mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeNewsTest WorldSBK 2024 Phillip Island. E Toprak sta davanti!

Test WorldSBK 2024 Phillip Island. E Toprak sta davanti!

Toprak Razgatlioglu chiude in testa i test del WorldSBK 2024 a Phillip Island. Dietro di lui c’è il velocissimo Nicolò Bulega seguito da Andrea Locatelli. Tutti Campioni del Mondo.

I test del WorldSBK 2024 a Phillip Island

Il tracciato australiano è diverso da quelli sui quali i piloti hanno girato finora. Il più veloce e scorrevole del campionato, con una sola staccata degna di nota e molto curvoni da pelo. Non è un caso che vi si vedano gare di gruppo: qui la confidenza e l’istinto possono parzialmente arginare una moto imperfetta (non a caso, Anthony Gobert era velocissimo).

Venerdì prossimo inizierà la stagione: squadre e piloti sono alle ultime rifiniture. Non c’è tempo per maschere e strategie comunicative. Di qui a poco, ci si parlerà prevalentemente in pista.

On top of the world

Ducati si conferma veloce ed equilibrata. Nicolò Bulega 2° a meno di un decimo completa un pre-season da urlo. Non possiamo dire altrettanto del suo team-mate che urla di rabbia. Nella sua pista è solo 7° a 7 decimi. In mezzo a loro, 4° Andrea Iannone che quando correva in MotoGP, qui andava forte (sia con Ducati che con Suzuki). 6° Michael Rinaldi.

Insomma: la trazione è quella di sempre; la percorrenza di curva c’è. Per le staccate bisogna ancora lavorare: la tendenza al sotto-sterzo c’è sempre.

Bella storia

BMW è il brutto anatroccolo che sta diventando cigno. Toprak Razgatlioglu è oggi il più veloce con un 1:28.511′. Nonostante il circuito manchi di staccate profonde, il turco è veloce anche altrove. E con quel motore…

Scott Redding è 8° con un distacco di 8 decimi abbondanti. La sua guida ben si sposa con queste curvoni e siamo convinti che, sia pur autore di una qualifica non eccelsa, sarà autore di una bella gara, nel fine settimana.

Da lui non me l’aspettavo

Yamaha un po’ incerta. 3° Andrea Locatelli, re della costanza e del fieno in cascina. 9° Remi Gardner a quasi 9 decimi di distacco. Cade Jonathan Rea per un highside alla curva 11. Al richiamo del gas dopo lo short-shift dalla 1° alla 3°, il posteriore non era d’accordo.

Bene invece il telaio che, sia pur figlio di un progetto datato, garantisce una gran bella guidabilità. E con un motore gentile come il 4 in linea Crossplane, ci va a nozze.

Semaforo verde

Benino Kawasaki. 5° Alex Lowes, che qualche giro secco lo sa mettere insieme, soprattutto qui a Phillip Island. Prosegue l’apprendistato di Axel Bassani 10°, che adesso non può più salire in sella e dar gas. Alla sua guida molto aggressiva, dovrà alternare lo sviluppo di una moto molto indietro.

Il telaio è ancora valido, ma il motore è una coperta sempre più corta. Non c’è potenza in alto e, se se ne cerca, si sacrifica esponenzialmente la coppia in basso. E su una pista dove anche in pit-lane si mette il ginocchio a terra, non è l’ideale.

Arancione scuro

Male male Honda. 16° Xavi Vierge e 19° Iker Lecuona che chiude anzitempo la sua giornata di test per una caduta. Non c’è bisogno di aggiungere altro. Quella australiana, sarà una gara di rimessa.

A dispetto delle tanto caldeggiate rivoluzioni, sembra che la casa di Tokyo non sia ancora pronta per il salto di qualità nel WorldSBK. La CBR1000RR-R Fireblade ha un motore potentissimo ma i reiterati pattinamenti in uscita di curva vanificano il buon feeling che offre invece l’avantreno. In quante curve si stacca forte a Phillip Island? Una. E da quante bisogna uscir forte? Tutte.

Test WorldSBK 2024 a Phillip Island – Classifica Top 10

  1. Toprak Razgatlioglu: 1:28.511′
  2. Nicolò Bulega: 1:28.585′
  3. Andrea Locatelli: 1:28.835′
  4. Andrea Iannone: 1:29.001′
  5. Alex Lowes: 1:29.211′
  6. Michael Rinaldi: 1:29.213′
  7. Alvaro Bautista: 1:29.278′
  8. Scott Redding: 1:29.370′
  9. Remy Gardner: 1:29.399′
  10. Axel Bassani: 1:29.406′
Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.