domenica, Giugno 23, 2024
HomeSportCIVCIV Vallelunga 2024 Gara 2. Pirro saluta e va via

CIV Vallelunga 2024 Gara 2. Pirro saluta e va via

Dopo il successo in Gara 1, Michele Pirro anche Gara 2 del CIV SBK 2024 a Vallelunga. Una vittoria schiacciante quanto…scontata. Perché succede questo?

Gara 2 del CIV SBK 2024 a Vallelunga

Se la partenza di Alex Delbianco dalla pole position è stata buona, quella di Michele Pirro dalla 2° casella è stata fenomenale. Il collaudatore tuttofare di Ducati si porta a sinistra ed inserisce la sua Panigale V4R esattamente nel punto migliore. Alle sue spalle è tutto un “corri corri”. Il 9 volte Campione Italiano ne approfitta per scappare.

Non ce n’è per nessuno: Michele Pirro è imprendibile. Guida con la sua solita pulizia e leggerezza, dando l’impressione di andare pianissimo. Eppure va più forte di tutti. La Ducati lo asseconda alla perfezione: sembra che sia l’anno giusto per fare cifra tonda. Dopotutto, è già a quota 4 su 4.

Tanto tuonò che alla fine cadde

Alle sue spalle, Alex Delbianco guida impiccato come da copione. All’imbocco della Esse, la Ducati di Pirro è una lama; la sua Yamaha sembra un toro meccanico da quanto rimbalza. Alle sue spalle, sta arrivando anche l’Aprilia RSV4 di Luca Bernardi. Forte del suo motore 1100, riesce ad uscire con più coppia dalle curve medio-lente.

Ma Alex non molla. Peccato non si possa dire altrettanto della sua moto. Frustata dalle sevizie del pilota, si arrende, lasciando spazio alle Aprilia di Luca Bernardi e Samuele Cavalieri. Il podio assume quindi il monografico tricolore sia per quanto concerne i piloti che le moto. Nulla da segnalare per quel che riguarda il resto: pochi sorpassi e qualche briciola per gli avversari.

(Non) E’ così

Il CIV SBK è sempre stato una fucina di talenti più o meno esplosivi. I più fortunati finivano nel WorldSBK; altri chiudevano lì la questione. Ma quale che fosse il loro futuro, buona parte di essi percepiva di poterci provare. Oggi, con buona pace di tutti i partecipanti, non è più così. E lo dimostra anche l’esiguo numero di partenti.

Laddove un pilota domini sdraiato e gli altri debbano cadere per tenere il suo ritmo, c’è qualcosa che non va. Tutti ragionamenti che decadono non appena ci si pone una semplice domanda: se Michele è più forte di tutti è colpa sua?

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Crash Pirro CIV Mugello 2024-min

Crash Pirro CIV Mugello 2024. C’è ancora domani

0
Gara 1 del CIV 2024 al Mugello termina con un crash per il leader di campionato Michele Pirro. Tanta pressione, ma nulla di irreparabile. Il...
CIV Mugello 2024-min (1)

CIV Mugello 2024: la valle della vita

0
Questo fine settimana, il CIV 2024 si trova al Mugello per il 3° appuntamento della stagione. La pista è davvero incredibile. Il Mugello ospita il...
Addio Guido Mancini-min

Addio Guido Mancini. Il mago della moto…e dei piloti

0
L'estate che ci sta per aggredire la pelle si apre con una brutta notizia: dobbiamo dire addio a Guido "Mago" Mancini, spentosi ad 85...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.