sabato, Agosto 15, 2020
Home Sport MotoGP Dovizioso caduto in Motocross: clavicola rotta; stagione compromessa?

Dovizioso caduto in Motocross: clavicola rotta; stagione compromessa?

Andrea Dovizioso è caduto oggi mentre gareggiava in Motocross: il suo primo amore, la sua grande passione segreta.

Andrea Dovizioso caduto in una gara di Motocross

Il pilota forlivese, ufficiale Ducati dal 2013, era oggi a Monte Coralli per una gara di Motocross. Essendo il suo grande amore fin da bambino, al quale però può dedicare meno tempo di quanto vorrebbe, Dovi è stato piuttosto veloce in qualifica, cogliendo un buon 6° posto. In gara, non riusciva a tenere il passo degli avversari e nel tentativo di non farli scappare, è incappato in una caduta. Trasportato subito al vicino ospedale di Faenza, ha riportato una frattura alla clavicola.

Trattandosi di una frattura lineare, una placca metallica sarà sufficiente per una guarigione rapida ed efficace. Anche perchè tra 3 settimane inizierà (finalmente) la stagione 2020 della MotoGP a Jerez de la Frontera.

Quoque tu, Dovi!

Al di la del dispiacere per quanto accaduto al pilota forlivese, questa caduta da parte di Dovi non ci voleva proprio. Tra lui e Ducati è in atto una trattativa per il rinnovo del contratto. Radio Paddock parla di un disaccordo di natura economica: a fronte dei 6 milioni di euro l’anno che Andrea percepisce attualmente, quest’ultimo ne chiede 8. Le difficoltà economiche in cui naviga l’economia italiana e, di rimbalzo, anche Ducati impongono una spending review che porterebbe lo stipendio di Andrea a “soli” 4 milioni di euro.

Scongiurata a priori la fame, Dovi ha nella permanenza a Borgo Panigale la scelta più vantaggiosa e razionale. A biglie (quasi) ferme, nessun’altra casa lo pagherebbe altrettanto. Quand’anche fosse, non ce ne sono di verosimilmente competitive da assicurargli i plausibili introiti dei premi vittoria e degli sponsor che avrebbe con Ducati. Perlomeno, non nel breve periodo. E parlare di proiezione futura con un pilota 34enne, che già valuta il ritiro…

Spunta infine un dettaglio interessante: il benestare di Ducati alle gare di Motocross, come va interpretato? Cortesia verso un pilota che vorrebbe trattenere o disinteresse per un pilota che ha già deciso di sostituire?

Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

MotoGP Austria 2020 FP2

MotoGP Austria 2020 FP2. Jack Miller davanti e la KTM…

0
Jack Miller al comando delle FP2 della MotoGP 2020 in Austria. Condizioni ibride tra asciutto e bagnato. 2° Iker Lecuona e 3°...
MotoGP Austria 2020 FP1

MotoGP Austria 2020 FP1. Pol Espargaro apre il gioco

0
Pol Espargaro apre il gioco delle FP1 della MotoGP 2020 in Austria, girando in 1:24.193'. 2° Andrea Dovizioso che lo segue a...
MotoGP Austria 2020 Conferenza Stampa

MotoGP Austria 2020 Conferenza Stampa. E in caso di pioggia?

0
La Conferenza Stampa della MotoGP 2020 in Austria si apre tra i punti interrogativi. Primo fra tutti: come mai KTM è andata...