venerdì, Luglio 1, 2022
HomeAltre NewsKobe Bryant. Lo sport piange la leggenda dell'NBA

Kobe Bryant. Lo sport piange la leggenda dell'NBA

Nelle ore scorse, abbiamo appreso la scomparsa di Kobe Bryant: leggenda dell’NBA, di soli 41 anni. La tragedia è avvenuta per via di un incidente in elicottero. Con lui c’era la secondogenita Gianna Maria-Onore, di soli 13 anni.

Kobe Bryant: amore e Basket

Sport è sinonimo di competizione, fatica, emozioni. In una sola parola, vita. La lente dell’ambizione sposta sempre più in alto le aspettative agonistiche. Al mondo, pochi sportivi riescono a tramutare questo aspetto in motivazione. Kobe Bryant apparteneva a questo ristretto club di eccellenze. Al punto che Michael Jordan “si rivedeva in lui”. Il suo soprannome, Black Mamba, è un chiaro omaggio al serpente nel film Kill Bill: Volume 2 di Quentin Tarantino. Il cestista disse di riconoscere nel serpente, le sue movenze in campo, il suo approccio al Basket.
Sposato con Vanessa Laine dal 2001, aveva 4 figlie: Natalia Diamante, di 16 anni; Gianna Maria-Onore di 13 anni, con la quale ha condiviso la tragica sorte; Bianka Bella di 3 anni; Capri Kobe di appena 7 mesi. I nomi scelti per le figlie confessano un grande amore per l’Italia. Infatti, Kobe ha vissuto in Italia dai 6 ai 13 anni, parlava un ottimo italiano, trascorreva le vacanze estive nella nostra penisola ed era un tifoso del Milan.

Il cordoglio dello Sport sui Social

MARIO ARCERI, Giornalista presso “Il corriere dello Sport”:

“Non ci sono parole, almeno non in questo momento, per chi lo ricordava da bambino a 6 anni. Palleggiava e giocava a pallacanestro insieme agli altri bambini, sotto lo sguardo di mamma Pamela al PalaEur, dove papà Joe giocava per la Sebastiani Rieti. La storia che ne è seguita è diventata sempre più intensa, riempendo le cronache e la fantasia di chi ama la Pallacanestro. Kobe Bryant ne è stato uno degli interpreti più amati.”

JORGE LORENZO:

“L’ho saputo pochi minuti fa e non riesco a crederci. Non sono mai stato un sostenitore degli elicotteri e invito i miei amici ad evitarli. Oggi hanno stroncato uno dei migliori interpreti nella storia del Basket. Ennesimo esempio di quanto la vita sia breve.”

MARC MARQUEZ:

“Sono senza parole. Grazie per quello che hai fatto per lo sport: il tuo messaggio è andato oltre il Basket.”

Seguono quelli dei piloti ed ex piloti di tutto il mondo: Fabio Quartararo, Maverick Vinales, Marco Melandri etc. Un curioso spot tra Kobe Bryant ed il motociclismo, questo video per Adidas, il cui il cestista cavalca una Ducati Supersport.
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Aprilia All Stars 2020

Aprilia vincitrice del Love Brands 2022.

0
Aprilia vince il Love Brands 2022: un contest che premia i brand più amati nelle varie nazioni. Ed in Italia, la casa veneta è...
Auguri Alex Marquez

Alex Marquez in Ducati nel 2023. Allarme rosso per Honda?

0
Alex Marquez arriverà in Ducati nel team Gresini a partire dal 2023. Una rivoluzione coopernicana nel complesso meccanismo che vede legati da sempre la...
Lv8 World Ducati Week 2022

Lv8 Elevate al World Ducati Week 2022

0
Siete pronti per l'evento più adrenalinico ed emozionante della stagione motociclistica? Anche quest'anno ci sarà Lv8 Elevate al World Ducati Week 2022 e "sosterrà"...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.