martedì, Settembre 27, 2022
HomeSportAltri sportMotoestate 2021 Cremona. Stagione chiusa tra bagarre e colpi di scena

Motoestate 2021 Cremona. Stagione chiusa tra bagarre e colpi di scena

Si è conclusa sul circuito di Cremona la stagione dei trofei Motoestate 2021, tra bagarre, sorpassi e colpi di scena. Le aspettative erano alte, per questo finale di stagione, perchè i giochi per l’assegnazione dei titoli erano ancora aperti.

L’inizio dell’ultimo weekend Motoestate 2021

Nella classe 125/Moto4 la lotta per l’assegnazione del titolo è stata una questione tutta da risolvere tra Gabriele Balboni ed Emanuele Magnanelli, in vantaggio in classifica generale.

Alla fine Magnanelli taglia il traguardo al terzo posto assoluto, piazzamento che gli vale la corona 2021. Ma a tagliare il traguardo e a precedere tutti sotto la bandiera a scacchi è invece Andrea Vitali, garantendosi così il titolo della moto4.

La Supermoto

Nella supermoto la battaglia è stata tutta tra Daniele Scagnetti e Matteo Morri; i due erano distaccati in classifica generale soltanto da un punto ma dopo una gara combattuta fino all’ultima curva a vincere e conquistare il titolo è stato proprio Morri.

Titolo già assegnato nella 300

La Classe della 300 è stata l’unica categoria ad avere il titolo già assegnato, andato in anticipo al pilota Dunlop Davide Conte, che ha gareggiato con il numero 1 virtuale sulla carena.

La lotta per il podio non si è risparmiata e durante i primi passaggi il trenino dei piloti si spezzava in due gruppi, con Bradley Smith, Davide Conte, Mattia Vignati e Davide Bollani a contendersi il gradino più alto.

A vincere la gara di giornata è stato Smith, che è riuscito ad infilare all’ultimo passaggio Bollani. Scivola purtroppo Conte, nel tentativo di sorpassare Smith all’ultima curva del quinto giro, ma con il titolo già in tasca.

Motoestate 2021 Cremona

Le classi 600 e 1000

Nella classe 600 Simone Saltarelli ha gareggiato come campione ancor prima del via, senza però risparmiarsi e imponendo un ritmo gara impressionante e impossibile da tenere per i suoi avversari.

Nella 1000 il finale è stato a sorpresa, con tre piloti a giocarsi il titolo, tra cui Andrea Maestri, Cristian Brugnone e Massimiliano Palladino. I tre piloti si sono controllati per tutta la gara, lasciando spazio alle wild card Ivan Goi, Fabio Starnone e Davide Eccheli.

A portare a casa il titolo 2021 è stato Brugnone, nonostante la sua ottava posizione in gara.

La Race Attack della domenica

La giornata del Motoestate 2021 è stata chiusa di domenica dalla Race Attack, trofeo promozionale che facilita il passaggio dalle prove libere al mondo delle gare.

Nela 600 è Andrea Liberini che si laurea campione del Mondo, protagonista di una strepitosa doppietta in gara. Nella 1000 la questione titolo è stata combattuta tra i piloti Yari Remoto e Lazzaro Valsecchi; ma grazie alla differenza di punti in classifica e le capacità di gestione dimostrate, è Remoto a laurearsi campione 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Brixton Cromwell 1200 prova

Brixton Cromwell 1200 prova. Don’t speak British

0
Il nome potrebbe trattare in inganno. Ed in effetti di british c’è poco o niente, se non uno stile che ricorda le classiche scrambler...
Patente moto

Novità per la Patente moto: un corso al posto dell’esame di guida

0
Sono in arrivo grandi novità per gli appassionati di moto: la legge del 5 agosto numero 108 ha introdotto alcune modifiche all’attuale disciplina per...
Moto Morini Granpasso 1200-min

Moto Morini Granpasso 1200. A scuola dalla Tracer

0
Moto Morini deposita un brevetto della Granpasso 1200. Subito diramata sul web, la bozza presenta vaghe analogie con la Yamaha Tracer. La Moto Morini Granpasso...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.