domenica, Luglio 21, 2024
HomeSportMotoGPCrash Martin Germania 2024. Come volevasi sabotare

Crash Martin Germania 2024. Come volevasi sabotare

Negli ultimi giri della gara di MotoGP 2024 al Sachsenring, in Germania, con un crash Jorge Martin getta al vento 25 punti. E forse il campionato.

Il crash di Jorge Martin nella MotoGP 2024 in Germania

Vincitore indiscusso della Sprint Race al Sabato, Jorge Martin parte per la gara carico a molla. Tra lui e Pecco Bagnaia c’è un elastico costante, giocato sul filo della pressione e del consumo delle gomme. Alla guida estrema dello spagnolo di Pramac, l’italiano del team Lenovo risponde con estrema misura e pulizia. Come andrà a finire?

Nessuno dei due sembra stia tirando al limite. Eppure, prima o poi, le gomme chiederanno il conto. Mentre le telecamere inseguono la lotta fratricida tra i fratelli Marquez, un rumore di ghiaia seguito dall’immagine di un gran polverone invade gli schermi della regia internazionale. Jorge Martin è caduto in Curva 1.

Last on the brakes

Curva 1 del tracciato tedesco è molto infida. Si arriva a 300 km/h in 6° e si scala fino in 2° per una destra in discesa con banking negativo. I più tondi vanno larghissimi per ritardare l’ingresso. Altri aggrediscono il punto di corda in anticipo, sporgendosi con il corpo. Questo porta a tenere il freno pinzato più forte nei primi angoli di piega, per caricare l’avantreno. Martin è uno di questi.

In arrivo alla staccata di Curva 1, Martinator frena fortissimo, ma non appena inclina la moto, quest’ultima cade secca in terra. SBAM! Inutile dire che il pilota non abbia voce in capitolo, non toccando terra con il corpo. E nella ghiaia non riesce neppure a vedere andar via Pecco Bagnaia ed i fratelli Marquez.

Erroraccio

25 punti gettati alle ortiche. Insieme ad altri 5 regalati al suo diretto rivale in campionato. E con la consapevolezza che Ducati non gli permetterà di vincere questo campionato. Pazienza le pole position, la garetta del Sabato e qualche partitella al biliardino dell’hospitality. Ma la “ciccia” andrà a qualcun altro.

Ma adesso testa bassa. Riposo, sole, mare ed allenamenti senza strafare. Al GP di Silverstone in programma fra 4 settimane c’è da tornare più incazzati che mai.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Linus incidente in Vespa-min

Piccolo incidente in Vespa per Linus a Milano. Galeotta fu la buca

0
Il conduttore radiofonico Linus ha avuto un piccolo incidente a Milano in sella alla sua Vespa. Nessun pericolo per lui, che infatti racconta (e...
MotoGP Kazakistan 2024 annullato-min

MotoGP Kazakistan 2024 annullato. Pazienza: si resta a Misano

0
Dal Kazakistan non arrivano buone nuove: il GP che Dorna avrebbe introdotto nel 2024 è stato annullato e la MotoGP correrà di nuovo a...
Royal Enfield Guerrilla 450

Royal Enfield Guerrilla 450. Scheda tecnica e prezzo

0
Con l'arrivo della Royal Enfield Guerrilla 450 si torna alle origini delle roadster. Questa nuova moto, potente e versatile, è stata progettata per offrire...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.