sabato, Gennaio 28, 2023
HomeAccessoriAbbigliamentoHevik Andromeda. Recensione giacca Urban. Zoom Review

Hevik Andromeda. Recensione giacca Urban. Zoom Review

-

Se siete alla ricerca di una giacca Urban, da indossare tutti i giorni, anche per andare al lavoro in moto o in scooter, ecco allora che oggi, in questa nuova puntata di Zoom Review, vi parliamo di Hevik Andromeda.

Appena arrivata in redazione mi è piaciuta molto per il suo look, la vestibilità, il taglio e per i particolari ben curati. Pur trattandosi di una giacca Urban ha mostrato di avere una buona tenuta all’aria e al freddo, anche durante alcuni brevi spostamenti in autostrada o in tangenziale.

Le caratteristiche di Hevik Andromeda

E’ una giacca certificata Classe A con una membrana impermeabile dalla tenuta di 5.000 mm di colonne d’acqua. Un tessuto esterno laminato ed elastico e una imbottitura interna termica removibile da 100 grammi.
Il cappuccio si può togliere ed è possibile stringerlo grazie alla presenza di regolazioni interne. Un bel collo alto, con funzione di paracollo.
La chiusura della giacca è la classica con zip, ma la caratteristica più particolare sono i magneti che permettono alla patella esterna di agganciarsi automaticamente.

L’interno di Andromeda

All’interno troviamo un dettaglio interessante, un’altra patella in rete Mesh sul lato destro, che si attacca tramite la zip, funzionando così da chiusura, ma anche da presa d’aria. Piacevole in primavera quando si vuole sentire un pò di fresco addosso, da utilizzare senza l’imbottitura interna.
Una cosa da sapere è che la parte posteriore della patella può essere chiusa, così da non far passare l’acqua in caso di pioggia, o aperta e agganciata all’interno con degli automatici per far passare l’aria.
Le maniche sono rifinite con dei polsini in lana per trattenere ancora di più il caldo. E’ possibile rimuoverli togliendo tutta l’imbottitura interna.

Otto comode tasche per Hevik Andromeda

Passiamo alle tasche. 8 in totale, di cui 5 esterne e 3 interne, tutte waterproof, con una buona capienza. Quelle inferiori hanno anche loro i magneti. Utilissimo il taschino sul braccio sinistro, magari per metterci dentro i documenti della moto. Una tasca interna è presente nell’imbottitura ed è in stile neoprene. Un’altra si trova subito sotto l’imbottitura.

Protezioni omologate

Le protezioni, omologate di livello 1, sono presenti su spalle, gomiti e permettono di muovere bene le articolazioni. E’ predisposta per l’inserimento di un paraschiena Hevik di livello 2, grazie alla tasca posteriore.

Ci piace

Sicuramente la vestibilità e il buon riparo dall’aria, il cappuccio con il collo alto e i magneti sulle tasche.

Non ci piace

Personalmente non mi sono piaciute molto le due “alette”del cappuccio che vanno a posizionarsi sulle spalle quando viene lasciato aperto. Ci tengo a precisare che si tratta solo di un mio parere estetico.

Prezzo e taglie

Interessante invece il prezzo. Andromeda costa 234,90 euro, disponibile nelle taglie dalla S alla XXXXL e solo nella colorazione nera.
Se volete altre informazioni andate sul sito www.hevik.it o scrivete ai ragazzi di Hevik che son sempre molto disponibili.

Thomas Bressani
Thomas Bressani
Thomas Bressani vive e nasce a Milano nel 1983, città di cui ne sente strettamente i legami. Per lui tutte le strade portano, ed escono per fortuna, da questa città. Affascinato da tutto ciò che lo circonda e dal mondo creativo, frequenta il liceo artistico e succesivamente l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Appassionato di Design, Arte, Grafica, Fotografia e Sport. E' a quest'ultimo a cui dedica buona parte del suo tempo libero, dopo un passato da playmaker nell'Olimpia Milano, si dedica al Taekwondo come atleta agonista e istruttore, arrivando a diplomarsi cintura nera di II Dan. Appassionato sin da ragazzino al mondo delle due ruote, la sua prima presa di contatto avviene a 14 anni con il primo motorino, da li in poi la crescita avviene naturale, 125, 600 e 1000 saranno le moto che lo accompagneranno nella sua vita. Non sopporta il passato di verdure, le code in auto, quelli che "voglio ma non posso" e chi parla troppo di prima mattina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

GUARDA ANCHE

Aprilia Tuono 1100 motoslitta-min

Cos’hanno in comune un’Aprilia Tuono 1100 ed una motoslitta?

0
Tutto, visto che la motoslitta stessa è un'Aprilia Tuono 1100. Questo meccanico ha postato alcuni video su YouTube della metamorfosi. Poteva quindi mancare la...
Triumph Daytona 675 crash-min

Triumph Daytona 675 crash. Come cadere da idioti

0
In questo video, vi mostriamo un crash da parte di un motociclista sulla sua Triumph Daytona 675. Un incidente che poteva essere evitato. Vediamo...
KTM 1290 Super Duke R

KTM 1290 Super Duke R VS RC16 MotoGP con Dani Pedrosa

0
KTM ripropone una sfida fatta mesi or sono: la sua 1290 Super Duke R contro la RC16 che corre in MotoGP sviluppata da Dani...