloti. E la sera ancora esco dal Paddock…”

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

GUARDA ANCHE

Aprilia Tuono 1100 motoslitta-min

Cos’hanno in comune un’Aprilia Tuono 1100 ed una motoslitta?

0
Tutto, visto che la motoslitta stessa è un'Aprilia Tuono 1100. Questo meccanico ha postato alcuni video su YouTube della metamorfosi. Poteva quindi mancare la...
Triumph Daytona 675 crash-min

Triumph Daytona 675 crash. Come cadere da idioti

0
In questo video, vi mostriamo un crash da parte di un motociclista sulla sua Triumph Daytona 675. Un incidente che poteva essere evitato. Vediamo...
KTM 1290 Super Duke R

KTM 1290 Super Duke R VS RC16 MotoGP con Dani Pedrosa

0
KTM ripropone una sfida fatta mesi or sono: la sua 1290 Super Duke R contro la RC16 che corre in MotoGP sviluppata da Dani...