lunedì, Febbraio 6, 2023
HomeSportMotoGPCasey Stoner contro Marquez: "Non mi voleva in Honda"

Casey Stoner contro Marquez: “Non mi voleva in Honda”

A fine 2012, Stoner si ritira dalla MotoGP e lascia per sempre (?) le competizioni motociclistiche. La Honda ufficiale lasciata libera dall’australiano viene assegnata al rookie Marc Marquez. Il resto è storia. Benché fisicamente e spiritualmente lontano dal Paddock, Casey Stoner dice la sua su Marc Marquez.

Separati alla nascita

Accomunati dall’abitudine delle derapate, Stoner e Marquez non potrebbero essere più diversi. Casey, australiano di Southport, è caratterialmente schivo: tutto ciò che nel Paddock non abbia a che fare con le moto, non gli interessa. Marc è invece più guascone e dirompente: in altre parole, un dominatore a tutto campo. Casey, contrariamente ai suoi colleghi, ha bisogno di fiducia sul retrotreno, che controlla finemente grazie ad un uso massiccio del freno posteriore. Piste veloci come Losail o Phillip Island sono il suo pane. Marc preferisce un avantreno più solido che resista alle sue profonde staccate e di una moto agile nei cambi di direzione (la sua specialità). Nei tracciati più tortuosi, Austin e Sachsenring in primis, è imprendibile. Se il catalano è un lottatore nato, Casey non ama le bagarre e preferisce scappare per fare il ritmo.

Aut Aut

Nonostante il ritiro, Stoner diventa collaudatore Honda nel biennio 2014 e 2015. Ma date le premesse del paragrafo precedente, è saggio affidare lo sviluppo ad un pilota che guida esattamente all’opposto del titolare? La RC213V del 2015 è una moto difficile da guidare: erogazione esplosiva, frenata instabile, avantreno poco comunicativo. Marc non demorde e colleziona una serie di cadute che lo porteranno a chiudere il mondiale in 3° posizione. Casey vorrebbe sostituire l’infortunato Pedrosa ad Austin ma la Honda non acconsente al rientro in pista. L’australiano pensa ad una scelta protettiva verso Marc (non sapremo mai se aveva ragione). E’ ormai chiaro che il Reparto Corse HRC sia troppo piccolo per entrambi. Non potendo allontanare l’unico pilota in grado di vincere con quella moto, la casa di Tokyo sacrifica Casey Stoner.

Casey Stoner tuona contro Marquez

Un addio indigesto al Campione australiano, che oggi torna a parlare di Marc Marquez:

“Tutto quello che chiedevo era guidare una moto. Alle gare, preferivo i giri tirati della Qualifica. Anche da collaudatore ero piuttosto veloce e credo di aver ancora molto da dire in questo ambito. Ma ‘qualcuno’ non mi voleva in HRC. Spero che in futuro mi coinvolgano in qualche progetto stimolante. Successivamente ho collaborato con Ducati. A proposito, sono molto contento della promozione di Miller a pilota ufficiale. E’ maturato molto negli ultimi anni e, se continuerà su questa strada, otterrà grandi risultati.”

Chi è il più forte dei 2? La velocità pura sul giro secco premia Stoner al fotofinish, con vittorie in solitaria, d’autorita. Marquez è un campione ancor più completo, capace di innalzare l’asticella del rischio ogni volta che sale in sella.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Devot elettrica-min

Devot elettrica. La vendono già con la valigia?

0
Devot presenta la sua moto elettrica: una specie di Naked pensata per girare in città, dall'aspetto completo. Anche troppo completo. Scopriamola insieme. Devot da una...
MotoGP 2023 orari-min

Nuovi orari in MotoGP dal 2023. Sprint Race scombina tutto

0
L'introduzione della Sprint Race partire dal 2023 scombina i piani della MotoGP: il weekend di gara sarà scandito da nuovi orari. Neanche è arrivata...
Test WorldSBK Portimao 2023-min

Test WorldSBK 2023 Portimao. Bautista Re della pista

0
Questa settimana si sono svolti 2 giorni di test del WorldSBK 2023 a Portimao. Alvaro Bautista chiude in testa con il record della pista....

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.