mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeSportMotoGPTest MotoGP 2024 Qatar Day 2. Bagnaia supersonico

Test MotoGP 2024 Qatar Day 2. Bagnaia supersonico

Pecco Bagnaia chiude con record il Day 2 dei test MotoGP 2024 in Qatar. 2° il team mate Enea Bastianini e 3° l’immancabile Aleix Espargaro.

Day 2 dei test MotoGP 2024 in Qatar

Premesse le basi gettate ieri, la giornata di oggi ha avuto per ciascuno un significato diverso. Chi ha provato nuovi componenti; chi ha lavorato sulla costanza a del passo gara a gomme finite; chi ha messo gomma nuova per cercare il tempone; ancora, chi ha fatto entrambe le cose.

Incrociando i dati di questo test a quelli raccolti nella più completa pista di Sepang, si possono capire molte cose. Adesso, piloti e tecnici torneranno a lavorare separatamente. I primi, in palestra; i secondi al reparto corse.

Linea rossa

Ducati strabiliante. Pecco Bagnaia chiude in testa con un 1:50.952″. Un giro record dovuto anche al nuovo asfalto. Il fatto che a seguirlo sia Enea Bastianini conferma la bontà del progetto GP24, agli albori della sua stagione.

4° Marc Marquez che inizia ad unire i puntini, mentre Jorge Martin 7° si concentra più sulla costanza. In effetti, il giro secco non gli manca. 8° Fabio Di Giannantonio e 10° Marco Bezzecchi. Per il romagnolo, i test non sono stati trionfali, ma chi dice che abbia cercato il giro “ad effetto”?

Formichina

Aprilia fa la formica. Giornata dopo giornata, lavora alacremente e raccoglie in silenzio informazione preziose. Questo mantiene Aleix Espargaro in 3° posizione e riporta in alto Raùl Fernandez 5°. 6° Maverick Vinales che, come d’abitudine, cerca la quadratura del cerchio.

Meglio Miguel Oliveira 12° che però accusa quasi 1″ dalla testa. Non è mai stato un “uomo-giro” alla Loris Capirossi. Piuttosto un “uomo a punti” come Tohru Ukawa. L’aerodinamica funziona ed i curvoni del circuito arabo la esaltano. Vedrete a Phillip Island.

Sull’attenti

KTM ristabilisce le distanze. Brad Binder è 9° a 6 decimi di distacco, confermandosi l’interprete più veloce (ed esperto) della RC16. Incoraggiante l’11° posto di Jack Miller, che non è un uomo giri secchi. Dopo gli exploit delle altre giornate. Pedro Acosta torna giù, in 15° posizione.

Maratoneta Augusto Fernandez che oggi compie la bellezza di 83 tornate. Il fatto che a fine giornata occupi la 21° casella della classifica ci confonde? Ha girato con set di gomme usate per verificare la costanza (rinunciando ad un buon tempo) o sta scremando del materiale? Perché di certo, non ha disimparato a guidare.

Baby sitter

Yamaha migliora relativamente, ma almeno riavvicina i suoi interpreti. 14° Fabio Quartararo che continua ad inveire contro la coperta corta della sua M1. Guidabilità? In uscita di curva spinna per dei chilometri. Trazione? E poi non gira nel guidato. Cambiare l’architettura del motore da 4 in linea a V4? Lo dicono dal 2016…

Honda raccoglie i suoi alfieri piuttosto in basso, dalla 17° posizione di Johann Zarco alla 20° di Luca Marini, passando per Joan Mir e Takaaki Nakagami. I segnali incoraggianti di ieri erano…incoraggianti. Ma erano solo segnali.

Test MotoGP 2024 Qatar – Classifica del Day 2

  1. Pecco Bagnaia: 1:50.952′
  2. Enea Bastianini: +0.120″
  3. Aleix Espargaro: +0.308″
  4. Marc Marquez: +0.383″
  5. Raùl Fernandez: +0.389″
  6. Maverick Vinales: +0.435″
  7. Jorge Martin: +0.514″
  8. Fabio Di Giannantonio: +0.537″
  9. Brad Binder: +0.631″
  10. Marco Bezzecchi: +0.726″
  11. Jack Miller: +0.768″
  12. Miguel Oliveira: +0.884″
  13. Alex Marquez: +0.992″
  14. Fabio Quartararo: +1.013″
  15. Pedro Acosta: +1.094″
  16. Alex Rins: +1.151″
  17. Johann Zarco: +1.210″
  18. Takaaki Nakagami: +1.432″
  19. Joan Mir: +1.505″
  20. Luca Marini: +1.725″
  21. Augusto Fernandez: +1.818″
  22. Cal Crutchlow: +2.060″
  23. Michele Pirro: +2.703″
  24. Lorenzo Savadori: +10.448″
Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.