sabato, Aprile 20, 2024
HomeNewsAttualitàFesta del papà 2024: bambini salite in sella con loro!

Festa del papà 2024: bambini salite in sella con loro!

Oggi 19 Marzo 2024 si celebra la Festa del papà: un’occasione che riunisce grandi e piccini sotto l’ala della passione per le moto. Tante passioni sono nate da li.

Anche nel 2024 Festa del Papà: ma come nasce?

Si tratta di una festa cristiana, per festeggiare i padri che crescono con dedizione i loro figli. Anche nel caso non siano i loro genitori biologici. Perché si festeggia proprio il 19 Marzo? Perché è il giorno di San Giuseppe. Colui che, secondo la Bibbia, accetta la paternità del bambino Gesù, a livello umano prima che biologico. Il papato del XIX° Secolo ha poi dato man forte a questa teoria.

Nel XX° Secolo, le carrozze con i cavalli dei Papi hanno poi lasciato spazio alle moto. Invenzione che non ha certo interrotto, ma semmai rafforzato, la celebrazione di questa ricorrenza.

Padri da corsa

Tra i piloti che hanno calcato le scene mondiali, molti avevano dei padri molto presenti nel paddock. Viene subito in mente Graziano Rossi, ex pilota di motociclismo che nel 1979 diede alla luce il piccolo Valentino. Una storia che tutti conosciamo ed ammiriamo.

Festa del papà 2024 - Chicho-min

Viene poi in mente Chicho Lorenzo: il severo padre del maiorchino Jorge che ha tirato su il figlio come il Campione del Mondo che è poi diventato. Allenamento duro e niente tempo libero. Una disciplina ferrea, in sella come in palestra. Ed una tecnica di guida impeccabile, poi attinta da tutti. Pensare che tuttora Chicho gestisce una scuola di Motociclismo, presso la quale si è formato il 2 volte Campione del Mondo Joan Mir.

Chi si somiglia, si piglia…

Andrea Dovizioso dice sempre che suo padre Antonio (nato in Sicilia ma cresciuto in a Forlì) lo abbia concepito già Campione del Mondo. Dalla minicross a Natale 1989 fino ai mille sacrifici per farlo correre nelle minimoto. Carica il camper e parti da Forlì alla volta di San Mauro Mare, Torricola, Vallelunga, Binetto. Torna sfiancato da questi viaggi e vai anche a lavorare il giorno dopo. Il tutto in una famiglia sguainata, unita dal filo dell’amore per il piccolo Andrea.

Suo simile è Paolo Simoncelli. Anch’egli romagnolo ma di Rimini, ha dato alla luce Marco Simoncelli. Coetaneo di Dovi, era il suo esatto opposto. Nelle minimoto erano battaglie toste: tra i bambini in pista; tra i genitori fuori. Nonostante l’incidente di Marco a Sepang 2011, Paolo gestisce da anni il team SIC 58 Squadra Corse che si divide tra Moto3 e MotoE.

…ma gli opposti si attraggono

Loris Capirossi eredita la sua passione da papà Giordano. A dispetto della sua grande conoscenza della meccanica e dei sacrifici fatti per finanziare la carriera del figlio, nel paddock era come se non esistesse. Benché romagnolo di Borgo Rivola (RA), un carattere schivo e dimesso: mai una parola fuori posto, una polemica. Nulla. Solo tante buone gardèle: grigliate di carne fuori al camper.

Non era così Pietro Biaggi, padre di Max. Romano de Roma, aveva un temperamento ben più forte e qualche scontro con altri piloti. Lo stesso Carlo Pernat racconta la difficile negoziazione del primo contratto mondiale di Max per la stagione 1992. Il tutto nonostante la sua estraneità a questo mondo. Si narra che quando Max tornò a casa con l’idea di diventare un pilota di moto, il Sor Pietro lo apostrofò:

“Ah Macse! Ma io mica gliela faccio a fare un altro figlio!”

Festa del papà 2024

Se siete padri, godetevi questa giornata insieme ai vostri figli. Se sono piccoli, fategli una piccola sorpresa: andate a prenderli a scuola e portateli a fare un giro in moto, sfruttando il sole di quasi primavera. I compiti li faranno più tardi insieme a voi. E gli amichetti alla Play Station potranno aspettarli online. Non succederà nulla, parola mia.

Bambini in moto - 2-min

Se invece siete più “esperti”, fatevi portare come passeggeri. I vostri ragazzi scopriranno come guidare gentilmente, magari allenandosi per altre occasioni più stimolanti. Entrate nel loro mondo che, potrebbe non sembrare, è talvolta più genuino del vostro. La passione non conosce età, ne esperienza, ma solo…passione, ecco.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

WorldSBK Assen 2024 vincitore-min

WorldSBK Assen 2024: sai che il vincitore potrebbe essere Johnny?

0
Questo fine settimana, il WorldSBK 2024 farà tappa ad Assen e noi abbiamo individuato nel 6 volte Campione del Mondo il possibile vincitore. Il...
Valentino Rossi nel 2021

20 anni dalla prima vittoria di Valentino Rossi con la Yamaha

0
Esattamente 20 anni fa, Valentino Rossi conquistava la sua prima vittoria in sella alla Yamaha M1. Siamo a Welkom, in Sudafrica e… Prima vittoria di...
Luca Salvadori SBK 2024-min

Luca Salvadori nel 2024 correrà con la Panigale V4 SBK

0
Esatto: nel 2024, Luca Salvadori correrà con una Ducati Panigale V4R versione SBK del team GoEleven. Lo stesso che schiera Andrea Iannone in WorldSBK. Ma...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.