mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeSportMotoGPMotoE 2024: oh ma c'è anche Chaz Davies!

MotoE 2024: oh ma c’è anche Chaz Davies!

Il Campione del Mondo di Supersport 2011 Chaz Davies torna a correre nella MotoE 2024. Ovviamente, con il team Aruba Ducati. Le porte di Borgo Panigale (BO) sono sempre aperte per il gallese.

Il 2024 di Chaz Davies riparte dalla MotoE

Come diversi ex colleghi/avversari, Chaz si sta avvicinando alla fatidica soglia degli anta e, da fine 2021 ritiratosi dal WorldSBK, è in cerca di nuovi stimoli. Quell’ambiente gli piace e gli manca, inutile negarlo. Altrettanto inutile starci dentro in una situazione complessivamente poco competitiva. Team privati, moto satelliti etc. Non è di questo che sente di aver bisogno.

Ecco che arriva la MotoE e, con tutti i suoi Volts, da una scarica a tutti i piloti la cui motivazione andava da tempo a corrente alternata. Tra questi piloti: il 2 volte Campione del Mondo di categoria Jordi Torres, il 6 volte Campione Italiano Supersport Massimo Roccoli, il Campione del Mondo di Moto2 2014 Tito Rabat. E, per l’appunto, Chaz Davies.

C’è bisogno di una scossa

Il gallese aveva già contribuito allo sviluppo della Ducati VL21, prototipo unico ed uguale per tutti nel mondiale MotoE (presto, anche in MotoGP succederà altrettanto). E la casa emiliana lo ha ricompensato restituendogli la fiducia del team Aruba per il quale ha corso 7 stagioni dal 2014 al 2020. Molti i compagni di squadra: Davide Giugliano, Marco Melandri, Alvaro Bautista, Scott Redding. E lui sempre lì, paziente.

Chaz Davies #7:

“Sono molto contento di partecipare a questa avventura, di nuovo con il team Aruba. Li conosco da 10 anni e li ho visti crescere nel tempo. Abbiamo già provato la moto a Portimao, dove correremo la settimana prossima. Ho avuto ottime sensazioni, quindi non vedo l’ora di essere lì per correre.”

Dopotutto, Chaz ha corso con qualsiasi mezzo: 125 e 250 da Mondiale (+ una wildcard in MotoGP nel 2007); WorldSSP 600 4 cilindri e 675 3 cilindri; WorldSBK 2 o 4 cilindri, a scoppi regolari o irregolari. Insomma, una polivalenza da far invidia ad Anthony West. Volete che lo spaventi la coppia della MotoE? Secondo me, non vede l’ora di scannarla sulle sue piste preferite.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.