lunedì, Novembre 30, 2020
Home Sport MXGP MXGP Gran Bretagna 2020. Herlings suona la carica per la nuova stagione

MXGP Gran Bretagna 2020. Herlings suona la carica per la nuova stagione

MXGP Gran Bretagna 2020 – Finalmente la nuova stagione del mondiale di motocross è ricominciata e subito dalla prima gara svoltasi a Matterley Basin ci sono arrivate alcune conferme. La prima è quella che i tre là davanti – Herlings, Gajser e Cairolivanno tutti fortissimo e sono in forma smagliante. La seconda è che quest’anno i pretendenti al titolo sembrano avere la giusta determinazione e tutte le carte in regola per dare vita a un Campionato tiratissimo.

Herlings calcolatore

Nella stagione 2018 Jeffrey Herlings ci aveva abituati a vederlo dominare in lungo e in largo demolendo qualsiasi avversario con una facilità disarmante. Rientrato da una stagione 2019 segnata da un grave infortunio, però, l’olandese della KTM sembra aver cambiato il proprio approccio al Campionato optando per una strategia più conservativa ma comunque veloce ed efficace. Herlings in gara-1 si è imposto con facilità su Seewer e Evans anche grazie agli errori commessi da Gajser, ma in gara-2 ha dato una dimostrazione del “nuovo Herlings”.
Nella seconda manche, infatti, Gajser non ha commesso errori ed è subito fuggito in volata per chiudere la questione il prima possibile. A quel punto ci si sarebbe aspettato di vedere un Herlings inferocito e deciso a recuperare l’avversario ma ciò non è accaduto. L’olandese ha gestito il proprio ritmo e ha chiuso la sua gara al secondo posto senza mai forzare il suo passo gara, conscio del fatto che anche con un secondo posto avrebbe comunque vinto il GP e portato a casa punti importanti.

Gajser il più veloce

Quanto a velocità pura vista in gara, il campione del mondo in carica Tim Gajser ha dimostrato di non temere nessuno nemmeno in questa stagione. Il ritorno di Herlings a pieno regime sembra infatti aver avuto un effetto stimolante sullo sloveno che già da questa prima tappa ha voluto mettere in mostra tutto il suo enorme talento. Purtroppo per lui, però, in gara-1 il pilota della Honda HRC è stato protagonista di due cadute che gli hanno compromesso il weekend. La prima è avvenuta subito alla prima curva e ha costretto Gajser alla rimonta. La seconda, invece, è avvenuta sul finale di gara, mentre lo sloveno stava tallonando Glen Coldenhoff per la sesta piazza.
Gara-2, invece, è stata totalmente dominata dal #243 che una volta conquistata la prima piazza al primo giro non l’ha più lasciata fino alla bandiera a scacchi, imponendo un distacco importante ai diretti inseguitori Herlings e Cairoli.

Buon rientro per Cairoli

L’attesa più grande a Matterley Basin era forse tutta incentrata sul ritorno mondiale di Antonio Cairoli, che dopo la buona tappa agli Internazionali d’Italia ha lanciato ulteriori segnali positivi anche in Gran Bretagna. Il siciliano, non ancora al 100% della forma fisica dopo l’infortunio patito nella passata stagione, ha chiuso la prima tappa del mondiale con un buon quarto e terzo posto di manche, salendo così sul podio al terzo posto a pari punti con il vincitore di gara-2, Tim Gajser. Risultati a parte, è stato confortante vedere come Cairoli si sia da subito riadattato al ritmo forsennato della MXGP. Soprattutto durante la seconda manche, dove la fatica e qualche dolore qua e là non hanno comunque impedito al nove volte campione del mondo di mantenere il ritmo di Herlings fino al traguardo.

Ora arriva l’Olanda

La MXGP non si ferma e già questo weekend sarà pronta a tornare in pista sul tracciato di Valkenswaard, in Olanda. Per tutte le info sull’evento vi consigliamo di raggiungere questo link con un semplice click.

Mirko Rovida

MXGP Gran Bretagna 2020 – Gara-1

Pos. Rider Num Nation Points Team Constructor Time/Gap
1 HERLINGS Jeffrey 84 NDL 25 Red Bull KTM Factory Racing KTM 35:33.506
2 SEEWER Jeremy 91 SWI 22 Monster Energy Yamaha Factory MXGP Team Yamaha 11.870
3 EVANS Mitch 43 AUS 20 Team HRC – MXGP Honda 17.051
4 CAIROLI Antonio 222 ITA 18 Red Bull KTM Factory Racing KTM 25.377
5 DESALLE Clement 25 BEL 16 Monster Energy Kawasaki Racing Kawasaki 29.331
6 COLDENHOFF Glenn 259 NDL 15 Standing Construct GasGas Factory Racing Team GasGas 30.365
7 PAULIN Gautier 21 FRA 14 Monster Energy Yamaha Factory MXGP Team Yamaha 38.148
8 GAJSER Tim 243 SLO 13 Team HRC – MXGP Honda 39.702
9 PRADO GARCIA Jorge 61 SPA 12 Red Bull KTM Factory Racing KTM 41.135
10 JACOBI Henry 29 GER 11 Yamaha SM Action – M.C. Migliori Yamaha 56.640

MXGP Gran Bretagna 2020 – Gara-2

Pos. Rider Num Nation Points Team Constructor Time/Gap
1 GAJSER Tim 243 SLO 25 Team HRC – MXGP Honda 35:44.501
2 HERLINGS Jeffrey 84 NDL 22 Red Bull KTM Factory Racing KTM 23.382
3 CAIROLI Antonio 222 ITA 20 Red Bull KTM Factory Racing KTM 28.395
4 PAULIN Gautier 21 FRA 18 Monster Energy Yamaha Factory MXGP Team Yamaha 30.195
5 DESALLE Clement 25 BEL 16 Monster Energy Kawasaki Racing Kawasaki 32.276
6 COLDENHOFF Glenn 259 NDL 15 Standing Construct GasGas Factory Racing Team GasGas 33.945
7 EVANS Mitch 43 AUS 14 Team HRC – MXGP Honda 36.870
8 SEEWER Jeremy 91 SWI 13 Monster Energy Yamaha Factory MXGP Team Yamaha 38.209
9 JACOBI Henry 29 GER 12 Yamaha SM Action – M.C. Migliori Yamaha 48.109
10 PATUREL Benoit 6 FRA 11 JM Honda Racing Honda 1:00.115
Mirko Rovida
Ex-crossista, da sempre appassionato di corse e con un debole per tutto ciò che di romantico sta dietro la velocità e la competizione motoristica. Seguo la Formula 1 e la MXGP.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Randy Krummenacher nel CIV SBK

Randy Krummenacher nel CIV SBK con Yamaha

0
Una clamorosa svolta nella carriera di Randy Krummenacher: correrà con la Yamaha nel CIV SBK. Ancora ignoto il team. Cosa ci fa Randy Krummenacher nel...
Chaz Davies resta in Ducati

Chaz Davies resta in Ducati. Andrà nel team GoEleven

0
Dopo il flirt con Aprilia, lo scambio con Michael Rinaldi andrà in porto: Chaz Davies resta in orbita Ducati, spostandosi nel team GoEleven. Una...
Doriano Romboni

Doriano Romboni. 7 anni dopo il destino

0
Oggi ricorrono i 7 anni dalla morte di Doriano Romboni. La sua carriera lo volle Re senza corona. Il destino pose fine alla sua...