domenica, Aprile 21, 2024
HomeSportMotoGPGP Virtuale al Red Bull Ring. Vince Pecco Bagnaia

GP Virtuale al Red Bull Ring. Vince Pecco Bagnaia

La barca del Motomondiale sta navigando a vista, sperando di poter iniziare al più presto la stagione e disputare qualche GP per salvare il salvabile. In alcuni casi si parla di proroghe e deroghe contrattuali, nel caso che nel 2020 non si corra affatto. Per sopperire a questo digiuno agonisitico, i piloti di MotoGP si sono sfidati il 29 Marzo in un GP Virtuale al Mugello. Dato l’interesse suscitato nel pubblico, oggi si sono sfidati in un 2° GP Virtuale sul circuito austriaco del Red Bull Ring.

Lista partecipanti

Come nel 1° GP Virtuale, anche oggi partecipano 10 piloti. Per il team Yamaha Factory, Valentino Rossi e Maverick Vinales, più il suo futuro membro Fabio Quartararo. Honda schiera i fratelli Alex e Marc Marquez per il team Repsol e Takaaki Nakagami per il team LCR. Ducati, che sembra abbia fatto progettare questa pista dai suoi ingegneri, cala il Poker: Danilo Petrucci ed il collaudatore Michele Pirro, dal team Factory; Pecco Bagnaia dal team Pramac e Tito Rabat dal team Reale Avintia. Nessuna traccia di Suzuki, KTM ed Aprilia.

Circuito noioso, gare divertenti

Il tracciato del Red Bull Ring non fa strappare i capelli agli appassionati. La maggior parte di esso è caratterizzato da rettilinei, seguiti da frenate secche per curve molto lente e successive accelerazioni. Trazione e stabilità in frenata sono le caratteristiche chiave di questo circuito. Non è un caso che, nella realtà, Ducati ci abbia vinto tutte e 4 le edizioni disputate. Tuttavia, questo layout si presta molto alla bagarre ed agli arrivi in volata, come accaduto negli ultimi 3 anni.
Questi i risultati delle Qualifiche:

  1. P.BAGNAIA: 1:21.509′
  2. M.VINALES: 1:21.547′
  3. A.MARQUEZ: 1:21.576′
  4. M.MARQUEZ: 1:21.708′
  5. F.QUARTARARO: 1:21.914′
  6. M.PIRRO: 1:23.555′
  7. D.PETRUCCI: 1:23.889′
  8. T.NAKAGAMI: 1:24.322′
  9. T.RABAT: 1:24.485′
  10. V.ROSSI: 1:25.160′

Anche quì, i piloti hanno girato molto meglio che nella realtà, considerando che il record del circuito, ottenuto nelle Q2 del 2019 da Marc Marquez è di 1:23.027′. 

GP Virtuale al Red Bull Ring

La partenza è, come prevedibile, concitata. Pecco Bagnaia guadagna la testa della corsa e si mette al riparo da eventuali bagarre. Maverick Vinales lo segue a ruota, mentre dietro il gruppo appare piuttosto isterico. Valentino Rossi riporta nel videogioco il suo marchio di fabbrica: le rimonte a vita persa. Da segnalare la particolare loquacità di Valentino e l’approccio Kamikaze di Nakagami. Nel frattempo, Bagnaia e Vinales si scambiano la testa della corsa più volte. Entrambi commettono alcune imperfezioni e ciò li porta ad un arrivo in volata. Maverick si prepara all’attacco nell’ultimo settore ma esce di pista alla penultima curva e perde metri. Pecco vince il GP Virtuale al Red Bull Ring. Dietro, Valentino Rossi vuole attaccare Petrucci e vincere la volata, ma forza troppo l’ingresso all’ultima curva, perde l’anteriore e cade. Il ternano commette un errore grossolano e fa altrettanto.
Quì, l’ordine d’arrivo completo:

  1. P.BAGNAIA: 
  2. M.VINALES: +0.074″
  3. A.MARQUEZ: +9.762″
  4. M.MARQUEZ: +12.572″
  5. F.QUARTARARO: +35.418″
  6. D.PETRUCCI: N.C.
  7. V.ROSSI: N.C.
  8. T.NAKAGAMI: N.C.
  9. M.PIRRO: N.C.
  10. T.RABAT: N.C.

Bagnaia vince il GP Virtuale al Red Bull Ring

Anche oggi, prima di lasciare l’Autodromo, i piloti commentano le loro performance.
MARC MARQUEZ #93:

“E’ stata un bella iniziativa tra noi piloti. Peccato che alla curva 1 ho frenato troppo presto e sono stato travolto nella caduta.”

DANILO PETRUCCI #9:

“Ho fatto tutta la gara in 5° posizione, non sono stato veloce. Purtroppo, premendo il pulsante sbagliato, ho impostato la retrocamera e sono caduto.”

VALENTINO ROSSI #46:

Danilo è robusto anche sulla PlayStation. All’ultimo giro, ho provato ad attaccarlo ma sono caduto. Comunque, mi sono divertito.”

ALEX MARQUEZ #73:

“Nel tentativo di recuperare ho commesso diversi errori. Sarebbe stato bello rivincere come al Mugello.”

MAVERICK VINALES #12:

“Stavo spingendo forte per recuperare su Pecco ma ho frenato troppo, perdendo l’anteriore. Il 2° posto è un buon risultato, considerando come andiamo di solito in Austria. Peccato per l’errore alla penultima curva.”

PECCO BAGNAIA #63:

Sono rimasto concentrato per tutta la gara e con Maverick abbiamo fatto una bella battaglia. La gomma posteriore era molto calda e scivolava moltissimo.”

Una divertente deviazione per gli appassionati, abituati a veder lottare questi piloti nella realtà. Una sfida interessante per questi piloti, che lontani dal loro contesto abituale, si cimentano in un altro, tenendo alta la concentrazione ed i riflessi.
Cliccate QUI per rivedere la gara.
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

moto elettrica sportiva

Yadea Kemper RC. La moto elettrica sportiva dalle alte prestazioni

0
La Yadea, nota casa motociclistica cinese, ha recentemente presentato la Kemper RC, una moto elettrica sportiva che promette prestazioni elevate e uno stile futuristico....
Spinelli WorldSBK Assen 2024-min

Nel WorldSBK ad Assen 2024 Nicholas Spinelli entra nella storia

0
Nicholas Spinelli vince al suo esordio nel WorldSBK 2024 in Gara 1 ad Assen. E dire che doveva solo sostituire al volo Danilo Petrucci. WorldSBK...
WorldSBK Assen 2024 vincitore-min

WorldSBK Assen 2024: sai che il vincitore potrebbe essere Johnny?

0
Questo fine settimana, il WorldSBK 2024 farà tappa ad Assen e noi abbiamo individuato nel 6 volte Campione del Mondo il possibile vincitore. Il...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.