sabato, Ottobre 1, 2022
HomeNewsMarcellino Lucchi Mugello 1998. Poker Aprilia

Marcellino Lucchi Mugello 1998. Poker Aprilia

L’aneddoto di oggi riguarda Marcellino Lucchi nella gara della Classe 250 al Mugello nel 1998. Quell’anno, la duemmezzo si chiamava Aprilia.

Il 4° uomo

Beffata dal suo ex pupillo Max Biaggi nel 1997, nel 1998 Aprilia schiera in campo uno squadrone da paura. Lo stoico Loris Capirossi; il certosino Tetsuya Harada; il rookie ribelle e Campione del Mondo 125 1997 Valentino Rossi. Sotto la direzione di 3 capo-tecnici invidiabili: Mauro Noccioli, Giovanni Sandi e Rossano Brazzi. Con una RSW250, Aprilia non vuole solo vincere, ma anche spazzare via dal suo cammino ogni traccia di concorrenza.

Per farlo si avvale del più veloce operatore ecologico d’Italia: Marcellino Lucchi, da Cesena. Quest’ultimo, alla sua mansione urbanistica, affianca il ruolo di pilota dal 1982. Dal 1986, è collaudatore Aprilia. Ah già: classe 1957, nel 1998 ha già 41 anni.

Poker toscano

Al Mugello, il presidente Aprilia Ivano Beggio rafforza il suo dictat: bisogna assolutamente riempire il podio. Per sicurezza, coinvolge anche Marcellino Lucchi. L’Aprilia RSW250 è un missile: basti pensare che tra la pole position di Tetsuya Harada e quella di Mick Doohan nella Classe 500 balla appena 1.4″ (nella Classe Regina sarebbe partito 12°).

Non sarà però il giapponese a vincere la gara del Mugello 1998, bensì lo stesso Marcellino Lucchi. Il “chierichetto” 41enne, per giunta collaudatore. Aprilia ne aveva capito l’importanza 20 anni prima di tutti. Alle sue spalle, il rookie Valentino Rossi agguanta la piazza d’onore.

Marcellino Lucchi Mugello 1998 - Gag

Un risultato esaltante, dal momento che festeggerà l’episodio salendo sul podio in T-Shirt, costume da bagno e ciabatte. 3° Tetsuya Harada a completare il podio e 4° Loris Capirossi che porterà a casa punti importanti ai fini del campionati.

Mentre il vincitore della 250 più combattuta di sempre festeggerà in maniera ben più monastica. Imboccherà il Passo del Muraglione e dalla valle toscana tornerà nelle colline romagnole in cui lo attende un lavoro ordinario. Sicuramente, ben più sicuro dello staccare alla San Donato a 270 km/h.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Dominique Aegerter WorldSBK 2023-min

Dominique Aegerter in WorldSBK dal 2023. Jump!

0
A partire dal 2023, Dominique Aegerter correrà in WorldSBK sulla Yamaha R1 del team GRT, al posto di Garrett Gerloff che andrà in BMW....
EICMA 2022 Biglietti-min

EICMA 2022: Biglietti scontati fino al 30 settembre

0
Fino al 30 Settembre, gli appassionati potranno acquistare i biglietti per EICMA 2022 al prezzo scontato di 16 euro. Dopodiché la quota pro-capite salirà...

Ducati Multistrada V4 Rally. Si viaggiare!

0
Ducati presenta la versione Rally della Multistrada V4, per i viaggiatori che intendono fermarsi solo al distributore di benzina. Ducati Multistrada V4: dalle passeggiate al...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.