mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeNewsAttualitàStop alle moto in Costiera Amalfitana nel weekend: un sacrilegio!

Stop alle moto in Costiera Amalfitana nel weekend: un sacrilegio!

Dopo l’ultimo incidente sulla Costiera Amalfitana, si sta pensando di vietarvi il transito alle moto durante il weekend. Si fa per la sicurezza, ma è dura da digerire.

Costiera amalfitana troppo pericolosa per le moto nel weekend

Ma quanto è bella la Costiera da fare in moto? Si esce dall’autostrada a Torre Annunziata; scavi di Pompei (NA) e poi su per i tunnel. Le foto a Vico Equense (paesino natale dello chef Antonino Cannavacciuolo) e poi giù per Meta di Sorrento, Positano e, se c’è tempo, Amalfi. Atrani, Minori, Maiori, Furore e si va via. Strade incantevoli, che profumano di salsedine e natura.

Una bella mangiata di pesce con vista mare, suggellata da un bicchierino di Limoncello; un ultimo sguardo alle Isole Galli raccontate nell’Odissea e si riparte. In moto, si sale snocciolando musicalmente tra 2° e 3° marcia. Peccato sia estremamente pericoloso.

Spira tantu sentimento

Si, perché a chi la percorre in maniera allegra ma misurata, si aggiungono quelli che devono invece battere il record. E dalla Costiera Amalfitana si passa a Macau o l’Isola di Man. Ogni Lunedì la stessa solfa: chi cade e si fa male; chi grazie al cielo non si fa nulla, ma distrugge la moto. E questi incidenti non fanno che aumentare il traffico, già enorme durante la bella stagione. Come porvi rimedio?

Salvatore Gagliano, presidente dell’Associazione per la tutela delle vittime della strada Costiera Amalfitana:

“Nei giorni festivi e pre-festivi diventa pericolosissimo transitare lungo la statale: è piena di moto di grossa cilindrata che sfrecciano ad altissima velocità, il più delle volte raggruppandosi e misurandosi lungo i tornanti e creando seri problemi alla circolazione. Innanzitutto, in varie strade del centro-nord, nei centri abitati, sono sistemati dei dissuasori che obbligano a moderare le velocità. Nel caso non si riuscisse a garantire un controllo delle strade continuo, l’alternativa sarebbe quella di vietare la percorrenza a moto di grossa cilindrata durante i fine settimana e limitarla ai soli mezzi di piccola cilindrata che molto spesso vengono utilizzati da coloro i quali si spostano per motivi di lavoro”.

Ma tu si pazz!

Il presidente Gagliano non ha tutti i torti. E purtroppo, neanche tante alternative. A partire dal fatto che siamo italiani e le regole le impariamo solo dopo averci sbattuto il muso, o a suon di minacce e terrorismo psicologico, sarebbe un provvedimento eccessivo, a nostro avviso.

Vietare il transito alle moto durante il weekend significherebbe decimare un mercato che fonda i suoi profitti anche sui motociclisti. Ma soprattutto, le moto di grossa cilindrata sono, si dotate di motori tendenzialmente più potenti, ma anche di freni e ciclistiche adeguate. Vogliamo mandarci i ragazzini con i 125? Vi assicuro che per farsi male sulla Costiera bastano ed avanzano anche quelli.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.