mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeSportMotoGPLuca Marini sulla Honda: "Non so cosa fare"

Luca Marini sulla Honda: “Non so cosa fare”

Luca Marini sembra già ai ferri corti con la Honda. Dal canto suo, non può perdere altro peso, ma i risultati non sembrano arrivare.

Cosa si aspettava Luca Marini da Honda?

Le parole del neo-acquisito in HRC non lasciano scampo alle mezze interpretazioni. Con l’ala dorata, il feeling fatica a decollare. Ne consegue che i risultati lo lascino parecchio insoddisfatto. E dire che il Maro, da pilota preciso ed analitico qual è sempre stato, si pone le sue domande.

Luca Marini #10:

Ho già fatto tutto il possibile per pesare di meno. Meno di così è impossibile per meA meno che non mi tagli una gamba. Ma non vorrei farlo, perché mi piaccio molto nella vita di tutti i giorni, mi piace essere più alto degli altri. Penso che dobbiamo solo trovare una base che funzioni per me. Abbiamo bisogno di tempo, ma penso che siamo sulla strada giusta“.

A ben guardare, con il senno di poi, qualche errorino di valutazione è stato fatto. Luca sa bene quanto Marc Marquez abbia vinto con Honda. Parimenti, ha vissuto il suo affanno da avversario. Non abbastanza? Parliamo della fatica che sta facendo Joan Mir: lui che con Suzuki ha vinto un titolo mondiale nel 2020, faticava a riportare la moto integra al box.

Un senso a tutto il male forse c’è

Ma un pilota è così: oltre che incredibilmente abile, è anche vergognosamente presuntuoso. Per lui non esiste la sconfitta, la bandiera bianca. Il mollare che invece salva spesso la vita di molti amatori. Un pilota spinge finché ne ha e si pone domande finché non si addormenta. E quando non ne pone più a se stesso, ci sono sempre gli ingegneri dai quali cercare altre risposte. E mi sa che alcuni di loro perderanno un bel po’ di capelli.

E poi diciamocelo: nella mente di Luca Marini, Honda è entrata “bussando con i piedi”: cioè, portando in dono un generoso ingaggio. Oltre che la consapevolezza intrinseca di essere una win-win situation. Il pilota andrà male? Potrà sempre dare la colpa alla moto (con Ducati era ben più efficace); andrà invece bene? Tanto di guadagnato.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.