venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeSportMotoGPGara MotoGP Qatar 2021. La 1° è di Vinales

Gara MotoGP Qatar 2021. La 1° è di Vinales

Maverick Vinales conquista la 1° gara in Qatar della MotoGP 2021. 2° e 3° posto per le Ducati di Johann Zarco e Pecco Bagnaia, che partiva in pole.

WDW?

I primi giri di gara sembrano estratti dal WDW (World Ducati Week): Pecco Bagnaia scatta benissimo dalla pole, seguito a ruota da Johann Zarco, il rookie Jorge Martin e Jack Miller. E se questi ultimi 2 eroderanno presto il loro potenziale, il francese non molla un metro. La sua Ducati sembra la più nervosa in accelerazione, eppure lui ci guida sopra con l’adattamento che ben conosciamo. Anche perché dietro stanno arrivando le Yamaha.

Dei 4 l’uno

Valentino Rossi, Maverick Vinales e Fabio Quartararo inseguono il quartetto di testa. Il Dottore scattava dalla 4° casella ma è stato, con rispetto parlando, un fuoco di paglia. Gara da dimenticare anche per il team mate Franco Morbidelli che chiuderà 18°. Nel frattempo, Vinales e Quartararo lottano fianco a fianco. El Diablo stacca fortissimo, mentre Top Gun è più dolce, privilegiando la scorrevolezza. Nel T3 guadagna visibilmente.

Blue shark

Il derby blu interno tra le Yamaha M1 Factory blue si risolve con una staccata di Maverick su Fabio alla Curva 1. Vinales è imprendibile e si lancia all’inseguimento delle Ducati e sarà un buon investimento. Pecco Bagnaia viene inghiottito da Johann Zarco, ed il pilota Yamaha si invola all’attacco. A 9 giri dalla fine, Vinales affonda su Zarco alla Curva 10, guadagnando metri e la testa della corsa. Oggi non ce n’è per nessuno. Sappiamo della sua imbattibilità quando è nella “omeostasi tecnica”.

Sciabola o spada

Top Gun accarezza e pennella le curve di Losail come il suo predecessore in Yamaha (Jorge Lorenzo). Nessuna sbavatura ed una gamma di innumerevoli traiettorie alternative. Le Ducati saltano come sul tappeto elastico nei cambi di direzione e ridisegnano una pista quadrata per sfruttare i loro punti forte: trazione e motore. E nel frattempo, gli altri recuperano.

Elastico

Vengono su proprio le Suzuki di Alex Rins e Joan Mir, tanto ignorate dai media, quanto temute dagli addetti ai lavori. E se Alex Rins prova ad avvicinarsi con educazione, Joan Mir è un bisturi. Tale è la sua confidenza con gli inserimenti in curva e le linee strette che gli avversari lo vedono solo una volta davanti.

One shot

A 3 giri dalla fine, il Campione del Mondo della MotoGP 2021 è comodamente in 3° posizione, dietro Johann Zarco. Sa di non avere il motore e la trazione della Ducati Desmosedici. L’ultima curva coincide con l’unica ripartenza perentoria nel curvilineo tracciato di Losail. Parafrasando la nota parabola del “Leone e la gazzella”, “A Losail, all’ultimo giro, non è importante che tu abbia una Suzuki o una Ducati, l’importante è provarci!”.

Knock out

L’ultimo giro arriva, il T3 tanto caro a Yamaha e Suzuki permette a Mir di avvicinarsi a Zarco. Ancora. Ancora un po’. Dentro! Imposta una traiettoria molto stretta e guadagna strada, ma…ricordate il discorso del rettilineo? In uscita dall’ultima curva, Joan si porta subito a destra risparmiando qualsiasi centimetro buono. Ma nulla può contro l’accelerazione di Johann e Pecco. 4° e va bene così.

Da rosso ad arancione

Ebbene, complessivamente le Ducati sono andate al di sotto delle aspettative (laddove queste ultime oscillassero tra la vittoria netta e la fuga solitaria). Il Messìa Jack Miller ed il rookie Enea Bastianini sono arrivati rispettivamente 9° e 10°. Gli altri rookies Luca Marini e Jorge Martin si sono posizionati al 15° e 16° posto.

Sconvenienza

Si salva Honda, con Pol Espargaro 8° e Stefan Bradl 11°. Polyccio ha ormai fatto i solchi su questo tracciato e in piste più “chiuse” come Jerez capiremo meglio. Disastro il team LCR che perde Takaaki Nakagami al 3° giro ed Alex Marquez al 13°.

Malissimo KTM che vede il suo apice in Miguel Oliveira 13° seguito da Brad Binder. L’alfiere del team Tech3 Iker Lecuona è 17° fuori dalla zona punti. Esattamente come Danilo Petrucci che però fa appena 1 curva. Urge RedBull Ring.

Semaforo verde

Buona la partenza stagionale di Aprilia che con Aleix Espargaro conquista un 7° posto. L’evoluzione del suo passo è stata costante, benché minata da parecchie bagarre. La strada intrapresa sembra buona: non resta che percorrerla.

Gara MotoGP Qatar 2021 – Classifica

Pos.PuntiNum.PilotaNazioneTeamMoto
12512Maverick VIÑALESSPAMonster Energy Yamaha MotoGPYamaha
2205Johann ZARCOFRAPramac RacingDucati
31663Francesco BAGNAIAITADucati Lenovo TeamDucati
41336Joan MIRSPATeam SUZUKI ECSTARSuzuki
51120Fabio QUARTARAROFRAMonster Energy Yamaha MotoGPYamaha
61042Alex RINSSPATeam SUZUKI ECSTARSuzuki
7941Aleix ESPARGAROSPAAprilia Racing Team GresiniAprilia
8844Pol ESPARGAROSPARepsol Honda TeamHonda
9743Jack MILLERAUSDucati Lenovo TeamDucati
10623Enea BASTIANINIITAEsponsorama RacingDucati
1156Stefan BRADLGERRepsol Honda TeamHonda
12446Valentino ROSSIITAPetronas Yamaha SRTYamaha
13388Miguel OLIVEIRAPORRed Bull KTM Factory RacingKTM
14233Brad BINDERRSARed Bull KTM Factory RacingKTM
15189Jorge MARTINSPAPramac RacingDucati
1610Luca MARINIITASKY VR46 EsponsoramaDucati
1727Iker LECUONASPATech 3 KTM Factory RacingKTM
1821Franco MORBIDELLIITAPetronas Yamaha SRTYamaha
1932Lorenzo SAVADORIITAAprilia Racing Team GresiniAprilia
Non classificato
73Alex MARQUEZSPALCR Honda CASTROLHonda
30Takaaki NAKAGAMIJPNLCR Honda IDEMITSUHonda
Primo giro non terminato
9Danilo PETRUCCIITATech 3 KTM Factory RacingKTM

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

KTM RC 990-min

KTM RC 990: tana per la supersportiva austriaca

0
Per le strade di città è stata avvistata una supersportiva KTM: potrebbe trattarsi della RC 990 il cui debutto è molto atteso. Cosa ne...
Dakar 2023 donne-min

Dakar 2023: 3 donne alla partenza nelle moto

0
Il 31 Dicembre 2022 avrà inizio la Dakar 2023: un'edizione che vedrà 3 donne partire nella categoria moto: Mirjam Pol, Sandra Gomez e Kirsten...
Suzuki GSX-8S V-Strom 800DE

Suzuki GSX-8S V-Strom 800DE per un buon 2023

0
Suzuki annuncia il listino delle sue nuove GSX-8S e V-Strom 800DE: 2 novità di media cilindrata che andranno a coprire buona parte del mercato....

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.