domenica, Giugno 23, 2024
HomeNewsAttualitàIncentivi moto e scooter 2024: come funzionano e quanto si risparmia

Incentivi moto e scooter 2024: come funzionano e quanto si risparmia

Gli incentivi per l’acquisto di moto e scooter elettrici sono pienamente operativi nel 2024. Vediamo però insieme come funzionano e quanto si può risparmiare approfittando di queste agevolazioni.

Gli incentivi moto e scooter 2024 escludono i benzina

Sfortunatamente, le moto e gli scooter a benzina sono esclusi dagli ecobonus del 2024. Questo significa che non ci sono sconti rottamazione per i veicoli alimentati a carburante fossile. L’obiettivo è incentivare l’adozione di veicoli più ecologici e sostenibili, riducendo le emissioni inquinanti.

Valore degli sconti e veicoli ammissibili

Gli incentivi statali si applicano a moto, scooter, tricicli e quadricicli elettrici e ibridi, anche se attualmente non esistono modelli ibridi sul mercato. Le cifre degli incentivi sono notevoli e variano a seconda delle condizioni specifiche:

  • Contributo del 30% senza vincoli: Questo incentivo offre uno sconto del 30% sul prezzo di listino, con un massimo di 3.000 euro di sconto.
  • Contributo del 40% con rottamazione: Se si rottama una moto o uno scooter inquinante, si può ottenere uno sconto del 40% sul prezzo di listino, fino a un massimo di 4.000 euro.

Gli sconti sono calcolati sul prezzo praticato dal concessionario al netto dell’IVA, che sarà poi aggiunta al prezzo incentivato.

Destinatari degli incentivi

Gli incentivi moto e scooter 2024 sono riservati esclusivamente ai privati. Questa scelta è stata fatta per evitare le autoimmatricolazioni e i veicoli a km zero, spesso utilizzati dalle società di sharing. È importante notare che i bonus sono validi anche per l’acquisto in leasing.

Regole per richiedere gli incentivi moto e scooter 2024

Le pratiche burocratiche necessarie per ottenere lo sconto vengono gestite dal concessionario. Tuttavia, ci sono alcune regole che devono essere rispettate per beneficiare degli incentivi:

  • Rottamazione veicolo Euro 0/1/2/3: Per ottenere il bonus del 40%, è necessario rottamare una moto o uno scooter omologati Euro 0, 1, 2 o 3.
  • Intestazione del veicolo rottamato: Il veicolo rottamato deve essere intestato da almeno 12 mesi a chi acquista il nuovo scooter elettrico. Può anche essere intestato a un familiare convivente.
  • Consegna del veicolo da rottamare: Il veicolo da rottamare deve essere consegnato al concessionario contestualmente all’acquisto del nuovo veicolo.
  • Ciclomotori regolarmente targati: Anche i ciclomotori possono essere rottamati per ottenere gli incentivi, purché siano regolarmente targati.
  • Veicoli di categoria L: Gli incentivi sono validi per l’acquisto di qualsiasi veicolo di categoria L, inclusi moto, scooter, tricicli e quadricicli.

Durata degli incentivi

La piattaforma del Ministero è operativa e i consumatori possono acquistare moto e scooter usufruendo degli incentivi fino ad esaurimento dei fondi. È consigliabile affrettarsi, poiché i fondi potrebbero esaurirsi rapidamente a causa della crescente domanda di veicoli elettrici.

Approfittare degli incentivi moto e scooter 2024 rappresenta un’opportunità importante per chi desidera passare a una mobilità più sostenibile, riducendo al contempo i costi di acquisto.

Thomas Bressani
Thomas Bressani
Thomas Bressani vive e nasce a Milano nel 1983, città di cui ne sente strettamente i legami. Per lui tutte le strade portano, ed escono per fortuna, da questa città. Affascinato da tutto ciò che lo circonda e dal mondo creativo, frequenta il liceo artistico e succesivamente l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Appassionato di Design, Arte, Grafica, Fotografia e Sport. E' a quest'ultimo a cui dedica buona parte del suo tempo libero, dopo un passato da playmaker nell'Olimpia Milano, si dedica al Taekwondo come atleta agonista e istruttore, arrivando a diplomarsi cintura nera di II Dan. Appassionato sin da ragazzino al mondo delle due ruote, la sua prima presa di contatto avviene a 14 anni con il primo motorino, da li in poi la crescita avviene naturale, 125, 600 e 1000 saranno le moto che lo accompagneranno nella sua vita. Non sopporta il passato di verdure, le code in auto, quelli che "voglio ma non posso" e chi parla troppo di prima mattina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Crash Pirro CIV Mugello 2024-min

Crash Pirro CIV Mugello 2024. C’è ancora domani

0
Gara 1 del CIV 2024 al Mugello termina con un crash per il leader di campionato Michele Pirro. Tanta pressione, ma nulla di irreparabile. Il...
CIV Mugello 2024-min (1)

CIV Mugello 2024: la valle della vita

0
Questo fine settimana, il CIV 2024 si trova al Mugello per il 3° appuntamento della stagione. La pista è davvero incredibile. Il Mugello ospita il...
Addio Guido Mancini-min

Addio Guido Mancini. Il mago della moto…e dei piloti

0
L'estate che ci sta per aggredire la pelle si apre con una brutta notizia: dobbiamo dire addio a Guido "Mago" Mancini, spentosi ad 85...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.