mercoledì, Aprile 21, 2021
HomeAltre NewsFatturato Ducati 2020: positivo nonostante il Covid

Fatturato Ducati 2020: positivo nonostante il Covid

Nonostante la Pandemia e l’inattività della primavera, Ducati chiude il 2020 con un fatturato relativamente positivo. Non tanto per i numeri quanto per la crescita generale.

Numeri e sospiri

Il fatturato del 2020 di Ducati ammonta a 676 milioni di euro: -6% rispetto al 2019. Le moto consegnate ai clienti di tutto il mondo non raggiungono quota 50K fermandosi a 48.042: -10% rispetto al 2019. Numeri che però vanno inseriti in un file Excel minato dalla Pandemia, che ha pressoché azzerato le vendite nei mesi di Marzo ed Aprile 2020. Infatti, ci sono anche segnali negativi.

Sol levante

Nei paesi asiatici infatti, il suo consenso è cresciuto: in Cina si è venduto il 26% in più di moto rispetto al 2019. Ed anche la cultura teutonica si è avvicinata al marchio (dopotutto l’autostrada A22 del Brennero servirà pur a qualcosa…): + 7% di vendite in Svizzera e +11% in Austria. Invariate le classifiche che vedono l’Italia come maggior estimatore di Ducati, seguita dagli USA. Cresciuto infine il fatturato per moto che oggi sfiora i 15.000 euro (contro i 13.500 nel 2019).

Frutto della passione

Claudio Domenicali, AD di Ducati Motor Holding:

“Il 2020 è stato impegnativo, ma siamo comunque soddisfatti del risultato finanziario. Grazie a una rigorosa politica di riduzione dei costi fissi siamo riusciti a limitare la caduta del margine operativo. Allo stesso tempo abbiamo diminuito notevolmente le scorte di magazzino con effetti positivi sul cash flow. Gli investimenti sui nuovi prodotti non sono stati toccati. Un sentito ringraziamento va agli uomini di Ducati che ogni giorno contribuiscono alla forza e al successo dell’Azienda, anche in questo anno così difficile”.

Ducati fatturato 2020 - AD

Oliver Stein, CFO Ducati Motor Holding:

“La stabilità finanziaria è estremamente importante affinché l’azienda possa sostenere lo sviluppo tecnologico e le attività del reparto Ducati Corse. Grazie a una solida base finanziaria, Ducati ha potuto mantenere invariato lo sviluppo di questi importanti pilastri, anche in un momento così difficile. Siamo lieti di aver guidato l’Azienda attraverso le complessità del 2020. Iniziamo il 2021 con fiducia, pronti per recuperare anche più velocemente di quanto previsto”.

Impegno e sacrificio

Le keyword per uscire relativamente vincitori da un 2020 come il nostro. Ducati ha dato vita a numerose iniziative e visite guidate con le quali avvicinare il consumatore all’azienda. Infine, ha vinto il titolo Costruttori in MotoGP 2020, combattendo sulle piste di tutta Europa contro i colossi giapponesi: Honda, Yamaha e Suzuki.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Tito Rabat MotoGP

Tito Rabat torna in MotoGP per sostituire Jorge Martin

0
Tito Rabat torna in MotoGP in sostituzione di Jorge Martin. Il Campione del Mondo di Moto2 2014 cavalcherà la Ducati Desmosedici del team Pramac....
Test Aragon 2021 WorldSBK Day 1

Test Aragon 2021 WorldSBK Day 1. Rea batte Crutchlow

0
Nel Day 1 dei test WorldSBK 2021 ad Aragon, Jonathan Rea e la sua Kawasaki ZX10RR WorldSBK battono Cal Crutchlow sulla Yamaha M1 MotoGP....

Vircos Racer 1. Tuta intera in pelle da MotoGP

0
La Zoom Review di oggi è dedicata alla tuta intera da moto Vircos Racer 1, della linea bespoke racing gear. Un prodotto Made in...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.