martedì, Settembre 27, 2022
HomeNewsMichael Rinaldi in Ducati Aruba 2023. L'uovo oggi

Michael Rinaldi in Ducati Aruba 2023. L’uovo oggi

Ducati Aruba rinnova la sua fiducia verso Michael Rinaldi anche nel 2023. Una decisione che denota stabilità ma che agita il mercato piloti. Vediamo insieme perché.

Ducati Aruba rinnova Michael Rinaldi nel 2023

Dopo anni di instabilità in diversi campionati, Ducati sembra valorizzare maggiormente la stabilità.

Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati:

“Michael è un pilota giovane, che è cresciuto in Superbike con Ducati e ha dimostrato in più di un’occasione di essere molto veloce e di saper sfruttare al meglio il potenziale della Panigale V4R. Quindi siamo contenti di poter contare su di lui anche per il prossimo campionato. Con un anno in più di esperienza nel team ufficiale Ducati Aruba siamo convinti che potrà ambire a risultati ancora più importanti nel 2023″.

In testa al WorldSBK 2022 con Alvaro Bautista, la casa di Borgo Panigale (BO) ha nel Campione Europeo STK1000 2018 una seconda guida perfetta. Sempre pronto a “portare il fieno in cascina”, Rinaldi raramente infastidisce il proprio team mate. Ma toglie quanti più punti possibili ai suoi avversari, come accaduto nel round di Magny-Cours e Misano. Insomma Ducati ha fatto, a nostro avviso, una scelta logica. Certo, questo apre a diversi scenari.

Hai già deciso?

Giorni fa parlavamo di un acceso “testa a testa” tra Michael Rinaldi ed Axel Bassani per la sella ufficiale in Ducati Aruba. Ora che sappiamo esser destinata al 1° di essi, cosa farà il 2°? Può essere che si sistemi nel team Barni dove guiderà sempre una Ducati Panigale V4R ma con materiale più affine a quello ufficiale. La pressione aumenterà in proporzione ai risultati e alla bontà del materiale, ma con esso anche le possibilità di vincere un titolo.

Parimenti, sappiamo che anche Honda ha messo gli occhi sul Bocia e potrebbe sistemarlo su una CBR1000RR-R Fireblade. Purché sia ufficiale, altrimenti gli conviene restare dov’è.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Brixton Cromwell 1200 prova

Brixton Cromwell 1200 prova. Don’t speak British

0
Il nome potrebbe trattare in inganno. Ed in effetti di british c’è poco o niente, se non uno stile che ricorda le classiche scrambler...
Patente moto

Novità per la Patente moto: un corso al posto dell’esame di guida

0
Sono in arrivo grandi novità per gli appassionati di moto: la legge del 5 agosto numero 108 ha introdotto alcune modifiche all’attuale disciplina per...
Moto Morini Granpasso 1200-min

Moto Morini Granpasso 1200. A scuola dalla Tracer

0
Moto Morini deposita un brevetto della Granpasso 1200. Subito diramata sul web, la bozza presenta vaghe analogie con la Yamaha Tracer. La Moto Morini Granpasso...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.