lunedì, Maggio 16, 2022
HomeSportMotoGPRazali contro Dovizioso: "Pensa a guidare!"

Razali contro Dovizioso: “Pensa a guidare!”

Il manager del team Yamaha WithU Razlan Razali si scaglia contro le lamentele di Andrea Dovizioso. E non ci va per il sottile neppure con Valentino Rossi.

Razlan Razali contro Andrea Dovizioso

Pane al pane, vino al vino. I risultati di Andrea Dovizioso in sella alla Yamaha M1 del team WithU non sono stati esaltanti finora. Ragion per cui si vociferava persino di interrompere anzitempo la collaborazione tra il team malese ed il pilota romagnolo. In un intervista ai colleghi di GpOne, Razali sfoga il suo malcontento circa il rendimento del forlivese. Dopotutto, provenendo da un 2020 con ben 6 vittorie all’attivo, ne ha ben donde.

Andrea Minuzioso

Non si tratta di un difetto, bensì di una forte caratteristica. Andrea Dovizioso, oltre che un pilota molto forte, è un fine collaudatore. La sua guida così precisa ha bisogno di continue rassicurazioni scientifiche. Per intenderci, non è un pilota alla “salgo e vado”. Il forlivese studia ogni minimo dettaglio. E se questo approccio gli ha portato risultati esaltanti, altre volte lo ha penalizzato eccessivamente. D’altro canto, un team privato non è preposto a sviluppare un mezzo secondo le esigenze dei propri piloti. Si limita a dar loro, quando possibile, il materiale della squadra ufficiale.

Zitto e guida

Eppure, di recente, l’eterno Sebastiano Zerbo sottolineava come sia sempre il pilota a doversi adattare alla moto e mai il contrario. Andrea Dovizioso, a detta del team manager, non lo sta facendo.

Razlan Razali, manager del team Yamaha WithU:

“Andrea Dovizioso è un pilota di grande sensibilità. Perciò analizza molto i dati e studia ogni minimo dettaglio. Per fare questo, però, spesso dimentica di guidare. In certe situazioni, lo vorrei più istintivo e meno ragioniere. Gli sta accadendo ciò che accadeva a Valentino Rossi lo scorso anno.”

Capito il buon Razali? Non importa che tu abbia sviluppato una Ducati vincente o abbia vinto 9 titoli mondiali. Se ritiene che tu possa e debba fare di più, lui lo dice chiaramente.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Suzuki nuovi progetti 2023

Suzuki accantona la MotoGP per nuovi progetti nel 2023

0
Come ben sappiamo, Suzuki non parteciperà alla MotoGP nel 2023 e si dedicherà a nuovi progetti per la clientela stradale. Decisione saggia? Quali saranno i...
Mir Rins MotoGP Le Mans 2022

Mir e Rins MotoGP Le Mans 2022: 2 errori casuali?

0
Mir e Rins cadono entrambi nella gara di MotoGP 2022 a Le Mans. Il fatto che Suzuki abbia inaspettatamente annunciato il ritiro a fine...
Bagnaia MotoGP Le Mans 2022

Bagnaia MotoGP Le Mans 2022: non si va a cadere così!

0
Pecco Bagnaia cade nella gara di MotoGP Le Mans 2022 e probabilmente dice addio alle speranze iridate. Un errore davvero fatale, considerata l'agguerrita concorrenza....

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.