mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeSportMotoGPTest MotoGP 2024 Sepang Day 1. E Martinator spara subito il '57...

Test MotoGP 2024 Sepang Day 1. E Martinator spara subito il ’57…

Jorge Martin primeggia nel Day 1 dei test MotoGP 2024 a Sepang. 2° Pedro Acosta che ha già girato nei giorni scorsi seguito da Fabio Quartararo.

Day 1 dei test MotoGP 2024 a Sepang

In questo momento, i test entrano nel vivo del loro significato. Gireranno tanto i collaudatori (già impegnati nello Shakedown dei giorni scorsi) quanto i piloti titolari. Probabile che molti piloti satellite o privati vadano più forte dei compagni di marca ufficiali: questi ultimi dovranno provare e scremare del materiale, mentre gli altri dovranno perlopiù entrare e dar gas. Come andrà?

Ducati onnipresente

Ducati la solita campionessa, con Jorge Martin che stampa un 1:57.951′ come best di giornata. Dopotutto, la pista è già gommata ed il clima (più mite che in Ottobre) aiuta. 4° Fabio Di Giannantonio che incassa quasi 4 decimi seguito da Enea Bastianini. 8° Marco Bezzecchi.

Ai suoi lati, rispettivamente in 7° e 9° posizione i fratelli Alex e Marc Marquez. Il primo ha già corso un anno con questa moto, mentre il 2° ci sta prendendo le misure. 16° tempo per Pecco Bagnaia, impegnato come sempre a cercare il setting di base.

Yamaha non così male

Se guardiamo il 3° tempo di Fabio Quartararo a meno di 3 decimi di ritardo, per giunta su una pista così completa come Sepang, diremmo che va benone. Non fosse che l’11° tempo di Alex Rins ci parla di una moto ancora da apprendere.

Parafrasando la massima latina, diremmo “In medio stat veritas”. Mettere una gomma morbida e spuntare un bel giro è possibile: bene per le Q1, che diventeranno Q2. Apprendere la moto è molto più produttivo che non lanciarla in aria per eccesso di zelo.

KTM cos’ha in mente?

Ancipite anche KTM. 2° Pedro Acosta che però aveva già girato nello Shakedown. 21° posto per Augusto Fernandez, suo team mate, ad oltre 1,5″ di distacco. A chi crediamo? Gli ufficiali Brad Binder e Jack Miller sono rispettivamente 12° e 18°. Rinnovo la domanda.

Dal 2022 al 2023 una rivoluzione copernicana ha trasformato la scorbutica RC16 in una moto più guidabile. L’elettronica non sarà al livello della miglior rivale, ma adesso ha meno bisogno di agire. Essendo le top speed allineate fra loro, crediamo sia un discorso di trazione.

Benino Aprilia

Il 6° tempo di Maverick Vinales ci parla di grande fiducia reciproca con la casa. Il catalano è attualmente il miglior compromesso tra giovinezza, margine di crescita e Curriculum Vitae: si attende un suo primo successo sulla RS-GP. 13° un meno tecnico Aleix Espargaro. Nei prossimi giorni arriverà davanti al team-mate.

15° Miguel Oliveira che al 2° anno su Aprilia ritroverà velocità. Ed anche un pizzico di fortuna. Cade con un violento highside Raùl Fernandez: trasportato al Centro Medico, non ha riportato gravi danni.

Malino Honda

La casa di Tokyo ripone le sue speranze in Johann Zarco 10°. Qualche lontana traccia di redenzione per Johann Mir, 14° (ma non troppo distante), al quale non è mancata la velocità bensì la sicurezza.

Malissimo Takaaki Nakagami 20°. Non per banalizzarne l’aspetto psicologico, ma vediamo un Taka stancamente aggrappato ad una Honda che non fa altro che farlo correre in MotoGP (e per fini puramente commerciali). Nient’altro. 17° Luca Marini ad 1″ al quale è concessa l’attenuante dell’inesperienza.

Test MotoGP 2024 Sepang – Classifica del Day 1

  1. Jorge Martin: 1:57.951′
  2. Pedro Acosta: +0.269′
  3. Fabio Quartararo: +0.277′
  4. Fabio Di Giannantonio +0.374′
  5. Enea Bastianini: +0.406′
  6. Maverick Vinales: +0.519′
  7. Alex Marquez: +0.591′
  8. Marco Bezzecchi: +0.654′
  9. Marc Marquez: +0.670′
  10. Johann Zarco: +0.719′
  11. Alex Rins: +0.765′
  12. Brad Binder: +0.773′
  13. Aleix Espargaro +0.787′
  14. Joan Mir: +0.790′
  15. Miguel Oliveira: +0.799′
  16. Pecco Bagnaia: +0.862′
  17. Luca Marini: +1.018′
  18. Jack Miller: +1.097′
  19. Cal Crutchlow: +1.186′
  20. Takaaki Nakagami: +1.261′
  21. Augusto Fernandez: +1.592′
  22. Raùl Fernandez: +2.169′
  23. Michele Pirro: +2.451′
Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.