giovedì, Agosto 11, 2022
HomeSportMotoGPDucati MotoE: nel vivo della tecnica

Ducati MotoE: nel vivo della tecnica

Ducati svela alcuni dettagli nella scheda tecnica della V21L che a partire dal 2023 monopolizzerà la MotoE. Un passo in avanti che dissipa la fama di azienda clientelista da sempre affibbiata alla casa di Borgo Panigale (BO).

La tecnica della Ducati VL21 MotoE

La sigla “V21L” a Borgo Panigale identifica la prima moto elettrica Ducati, prototipo che a partire dal 2023 gareggerà nella FIM MotoE World Cup, di cui la Casa motociclistica bolognese sarà partner come fornitore unico con 18 moto in pista nel corso di ogni weekend di gara.

Desing e livrea provengono direttamente dal Centro Stile Ducati. Come sappiamo, l’obiettivo è di massimizzare sia l’aspetto esteriore che l’aerodinamica.

Tempi tecnici

L’intero sistema motoristico si basa su una tensione di 800V (a pacco batteria completamente carico) per massimizzare il rendimento del powertrain elettrico e, di conseguenza, le prestazioni e l’autonomia. La Ducati MotoE può essere caricata quasi contestualmente al suo ingresso al box e per ricaricarla fino all’80% della sua autonomia sono necessari circa 45 minuti.

Forcella Ohlins NPX 25/30 con steli rovesciati da 43mm. Forcellone Ohlins TTX regolabile al posteriore. Freno anteriore Brembo con dischi da 338mm. Due padelloni che, sommati al freno motore tipico dei motori elettrici, permetterà grandi staccate. Anche perché si va forte.

Scarica di adrenalina

La Ducati MotoE pesa complessivamente 225 kg. La sua potenza massima è di 110 kw (150 cv), più o meno come una Moto2 attuale. La sua coppia è però ben superiore a quella di una SBK o una MotoGP: 140 nm. In uscita di curva bisognerà dosare il gas con il contagocce. E alla fine dei rettilinei più importanti (Mugello, Catalunya etc.), si raggiungono velocità attorno ai 275 km/h.

Presenti anche le odierne diavolerie elettroniche: Ducati Traction Control, Ducati Slide Control, Ducati Wheelie Control. Più una mappa che permette di personalizzare la risposta del gas e del freno motore. Il duro lavoro di Michele Pirro, Alex De Angelis e Chaz Davies li ripaga con questa meraviglia.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Luca Marini compleanno

Buon Compleanno Luca Marini. Predestinato di ghiaccio

0
Oggi vogliamo augurare un Buon Compleanno a Luca Marini che compie 25 anni. Fratello di Valentino Rossi, condivide con lui le corse in moto. Un...
Axel Bassani Ducati Aruba-min

Axel Bassani: ce lo vedreste in Ducati Aruba?

0
Axel Bassani sta ottenendo ottimi risultati in sella alla Ducati del team Motocorsa: un ottimo pretesto per spingere il team Aruba a valutarlo nel...
Tito Rabat BSB-min

Tito Rabat nel BSB. La sella è meglio del divano

0
Nella prossima gara del BSB a Thruxton, ci sarà anche Tito Rabat. Deluso dall'esperienza nel WorldSBK, il catalano vuole sperimentare le piste inglesi e...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.