martedì, Settembre 27, 2022
HomeSportMotoGPMotoGP Aragon 2022 crash triplo al 1° giro. Che domino!

MotoGP Aragon 2022 crash triplo al 1° giro. Che domino!

La gara di MotoGP 2022 ad Aragon verrà ricordata per un crash triplo, 5 curve dopo il semaforo. Coinvolti: Marc Marquez, Nakagami e Quartararo. Se del primo abbiamo scritto anche il nome è per non confonderlo con suo fratello Alex.

Un crash epico nella MotoGP 2022 ad Aragon

E’ il 1° giro del 15° round di campionato. 1°, 2°, 3° e si arriva tutti in Curva 1. Si passa dove c’è spazio, ci si difende come si può. Marc Marquez rimonta subito ben 7 posizioni e si trova 6°. Dietro di lui c’è Fabio Quartararo che, per non centrarlo, fa un highside (QUI analizziamo specificamente questo episodio). Una carena della Yamaha del Diablo resta impigliata sotto il codone della moto di Marc Marquez, bloccando l’abbassatore posteriore.

La moto diventa inguidabile e, nel tentativo di rientrare in pista, Marc urta Takaaki Nakagami. Quest’ultimo cerca in tutti i modi di evitare il contatto (allarga visibilmente il gomito) ma cappotta e cade al suolo. Restando oltretutto in mezzo alla pista, appena prima di Curva 8, in un giro concitato qual è quello iniziale. Con un abbassatore ormai danneggiato, anche Marc Marquez è costretto al ritiro.

Tutto è bene quel che finisce bene

“Ma bene cosa che 3 piloti non hanno neppure completato il 1° giro?” Bene, perché un contatto simile alla prima tornata poteva avere conseguenze ben peggiori su tutti e 3 i piloti. Più quelli che sopraggiungevano da dietro. Purtroppo, il rientro di Marc Marquez ha subito scatenato polemiche e fatto discutere.

Chiaro che non lo abbia fatto apposta (al di la di tutto, nessun pilota sarebbe così stupido da farlo di proposito, con le telecamere anche dentro la tuta). Ma tutto è scaturito dalla foga con cui i piloti cercano di guadagnare posizioni. Vero è che le gare son sempre state così e, in periodi in cui si lamenta la carenza di spettacolo, quei 3 hanno fatto di tutto per smentire questa tesi. Avendo svolto l’organizzazione un lavoro impeccabile, stavolta saranno i piloti a dover riflettere.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Brixton Cromwell 1200 prova

Brixton Cromwell 1200 prova. Don’t speak British

0
Il nome potrebbe trattare in inganno. Ed in effetti di british c’è poco o niente, se non uno stile che ricorda le classiche scrambler...
Patente moto

Novità per la Patente moto: un corso al posto dell’esame di guida

0
Sono in arrivo grandi novità per gli appassionati di moto: la legge del 5 agosto numero 108 ha introdotto alcune modifiche all’attuale disciplina per...
Moto Morini Granpasso 1200-min

Moto Morini Granpasso 1200. A scuola dalla Tracer

0
Moto Morini deposita un brevetto della Granpasso 1200. Subito diramata sul web, la bozza presenta vaghe analogie con la Yamaha Tracer. La Moto Morini Granpasso...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.