domenica, Luglio 21, 2024
HomeNewsAttualitàGiornata nazionale contro il bullismo a scuola. Che scooter guidavano i bulli?

Giornata nazionale contro il bullismo a scuola. Che scooter guidavano i bulli?

Proprio oggi 7 Febbraio ricorre la giornata nazionale contro il bullismo: un fenomeno diffuso sia a scuola che fuori. Che scooter guidavano questi gentiluomini?

Il 7 Febbraio è la giornata nazionale contro il bullismo a scuola

I bulli. Ragazzi come tutti gli altri che per non sentirsi da meno rispetto ai loro coetanei provavano ad affermarsi con la prepotenza. Comunemente, si associa questo fenomeno alla violenza fisica, quando invece può avvenire anche a livello verbale e psicologico.

Chi come il sottoscritto è cresciuto in una specie di Mesopotamia tra la grande città ed i tranquilli paesini di provincia, sa di cosa si parli. E negli anni ’90 e 2000, molti di questi bulli si muovevano sugli scooter. Che cosa guidavano? Oh ragazzi gli anni ’90. Il Crystal Ball, Il Game Boy, Max che uccideva l’Uomo Ragno (chissà come mai), Liga che certe notti urlava contro il cielo, lo sceriffo Woody gelosamente amico di Buzz Lightyear e Kevin McCallister a casa da solo.

Lui, lui: Aprilia SR 50

Nei primi anni ’90 si è vissuta la transizione da motorino (Ciao, Sì, Bravo etc.) a scooter. Nell’inverno tra 1992 e 1993, Aprilia lancia l’SR. Il telaio sembrava strettamente simile alla RS 125 con la quale Alex Gramigni era diventato Campione del Mondo nel 1992 o alla RS 250 guidata da Loris Reggiani. Ne uscirono versioni su versioni, di volta in volta intitolate a diversi Campioni in seno alla casa veneta: Max Biaggi, Valentino Rossi, Loris Capirossi, Tetsuya Harada, Manuel Poggiali etc.

Motore Minarelli: raffreddato ad aria, solido e robusto; raffreddato a liquido, potente e veloce. Le gomme larghe ed il baricentro basso consentivano un’ottima stabilità in piega. Il centraggio avanzato non era il massimo per impennare, ma c’erano innumerevoli Kit di elaborazione.

Giornata nazionale contro il bullismo a scuola - SR-min
Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Crash Alex Lowes WorldSBK Most 2024-min

Crash Alex Lowes Most 2024. Pressione o compressione?

0
Gara 1 del WorldSBK 2024 a Most si è conclusa con un crash per Alex Lowes. Si è trattato di pressione psicologica o un...
Petrucci WorldSBK Most 2024-min

WorldSBK Most 2024: grande Petrucci sul podio!

0
Danilo Petrucci chiude Gara 1 del WorldSBK a Most al 2° posto: il suo miglior risultato del 2024. Sarà questa la chiave per il...
Linus incidente in Vespa-min

Piccolo incidente in Vespa per Linus a Milano. Galeotta fu la buca

0
Il conduttore radiofonico Linus ha avuto un piccolo incidente a Milano in sella alla sua Vespa. Nessun pericolo per lui, che infatti racconta (e...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.