mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeSportMotoGPCrash Marquez MotoGP Austin 2024. E se fosse andata così?

Crash Marquez MotoGP Austin 2024. E se fosse andata così?

Durante la gara di MotoGP 2024 ad Austin, Marc Marquez è incappato in un crash davvero inaspettato. Tante ipotesi, tra le quali la nostra.

La MotoGP 2024 ad Austin perde Marc Marquez in un crash

Mentre Maverick Vinales rimonta posizioni fino ad agguantare la vittoria e concedere il bis della Sprint Race, per il podio è lotta aperta. Pedro Acosta contro Jorge Martin contro Marc Marquez. Il primo di essi è agilità allo stato puro: riesce a chiudere traiettorie strettissime che i ducatisti si sognano. Jorge Martin raddrizza prima di tutti la moto sfruttandone la grande trazione (cosa che porta i più ingenui a sospettare abbia chissà quale motore).

Marc Marquez entra in curva alla velocità della luce. E soprattutto, dove vuole lui. La pista texana è il suo giardino di casa. Con i tortuosi T1 e T2 ha una confidenza incredibile (sarà per questo che ci ha vinto 7 volte?). E infatti, non bisogna crederci troppo.

Calcio a(lla) 11

Giunto in Curva 11, Marc Marquez cade di colpo. Il cedimento dell’avantreno è così repentino che, fosse fisicamente plausibile, penseremmo che l’asfalto si sia sollevato per scaraventarlo in aria. Prima domanda: come cavolo ha fatto?

Essendo una caduta di avantreno, si tratta di un errore legato alla frenata. La linea è giusta, dal momento che sta passando nello stesso punto degli altri giri e dove è passato anche Pedro Acosta subito dietro di lui. L’intensitoà della frenata c’è, dal momento che la ruota posteriore non si solleva. Ma allora cosa succede? Quello che, conoscendo lo stile di guida di Marc Marquez non direste mai.

Ma vaaa

Negli anni, complice anche l’infortunio, abbiamo visto lo stile di Marc Marquez cambiare. Dalle derapate all’ingresso di ogni curva ed i cambi di direzione “a schiaffo”, siamo passati a grandi velocità in ingresso di curva (anche a scapito delle successive accelerazioni). Una guida più ortodossa, che della vecchia conserva: le traiettorie strettisstime e cucite al cordolo; le staccate profonde.

La ragione del Crash di Marc Marquez nella MotoGP ad Austin 2024

Secondo noi, Marc Marquez è caduto per aver frenato troppo presto. Una volta preso qualche metro da Pedro Acosta, il catalano ha iniziato a guidare in maniera più morbida, anche per preservare le gomme. E, tra tanti accorgimenti che concorrono a questo obiettivo, c’è quello di frenare prima. Più dolcemente.

“Ma scusa, se ha anche anticipato la frenata…”. Esatto, nella frazione di secondo in cui Marc ha preso in mano la leva, aveva ancora l’avantreno scarico per via della precedente accelerazione. Normalmente, c’è sempre un tempo infinitesimale in cui la chiusura del gas fa caricare l’avantreno prima di prendere in mano il freno.

La ruota davanti è stata sollecitata mentre ancora galleggiava a pelo d’asfalto. Capite cosa significhi guidare al limite una MotoGP? Elettronica o meno.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.