domenica, Giugno 23, 2024
HomeSportMotoGPCome lo vedete Enea Bastianini in KTM dal 2025? Io male

Come lo vedete Enea Bastianini in KTM dal 2025? Io male

A partire dal 2025, Enea Bastianini correrà nel team factory KTM. Dei 3 grandi movimenti di mercato, a me sembra il peggiore. Vi spiego perché.

KTM sposa Enea Bastianini nel 2025

Dal prossimo anno, Jorge Martin andrà in Aprilia, mentre la sella della Ducati factory andrà a Marc Marquez. Il che significa che Enea Bastianini è alla ricerca di asilo politico. Anzi, agonistico. KTM gli da la sella della sua RC16 ufficiale, al fianco di Pedro Acosta.

Vista così, la proposta non sembra male: la moto sta crescendo e, nelle mani giuste (Brad Binder quando guida da criminale o Pedro Acosta che ha una “cazzimma” invidiabile) sa essere davvero efficace. Molto più agile di prima nei cambi di direzione e dotata di un motore molto potente. Soprattutto in alto.

Fiori d’arancio

Uscire dall’ambiente Ducati permetterebbe ad Enea di ritrovare la serenità del 2022 in cui, pur correndo con la Desmosedici GP21 del team Gresini, stava contendendo il titolo mondiale a Pecco Bagnaia. E così è stato fino all’ultima gara. Poi il team factory, le pressioni, l’impellenza di fare il risultato. Tutto sfumato con il contatto con Luca Marini durante la Sprint Race inaugurale a Portimao.

KTM gli restituirebbe la serenità dei bei tempi andati, con un mezzo che, al 9° anno in MotoGP avrà raggiunto una tale maturità da far invidia alla concorrenza. E, non dimentichiamolo, supportata da uno sponsor come RedBull, gli garantirebbe uno stipendio interessante. Non si vive di solo denaro, però…

Petrucci 2 – La vendetta

Non è così rosea come sembra. In KTM lo attenderebbe Pedro Acosta: il Campione del Mondo in carica della Moto2 che non è in MotoGP per riempire la griglia. Un rookie affamato di vittoria che non si ferma davanti a nomi iper-blasonati che guidano moto più performanti della sua. Figurarsi contro il compagno di marca.

E poi mancherebbe quella solidità progettuale che Ducati ha sempre avuto, anche quando le cose andavano male. Insomma, in KTM manca un Gigi Dall’Igna che dirige l’orchestra ed un Davide Tardozzi che corregge lo spartito. Non sono ancora così vincitori da aver sconfitto la tacita nikefobia: paura di vincere.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Crash Pirro CIV Mugello 2024-min

Crash Pirro CIV Mugello 2024. C’è ancora domani

0
Gara 1 del CIV 2024 al Mugello termina con un crash per il leader di campionato Michele Pirro. Tanta pressione, ma nulla di irreparabile. Il...
CIV Mugello 2024-min (1)

CIV Mugello 2024: la valle della vita

0
Questo fine settimana, il CIV 2024 si trova al Mugello per il 3° appuntamento della stagione. La pista è davvero incredibile. Il Mugello ospita il...
Addio Guido Mancini-min

Addio Guido Mancini. Il mago della moto…e dei piloti

0
L'estate che ci sta per aggredire la pelle si apre con una brutta notizia: dobbiamo dire addio a Guido "Mago" Mancini, spentosi ad 85...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.