martedì, Giugno 25, 2024
HomeSaloniEICMAKevin Manfredi EICMA 2023: "Perché la MotoGP non corre al Paul Ricard?"

Kevin Manfredi EICMA 2023: “Perché la MotoGP non corre al Paul Ricard?”

Durante EICMA 2023, presso lo stand Caberg, abbiamo intervistato Kevin Manfredi. Pilota di MotoE, Endurance Superstock e CIV, ci da qualche dritta.

Kevin Manfredi EICMA 2023

Ciao Kevin. Che anno è stato per voi il 2023?

“Guarda, sicuramente non facile, ma ricco di novità. La MotoE si è rivelata una grande sorpresa. Potentissima e con un’accelerazione bruciante, è una moto molto divertente da guidare. E sa farsi rispettare su ogni tipo di pista.”

E’ quindi il momento di abbandonare i vecchi pregiudizi sull’elettrico?

“Direi di sì. Anche perché, rumore a parte, si guida molto simile alla Ducati Panigale V4.”

E per tornare in Italia, la Suzuki che guidi nel CIV sembra ora più lontana, ora più vicina, alle migliori. Cosa le manca davvero?

“Diciamo che la Suzuki GSX-R 1000 è stata abbandonata subito e poco sviluppata. Già nella versione di serie, ha un gran telaio ed un anteriore comunicativo. Ad esempio, nel T1 di Misano sono convinto che vada come le moto vincenti, se non meglio.”

Però…

“Però le manca molta trazione. In uscita di curva perde molti metri dalle rivali. Per questo, sembra lenta di motore, ma in realtà la potenza c’è. Ma se perdi all’inizio del rettilineo…”

E invece, tornando all’endotermico, come giudichi la tua stagione nell’Endurance?

“Non abbiamo raccolto quanto potuto. Qualche noia tecnica ed un po’ di sfortuna. La Yamaha R1 pagava molto in termini di potenza massima. Sul rettilineo del Paul Ricard (1800 mt, NDA), in scia facevo i 343 km/h, mentre da solo i 320.”

Sul rettilineo del Paul Ricard, in scia facevo i 343 km/h, mentre da solo i 320.

Addirittura?

“Davvero, quando i BMW mi superavano di scia, non riuscivo ad agganciarmi a loro. Dei momenti pensavo fosse guasta.”

E visto che ci siamo con l’Endurance: c’è qualche pista in cui Dorna non schiera i suoi piloti, ma nelle quali si dovrebbe correre?

“Proprio il Paul Ricard. Ha dei box ben più grandi che il Mugello ed è una pista davvero bella. Certo, con i mostri di oggi, dovrebbero spezzare il rettilineo con una chicane. Altrimenti…”

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Michele Pirro CIV Mugello 2024-min

Il CIV 2024 al Mugello premia la legge di Michele Pirro

0
Michele Pirro chiude con una vittoria in Gara 2 il suo CIV al Mugello 2024. Con 5 vittorie su 6 gare all'attivo, è ampiamente...
Delbianco CIV Mugello 2024-min

Al CIV Mugello 2024 Alex Delbianco torna alla vittoria

0
Alessandro Delbianco vince Gara 1 del CIV 2024 al Mugello. Fattore ancor più decisivo, dopo aver messo pressione a Michele Pirro, inducendolo all'errore. Prima vittoria...
Marco Bezzecchi Aprilia 2025-min

Marco Bezzecchi Aprilia 2025. Allora vuoi la guerra…

0
Nei giorni scorsi, in seguito all'arrivo in Aprilia di Jorge Martin e l'addio di Maverick Vinales, ci si chiedeva chi lo avrebbe sostituito nel...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.