mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeMarchiBMWSBK Phillip Island 2019. Trionfo di Bautista in Gara 1 e Gara...

SBK Phillip Island 2019. Trionfo di Bautista in Gara 1 e Gara 2

SBK Phillip Island 2019 – Il Campionato WorldSBK si è aperto a Phillip Island con il trionfo in Gara 1 e Gara 2 del nuovo arrivato nelle derivate di serie Alvaro Bautista. Il pilota del Team Aruba Ducati è il primo pilota della storia della categoria a vincere entrambe le gare del weekend al debutto, prima di lui ci fu John Kocinski a Misano nel 1996.
Subito al comando alla prima curva, Bautista ha guadagnato secondi sul rivale Leon Haslam, impegnato a superare il compagno di squadra Rea alla curva quattro. Quarto posto per il pilota Yamaha Michael van der Mark, seguito da Michael Ruben Rinaldi, autore di una scalata dall’ottava alla quinta posizione in pista piazzandosi davanti a Marco Melandri col sesto tempo.
Tra i piloti Ducati non spende in gara 2 Chaz Davies, nonostante i notevoli progressi in sella alla sua moto che gli garantiscono la settima piazza dopo la partenza dalla sedicesima posizione.

SBK Phillip Island 2019 – Gara 1

Bautista non poteva fare meglio di così al suo esordio. Lo spagnolo aveva attirato l’attenzione riuscendo a centrare ottimi tempi con la sua nuova Ducati Panigale V4 R e, con la vittoria di Gara 1, firma un record che in passato hanno ottenuto leggende come John Kocinski a Misano nel 1996 e a Max Biaggi  all’esordio nel 2007.
L’altro esordiente in pista, Leon Haslam è partito bene attaccandosi a Bautista alla Curva 1 avvicinandosi a Jonathan Rea. Lo spagnolo è riuscito a liberarsi e a prendere il comando della corsa già alla Curva 3, iniziando a costruire un margine sempre più grande dagli altri piloti in pista. La battaglia è stata per aggiudicarsi la seconda pizza tra Rea, Haslam e Alex Lowes. Anche Tom Sykes ha fatto una buona partenza chiudendo col quinto posto. Marco Melandri, scattato dalla sesta posizione in griglia, ha fatto una rimonta notevole contando sulla mescola dura dei suoi pneumatici.
La gara è entrata nel vivo quando i piloti Rea e Haslam, hanno iniziato ad intercambiarsi le posizioni mentre Tom Sykes e Alex Lowes cercavano di inseriti nella battaglia. Dopo essersi liberato del compagno di squadra, Haslam ha iniziato a prendere margine ma è poi caduto alla Curva 4 concludendo la gara con la 15esima posizione. L’uscita di scena di “Pocket Rocket” ha permesso a Rea e a Lowes di aprire una sfida a due per il secondo posto mentre alle loro spalle Toprak Razgatlioglu e Tom Sykes davano vita ad un altro duello.
Più tardi, Marco Melandri ha iniziato ad aumentare il ritmo avvicinandosi all’olandese  Michael van der Mark. Non ci è voluto molto prima che il ravennate si aggiudicasse il sesto posto piazzando le sue ruote davanti a quelle dell’olandese. Jonathan Rea è secondo e per il secondo anno consecutivo non si aggiudica la vittoria inaugurale della stagione. Nella lotta per il terzo posto è stato Marco Melandri ad avere la meglio riuscendo a mettersi alle spalle Alex Lowes.

SBK Phillip Island 2019

SBK Phillip Island 2019 la classifica di Gara 1

1) A. Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
2) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
3) M. Melandri (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
4) A. Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
5) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
6) T. Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing / Kawasaki ZX-10RR)
7) T. Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
8) S. Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
9) M. Rinaldi (Barni Racing Team / Ducati Panigale V4 R)
10) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
11) J. Torres (Team Pedercini Racing / Kawasaki ZX-10RR)
12) E. Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R)
13) M. Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
14) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura / Kawasaki ZX-10RR)
15) L. Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
16) R. Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
17) A. Delbianco (Althea Mie Racing Team / Honda CBR1000RR)
RT) T. Herfoss (Penrite Honda Racing / Honda CBR1000RR) – Wild Card
RT) L. Camier (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)

SBK Phillip Island 2019

SBK Phillip Island 2019 la classifica di Gara 2

1) Á. Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
2) J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
3) L. Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR)
4) M. Van Der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
5) A. Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team / Yamaha YZF R1)
6) M. Melandri (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
7) C. Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R)
8) S. Cortese (GRT Yamaha WorldSBK / Yamaha YZF R1)
9) E. Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R)
10) L. Camier (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
11) L. Mercado (Orelac Racing VerdNatura / Kawasaki ZX-10RR)
12) M. Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
13) T. Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team / BMW S1000 RR)
14) J. Torres (Team Pedercini Racing / Kawasaki ZX-10RR)
15) R. Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team / Honda CBR1000RR)
16) M. Rinaldi (Barni Racing Team / Ducati Panigale V4 R)
RT) T. Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing / Kawasaki ZX-10RR)
RT) T. Herfoss (Penrite Honda Racing / Honda CBR1000RR) – Wild Card
RT) A. Delbianco (Althea Mie Racing Team / Honda CBR1000RR)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Valentino Rossi Yamaha 2023-min

Valentino Rossi fa un team con Yamaha nel 2024?

0
Nel 2024, Valentino Rossi potrebbe schierare altre 2 Yamaha M1 nel team VR46. Dopotutto, la casa di Iwata è a corto di clienti. Questo...
2023 KTM 890 ADVENTURE-min

KTM 890 Adventure 2023. Scheda tecnica e prezzo

0
In vista del 2023, KTM rinnova la sua 890 Adventure rendendola ancor più piacevole, divertente e sicura da guidare. Oltre a guadagnare sotto il...
Jack Miller ASBK-min

Jack Miller 4° nell’ASBK 2022. Non è tutto oro…

0
Jack Miller da il bacio d'addio alla Ducati concludendo al 4° posto la gara di Bend dell'ASBK (Australian Superbike). Allora non è tutto oro...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.