martedì, Maggio 17, 2022
HomeMarchiDucatiDucati Aruba team 2020. Presentato il Team ufficiale

Ducati Aruba team 2020. Presentato il Team ufficiale

Presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, è avvenuta la presentazione del team Ducati Aruba che correrà in Superbike nel 2020. I piloti che ci correranno sono Scott Redding e Chaz Davies. Ma gli occhi sono tutti per lei: la Ducati Panigale V4 2020 SBK.

Ducati Aruba team 2020. Conferme e sorprese

Come accaduto altre volte, Ducati sceglie 2 canali per comunicare con la sua Fanbase: un primo pilota amato dal grande pubblico, stoico e longevo; un secondo pilota sul quale scommettere nel futuro. Nel 2020, il team Ducati Aruba non farà eccezione:, nel mondiale Superbike. Il lavoratore infaticabile Chaz Davies affiancherà il funambolico Scott Redding
Team Ducati Aruba 2020
Oggi il taglio dei nastri avvenuto alle ore 11:00, presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola: un tracciato caro alla Rossa di Borgo Panigale. Oltre ai 2 piloti, sono presenti alla cerimonia diverse personaggi importanti del mondo Ducati: l’ingegnere Gigi Dall’Igna, l’Amministratore Delegato di Aruba.it Stefano Cecconi e l’Amministratore Delegato di Ducati, Claudio Domenicali.
STEFANO CECCONI, A.D. Aruba.it:

La stagione 2019 è stata un po’ scioccante. Siamo partiti con le migliori prospettive, pur avendo delle incognite. Avevamo nuovi membri del team ed un rookie. Scioccante vedere da un lato vincere le prime 11 gare di fila, dall’altra ci aspettavamo di soffrire un po’ meno con Davies. Purtroppo ha saltato la preparazione invernale e questo ritardo lo ha penalizzato a lungo“,

CLAUDIO DOMENICALI, A.D. Ducati:

 “Siamo molto contenti degli ultimi due anni: la V4 è stata la supersportiva più venduta del mondo, con quasi il 20% di quote mercato. Puntando su Chaz e Scott, ci siamo preparati ancora meglio e sono certo che potremo divertirci dalla prima gara“.

Gigi Dall’Igna: “L’obiettivo è il titolo mondiale”

L’ingegner Dall’Igna, ai freddi numeri del suo mestiere, alterna il fuoco della competizione, sognando in grande
GIGI DALL’IGNA, Direttore generale di Ducati Corse:

In questi mesi abbiamo lavorato sullo sviluppo della Panigale V4 R. Siamo convinti che, nonostante la grande competitività dimostrata dalla nostra moto lo scorso anno, il campionato 2020 sarà ancora più combattuto. Come ha già detto Stefano Cecconi, abbiamo un solo obiettivo: riportare a casa il titolo mondiale Superbike che ci manca dal 2011. Abbiamo due piloti forti e molto motivati: Chaz, che ormai è con noi da 7 anni ed è uno dei pilastri della squadra; Scott, fresco vincitore del BSB e già velocissimo durante i test invernali. Crediamo di avere tutti gli ingredienti necessari per il ruolo di protagonisti a cominciare da Phillip Island”.

Chaz Davies: “2019 difficile. Nel 2020 vorrei vincere…qui!”

Lo storico alfiere di Borgo Panigale, da ormai 7 anni in Ducati, ricorda il suo 2019, iniziato in salita e migliorato pian piano.
CHAZ DAVIES #7:

“Le mie aspettative sono elevate. Nella seconda parte del 2019 le nostre prestazioni sono cresciute considerevolmente. Nelle ultime gare abbiamo sempre lottato per il podio. L’obiettivo è migliorare ancora e credo che l’esperienza di questi anni possa aiutarci. Durante l’inverno, abbiamo svolto un buon lavoro riscontrando sensazioni positive ma non sono mai andato alla ricerca del miglior crono. Mi sento meglio che un anno fa, sia fisicamente che come feeling sulla moto. Voglio rivolgere un pensiero a tutti i nostri tifosi: grazie per il vostro supporto, spero di poter celebrare tante vittorie con tutti i fans di Aruba.it Racing – Ducati, magari anche proprio tra qualche mese su questo circuito”.

Scott Redding: “Voglio riportare il titolo a Borgo Panigale”

Il pilota britannico ha vinto al primo colpo il Campionato BSB (British Superbike) e vuole estendere il suo dominio al mondiale Superbike. Ducati lo ha accolto calorosamente e lui vuole ripagare azienda e tifosi con un risultato degno.
SCOTT REDDING #45:

“Sono elettrizzato per questa nuova avventura. Sarà importante partire al meglio. Dobbiamo ancora capire il nostro reale livello di competitività, ma è chiaro che vogliamo vincere prima possibile. Sono molto soddisfatto per ciò che abbiamo fatto nei test. Ringrazio la squadra che ha svolto un lavoro eccezionale e mi ha trasmesso fiducia. Abbiamo tutti lo stesso obiettivo e questo è importante. Vorrei ringraziare in modo speciale Aruba.it e Ducati per avermi dato questa opportunità e avermi accolto in modo straordinario. Per i tifosi? So che la passione dei Ducatisti è travolgente e allora darò ogni giorno tutta la mia energia con un solo obiettivo: riportare il titolo a Borgo Panigale”.

[flagallery gid=189 skin=photomania]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Decreto Ecobonus 2022 moto scooter elettrici

Ecobonus 2022 per moto e scooter elettrici: finalmente il Decreto

0
Arriva il Decreto Ecobonus 2022 per moto e scooter elettrici. Se siete in procinto di acquistarli, tenete conto dei generosi sconti. Anche perché il...
Suzuki nuovi progetti 2023

Suzuki accantona la MotoGP per nuovi progetti nel 2023

0
Come ben sappiamo, Suzuki non parteciperà alla MotoGP nel 2023 e si dedicherà a nuovi progetti per la clientela stradale. Decisione saggia? Quali saranno i...
Mir Rins MotoGP Le Mans 2022

Mir e Rins MotoGP Le Mans 2022: 2 errori casuali?

0
Mir e Rins cadono entrambi nella gara di MotoGP 2022 a Le Mans. Il fatto che Suzuki abbia inaspettatamente annunciato il ritiro a fine...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.