martedì, Marzo 5, 2024
HomeSportMotoGPMoto2 più lente delle 250 a Phillip Island.

Moto2 più lente delle 250 a Phillip Island.

Un recente tweet di Sebastian Porto evidenzia una scottante verità: a Phillip Island, le Moto2 sono più lente delle vecchie 250. Questa è tosta da mandar giù.

250 2004 VS Moto2 2022 a Phillip Island

Nel 2004 la classe di mezzo era la 250. Con poco più di 100 cv alla ruota su 100 kg di peso, erano delle moto stupende da guidare. Avevano la potenza per uscire di curva senza dover spingere con i piedi e divertire sui circuiti più veloci. L’erogazione appuntita del motore 2t bicilindrico imponeva grande precisione ed una guida scorrevole per tenere il motore in coppia.

Nel 2022 c’è la Moto2. Monomotore Triumph 765cc da circa 150 cv su 150 kg di peso. La maggior coppia in basso del 3 cilindri concede qualche sporadico errore di marcia. Il peso la rende più stabile anche se meno agile. In pratica, con maggior sottosterzo ed un’elettronica evoluta ci si prepara di più alla MotoGP: gamba fuori in staccata, ingresso in curva di traverso, pick-up in uscita di curva etc.

Nota bene

Indubbie differenze, che su un circuito così singolare come Phillip Island emergono. Si spendono moltissimi metri in piega, e pochissimo tempo con il freno in mano. A poco serve il freno motore del 4t. A molto invece, la maneggevolezza di un mezzo 2t nei cambi di direzione ad alta velocità.

I piloti di Moto2 affrontano la velocissima curva 3 in 5° piena a gas parzializzato, cercando di derapare il meno possibile. Con la 250, si teneva tutto aperto, mettendoci anche la 6°.

And the winner is…?

Nel 2022 Fermin Aldeguer gira in 1:32.330con la Moto2 segnando il record della pista per la classe di mezzo. Nel 2004, Sebastian Porto aveva già girato con la sua 250 in 1:32.099′. Peraltro, la velocità massima raggiunta dall’argentino fu 261,8 km/h; quella dello spagnolo con la Moto2, esattamente 30 km/h in più.

Moto2 VS 250 - 2

2004, vi rendete conto? Valentino Rossi correva contro Sete Gibernau, Max Biaggi e Loris Capirossi. Guido Meda commentava le gare con Loris Reggiani e le analizzava con Nico Cereghini. I piloti mettevano il gomito a terra solo quando cadevano.

In altri termini, nessuno dei piloti attualmente in griglia correva nel mondiale. Già che ci siamo, in quell’anno sono nati: l’attuale Campione del Mondo di Moto3 Izan Guevara e quello del 2021, Pedro Acosta che oggi corre…in Moto2.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Brembo MotoGP 2024-min

Brembo rinnova con la MotoGP anche per il 2024

0
Brembo rinnova con la MotoGP, che fornirà anche nel 2024. Inclusi nel pacchetto anche diversi benefits aziendali. Volete sapere quali? Brembo insieme alla MotoGP nel...
Bagnaia Campione del Mondo 2023-min

Pecco Bagnaia rinnova con Ducati fino al 2026. E questo ce lo abbiamo

0
Pecco Bagnaia rinnova con Ducati fino al 2026: notizia nell'aria, in cerca di concretezza. Tra il titolo mondiale e la firma sono passati 3...
Kove Moto ADV 800X-min

Kove Moto ADV 800X. Potente e…leggera

0
Il brand asiatico Kove Moto presenta negli USA la ADV 800X: una esponente della moda attuale, ad un prezzo concorrenziale. E badate bene che...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.