mercoledì, Settembre 23, 2020
Home Sport MotoGP MotoGP Brno 2020 Gara. 1° vittoria per Binder e la KTM

MotoGP Brno 2020 Gara. 1° vittoria per Binder e la KTM

Vittoria inaspettata di Brad Binder sulla KTM nella gara della MotoGP 2020 a Brno. Il Sudafricano è stato Campione del Mondo di Moto3 nel 2016, già al tempo legato all’azienda austriaca. 2° Franco Morbidelli, a debita distanza. 3° Johann Zarco, autore della pole position.

Attenti a quei 2

Al via, Johann Zarco parte veramente sottotono: la sua moto sobbalza ripetutamente in accelerazione (cosa che si vedrà ad ogni uscita di curva). Nel trambusto, Franco Morbidelli ne approfitta per guadagnare la testa della corsa, con Fabio Quartararo e Brad Binder alle sue spalle. Si aspetta una rapida rimonta di Fabio, ma El Diablo oggi fatica a tenere il passo del team mate. Anche Brad Binder sembra metterlo in difficoltà e, a tempo debito, lo sfilerà in scioltezza. Vincerà la gara con oltre 4″ di vantaggio, con una guida aggressiva ed inesorabile.

Altro alfiere KTM davvero ispirato è Pol Espargaro. Lotterà per alcuni giri con Johann Zarco e, dopo averlo superato, si metterà all’inseguimento dei primi 3. I sogni di gloria finiscono alla curva 1 del 13° giro: Polyccio va largo, si tocca con Zarco e cade. La manovra finirà sotto investigazione, con conseguente Long Lap Penalty al francese per “guida irresponsabile”.

Nel frattempo…

Il gruppetto alle loro spalle duella con tenacia. Fabio Quartararo è in difficoltà e, pur staccando al limite, non riesce a contenere i vari: Miguel Oliveira, Valentino Rossi, Johann Zarco ed Alex Rins. Quest’ultimo studierà a lungo il ducatista francese e nell’ultimo giro tenterà ovunque un attacco. La sua Suzuki è più agile nel misto ma in rettilineo accusa puntualmente la minor potenza. Sul podio ci finirà Johann.

KTM, che sorpresa

Sul tracciato di Brno, KTM è andata fortissimo: non fosse stato per la caduta, Pol Espargaro aveva il passo per duellare con i primi (e, potenzialmente, passare in testa). Anche Oliveira chiude con un 6° posto che fa morale.

Yamaha ne esce assai ridimensionata. Un’analisi incrociata delle sue performance qui e a Jerez ci dice che, laddove riesca a scappare, fare le proprie traiettorie ed usurare progressivamente gli pneumatici, la M1 può fare la differenza. Se qualcuno le spezza il ritmo, la situazione peggiora notevolmente. 2° Franco Morbidelli, al suo 1° podio in carriera; 5° Valentino Rossi; chiude in 7° posizione Fabio Quartararo; anonimo Maverick Vinales in 14° posizione.

Se c’è una marca veramente anonima nella gara di oggi, quella è proprio Honda. 8° e staccato di molto Takaaki Nakagami; il suo team mate in LCR, Cal Crutchlow è 13°. Il rookie Alex Marquez e 15°. Chiude lo schieramento Stefan Bradl al 18° posto. Urge un passo avanti ed una rapida guarigione.

Complessivamente migliore la situazione in casa Ducati. Il 3° posto di Johann Zarco non risolve le reiterate criticità progettuali (e contrattuali). 9° Jack Miller. Dopo una qualifica da dimenticare, Andrea Dovizioso rimonta fino all’11° casella. Alle sue spalle, Danilo Petrucci.

Suzuki salva il salvabile con un 4° posto di Alex Rins, che si è giocato il podio fino all’ultima curva. Dopo una brillante qualifica, Aleix Espargaro chiude 10°, mentre Bradley Smith è 19° ancora una volta.

Una gara inaspettata che, sia pur senza offrire grandi bagarre per la vittoria, ha spezzato la monotonia di un titolo mondiale tutt’altro che assegnato.

MotoGP Brno 2020 Gara – Classifica

MotoGP Brno 2020 Gara - Crono

Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Tech3 senza sponsor nel 2021

Tech3 senza sponsor nel 2021, se RedBull abbandona

0
Il team Tech3 rischia di rimanere senza sponsor sulle carene nel 2021. L'eventuale abbandono di RedBull sarebbe un duro colpo per il...

Marc Marquez vuole tornare: “Magari a fine stagione…”

0
Dalla sua casa di Cervera (suo paese natale), l'8 volte Campione del Mondo catalano ha rilasciato una lunga intervista circa le sue...
Voge Brivido 500R

Voge Brivido 500R. A meno di 5.000 euro

0
Ha un prezzo davvero competitivo e un design aggressivo dalle forme spigolose, che lasciano trapelare la sua voglia racing. E’ la Voge...