lunedì, Maggio 16, 2022
HomeSportMotoGPNovità Brembo Motomondiale 2021. Freni e cerchi

Novità Brembo Motomondiale 2021. Freni e cerchi

Brembo svela le novità che porterà nel Motomondiale 2021: nuove soluzioni per quanto riguarda i cerchi e l’impianto frenante. In 43 anni di storia nel Motomondiale, hanno conquistato: 32 titoli piloti e 33 costruttori. 11 team si avvalgono della loro professionalità.

Pinza GP4

La GP4 è la nuova pinza a 4 pistoni dedicata al campionato MotoGP: si tratta di una pinza monoblocco in alluminio interamente ricavata dal pieno, con attacco radiale a 4 pistoni. È diventata la pinza di riferimento per la maggior parte dei piloti di MotoGP. La pinza è caratterizzata da un sistema che permette di amplificare la coppia frenante: questa particolarità, durante l’azione frenante, consente di generare una forza che si somma a quella creata dalla pressione idraulica del fluido freni sui pistoni.

Tradotto in staccatoni

A parità di forza sulla leva del pilota quindi, la coppia frenante è amplificata. Il sistema anti-drag permette invece, grazie a un device a molla, di ridurre fortemente il fenomeno di coppia residua ed evitare il contatto tra pastiglie e disco in assenza di pressione nell’impianto. In questo modo si evita la forza che tende a rallentare involontariamente la moto.

10 dischi

Brembo mette a disposizione dei team un’ampia scelta di dischi freno: 5 geometrie di disco e ogni geometria di disco con 2 specifiche di materiale (High Mass e Standard), per un totale di 10 combinazioni. La maggior parte dei piloti userà dischi da 340 mm, dividendosi tra High Mass e Standard Mass. Alcuni team invece continueranno con i dischi Standard e High Mass da 320 mm.

Fresco e ventilato

Tra queste 5 geometrie c’è anche la novità che Brembo metterà a disposizione dei team del Motomondiale proprio a partire dal 2021: il disco ventilato in carbonio. La ventilazione aumenta lo scambio termico e quindi migliora il raffreddamento del disco stesso. Si tratta di una soluzione studiata ad hoc per i circuiti con staccate più impegnativi: Spielberg, Motegi, Sepang o Buriram.

Novità Brembo Motomondiale 2021 - Disco

Brembo ricorda che il carbonio questi vantaggi: riduzione delle masse non sospese, coefficiente d’attrito costante dalla partenza all’arrivo e assenza di problemi di coppia residua che possono affliggere i dischi in acciaio.

Pollice verso la curva

Brembo è in grado di adattare sia la corsa che la risposta del comando in base al feeling del pilota. Su ogni moto è inoltre presente il remote adjuster, utilizzato dal pilota con la mano sinistra per regolare la posizione della leva freno, anche in movimento. Brembo segnala che oltre 1/3 della MotoGP usa regolarmente la pompa pollice. Questa soluzione tecnica è stata introdotta da Brembo negli anni ’90 per aiutare Mick Doohan.

1,2, Push&Pull

2 sono le varianti di impianto con pompa pollice: la più diffusa ha un unico circuito della pompa pollice e del pedale, servendosi di una pinza posteriore a 2 pistoni. L’alternativa, invece, dispone di 2 circuiti separati, ciascuno dei quali agisce su due dei quattro pistoni della pinza posteriore.

Ulteriore variante della pompa pollice classica, è la pompa push & pull, introdotta nel 2019. Progettata con un nuovo design ottimizzato per garantire la massima efficienza, ha un doppio funzionamento e può essere azionata sia a pollice sia ad indice, a seconda della preferenza del pilota. Questo ne aumenta la modulabilità e la presa sulla leva in fase di decelerazione

Sin dalla Moto3

Dopo i test svolti a Jerez e a Portimao, Brembo presenta ufficialmente il nuovo impianto frenante per il campionato del mondo di Moto3 2021. Circa 200 grammi più leggero rispetto all’impianto utilizzato fino al 2020.

La nuova pinza monoblocco in alluminio è ricavata dal pieno, con attacco radiale a 2 pistoni di diametro 32 mm. La nuova pinza Moto3 richiama l’aspetto della nuova pinza GP4 lanciata in MotoGP ad inizio 2020. Questo elemento è sicuramente importante anche per un discorso di design e di family feeling molto caro a Brembo.

Eco-flex

La nuova pompa è caratterizzata dall’utilizzo di pistoni di diametro inferiore rispetto al diametro in uso fino al campionato 2020 con la possibilità per il pilota di regolare l’interasse tra 18 mm e 20 mm in base allo stile di guida e al circuito. Completano l’impianto frenate le pastiglie sinterizzate Z04 e le nuove pastiglie Z16.

Capitolo cerchi

Anche per la stagione 2021 i cerchi in magnesio forgiato Marchesini equipaggiano la maggior parte dei piloti della MotoGP, ben 7 team su 11. I cerchi Marchesini sono a 5 razze a Y o a 7 razze per quanto riguarda l’anteriore; a 7 razze per il posteriore.

I cerchi Marchesini assicurano alle moto un risparmio di peso, favorendo l’accelerazione e la maneggevolezza nei cambi di direzione e durante le fasi più critiche: in entrata curva a freno tirato, in percorrenza curva ad angoli di rollio elevati (fino a 60°) e in uscita curva a gas aperto, sempre con la moto inclinata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Suzuki nuovi progetti 2023

Suzuki accantona la MotoGP per nuovi progetti nel 2023

0
Come ben sappiamo, Suzuki non parteciperà alla MotoGP nel 2023 e si dedicherà a nuovi progetti per la clientela stradale. Decisione saggia? Quali saranno i...
Mir Rins MotoGP Le Mans 2022

Mir e Rins MotoGP Le Mans 2022: 2 errori casuali?

0
Mir e Rins cadono entrambi nella gara di MotoGP 2022 a Le Mans. Il fatto che Suzuki abbia inaspettatamente annunciato il ritiro a fine...
Bagnaia MotoGP Le Mans 2022

Bagnaia MotoGP Le Mans 2022: non si va a cadere così!

0
Pecco Bagnaia cade nella gara di MotoGP Le Mans 2022 e probabilmente dice addio alle speranze iridate. Un errore davvero fatale, considerata l'agguerrita concorrenza....

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.