lunedì, Novembre 28, 2022
HomeSportMotoGPDopo 15 anni un pilota Ducati vince in MotoGP. Era ora!

Dopo 15 anni un pilota Ducati vince in MotoGP. Era ora!

Dal 2007 un pilota Ducati non vince il mondiale in MotoGP. Oggi, Pecco Bagnaia ripete l’impresa dopo 15 anni e tanta fatica. Vediamo insieme cos’è successo nel frattempo.

Stoner vince in MotoGP con Ducati

Correva l’anno 2007. Ingaggiato come ripiego per soli 350.000 euro l’anno, Casey Stoner vince il titolo mondiale MotoGP sulla Ducati Desmosedici. Una moto selvaggia, dal motore brusco nell’erogazione e dalla ciclistica marmorea.

Ducati vince MotoGP - CS27

Loris Capirossi incappa in errori d’ogni tipo; Marco Melandri non vi entrerà mai in sintonia; il povero Nicky Hayden farà quel che riesce. Ma Stoner continua a vincere e a fine 2010 lascia una Ducati capace di vincere 3 gare l’anno. Ci salirà Valentino Rossi.

Giallo-rosso

Dopo tanti proclami, il Dottore non trova il bandolo della matassa. Tra 2011 e 2012, Ducati cambierà qualcosa come 10 telai (intervento da ritenersi l’ultima trincea prima di abbandonare un progetto) ed interverrà in ogni picometro della Desmosedici pur di renderla competitiva. Niente: problemi all’anteriore, al posteriore, in accelerazione, in frenata, a centro curva. Problemi, problemi, problemi. La guida pulita ed europea dell’urbinate mal si addice alla ciclistica sottosterzante di Borgo Panigale (BO).

Ducati vince MotoGP - VR46

Esausti entrambi, Rossi e la Rossa si separano a fine 2012. Il 9 volte Campione del Mondo tornerà sulla sua Yamaha. La casa si rivolgerà ad un corregionale DOC.

Desmodovi

“Il suo nome è Dovizioso, costa poco”. La sua guida è gentile con i componenti e profonda in staccata. Vista la situazione e l’assoluta mancanza di alternative…perché non provarci? Tra i 2, la chimica scatterà solo nel 2016, quando l’azienda ha già puntato su Jorge Lorenzo per il 2017. Anno in cui sarà proprio il forlivese ad andare forte e presentarsi a Valencia con un ultima chance per il titolo contro Marc Marquez.

Ducati vince MotoGP - AD04-min

Il miracolo non riuscirà, ma il forlivese potrà consolarsi guardando il suo estratto conto. Tra ingaggio (1 milione di euro), bonus vittorie (1.2 milioni di euro) e bonus vice-Campione del Mondo (500.000 euro) viene fuori un bello stipendio. E per il biennio 2019-2020 pattuirà con l’azienda emiliana la faraonica retribuzione di 6 milioni di euro a stagione.

La coppia dei Campioni

Venuti a mancare i presupposti per una futura collaborazione, il team factory Ducati si affida a Jack Miller e Pecco Bagnaia a partire dal 2021. Australiano cresciuto a pane, derapate e freno posteriore il 1°; italiano dalla guida fluida e la mente fredda il 2°.

Ciò premesso, va detto che nel frattempo la Desmosedici si è ammansita non poco. Da belva indomabile e granitica, si trasforma in una veloce giapponese nel senso più tecnico del termine.

Bagnaia Campione del Mondo - Lean-min

Cavalcata leggiadramente da Pecco Bagnaia e dagli altri alfieri, è ormai una moto in grado di vincere ovunque. Dal velocissimo Mugello alla tortuosa Motegi.

Ducati vince in MotoGP con Bagnaia

Questo pomeriggio, Pecco Bagnaia è diventato Campione del Mondo di MotoGP 2022. Dopo diversi titoli Costruttori e 15 anni di digiuno, il piemontese riporta a Borgo Panigale un mondiale Piloti. La felicità negli occhi suoi e della sua grande famiglia dicono tutto. Ma proprio tutto.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

100 km dei Campioni 2022-min

100 km dei Campioni 2022. Trionfo di Bartolini e Baldassarri

0
Elia Bartolini e Lorenzo Baldassarri trionfano nella 100 km dei Campioni 2022 presso il Ranch di Valentino Rossi a Tavullia. Ma oltre alla mera...
Officine Immorali

Officine Immorali. L’abbigliamento cazzuto da biker

0
Sei in cerca di originalità nel tuo guardaroba da motociclista? Abbiamo trovato allora qualcosa che fa al vostro caso. Si tratta della famiglia di...
Yamaha R1 onboard Macau

Yamaha R1 Onboard a Macau: pronti a perdere il fiato?

0
In questo video, vi mostriamo una ripresa onboard di una Yamaha R1 a quasi 300 km/h: tutto normale se non fossimo nel circuito cittadino...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.