giovedì, Gennaio 21, 2021
Home News Chaz Davies resta in Ducati. Andrà nel team GoEleven

Chaz Davies resta in Ducati. Andrà nel team GoEleven

Dopo il flirt con Aprilia, lo scambio con Michael Rinaldi andrà in porto: Chaz Davies resta in orbita Ducati, spostandosi nel team GoEleven. Una retrocessione?

Questione di punti di vista

Analizzando superficialmente la situazione, verrebbe da considerare questo passaggio come una remissione per il Gallese. Eppure, ci sono molti motivi per i quali questa scelta sia un “win-win” per tutti.

Ducati ha voglia e bisogno di un pilota giovane che abbia la reverenziale consistenza di Michael Rinaldi: sapendo d’avere tra le mani un’occasione d’oro, il romagnolo farà di tutto per non sprecarla. Inoltre, a soli 25 anni ha davanti a se molti anni di carriera.

Chaz Davies è il classico pilota vigoroso, poco incline ad estenuanti sessioni di test per lo sviluppo. Al contrario, è molto propenso a “dare gas” come se non ci fosse un domani, caratterizzato da una guida aggressiva e spigolosa. Un team ufficiale impone obblighi e pressioni mediatiche che in GoEleven diminuiranno notevolmente. Punto a favore del team privato.

Prossimo alla fine della sua carriera (33 anni sono abbastanza per un pilota), Chaz Davies troverà nel team piemontese una struttura vincente, oltre che un ambiente sereno e rilassato. Potrà quindi godersi la parte più primitiva delle corse, fatto di gas in pista e lavoro nel box. Lascerebbe negli appassionati un ottimo ricordo.

Chaz Davies resta comunque in Ducati

Infine, banalmente, guiderà comunque una Ducati Panigale V4: un mezzo con il quale ha già corso 2 stagioni e che conosce a menadito. Passare nel team ufficiale di un’altra casa, significherebbe ricominciare daccapo il training cognitivo per adattarsi ad un’altra moto.

Sui canali social del team GoEleven, il ducatista annuncia la novità.

CHAZ DAVIES #7:

“Nel 2021 correrò nel team GoEleven. Voglio ringraziare tutti i miei fan per il supporto e la Ducati per avermi dato ancora fiducia. Nelle ultime gare del 2020 ho dimostrato di essere ancora veloce e poter vincere delle gare. Sono contento di aver trovato una sella.”

Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Triumph 765 Supersport 2021

Triumph 765 Supersport 2021. In pista da Maggio

0
In realtà anche da prima. Sin dai primi test per il British Supersport 2021, andrà in pista la Triumph 765 3 cilindri. Si punta...
Zona Rossa Lombardia

Zona Rossa Lombardia. Fino al 31 gennaio o forse meno?

0
Purtroppo la zona rossa in Lombardia rimane appesa alla decisione del Tar. Il ministro della Salute Roperto Speranza ha smentito il fatto che potrebbero...
Ducati MotoGP 2026 (2)

Ducati in MotoGP fino al 2026. Il sogno si rinnova

0
Dal suo 1° mondiale in MotoGP nel 2007, Ducati ha sempre sognato di tornare a vincere un titolo: avrà tempo fino al 2026 per...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.