giovedì, Giugno 30, 2022
HomeNewsTroy Bayliss e James Toseland "La SBK è ancora bellissima!"

Troy Bayliss e James Toseland "La SBK è ancora bellissima!"

Dopo il ed il video di confronto tra Troy Bayliss e James Toseland, eccone un . In questo Talk, i 2 Campioni riflettono sull’ambiente della SBK, dal quale entrambi sono usciti da anni: Troy nel 2008; James nel 2011. Bisogna fare una premessa: SBK nasce nel 1988, ad opera dei fratelli Flammini, come Campionato dedicato ai mezzi derivati dalla serie (opportunamente elaborati). Meno prestazioni, meno seguito, meno pressione mediatica. Sulla base di ciò, molti detrattori la contrappongono al Motomondiale, screditandone i piloti. Il punto è che la Superbike non nasce affatto come competitor del Motomondiale, bensì come una filosofia differente. Ciascun appassionato, previa disponibilità economica, può acquistare dal concessionario il mezzo col quale corre il suo idolo. Di più, tra fan e campione c’è un rapporto più diretto. Infatti, Troy e James attribuiscono il fascino delle gare alla vicinanza con i fan.

Troy Bayliss e James Toseland: “La SBK è ancora bellissima!”

Nel 2013, Dorna (la società spagnola che gestisce i diritti del Motomondiale) acquista anche i diritti della SBK. Quello che sembra un apparente tentativo di appianare le differenze tra i 2 campionati, si rivela una campagna denigratoria verso le derivate di serie. I calendari sono discontinui, gli sponsor pochi, gli spettatori pochissimi.
Troy Bayliss e James Toseland hanno segnato un’epoca ben più felice della SBK. Proprio loro sono i primi a non considerare tutto perduto. I 2 riflettono su quanto le battaglie attuali richiamino le loro gesta passate. In effetti, il 1° appuntamento del 2020 ci ha regalato bellissime gare e battaglie tra i piloti, lasciando intendere che il vincitore del Campionato non è affatto scontato. Proprio Oli Bayliss, figlio di Troy (non è un insulto) corre da quest’anno nella WSSP. Suo padre osserva la sua crescita con lucidità ed ottimismo per futuro. E chissà che un domani non diventi lui “Il padre di Oli”
 

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Aprilia All Stars 2020

Aprilia vincitrice del Love Brands 2022.

0
Aprilia vince il Love Brands 2022: un contest che premia i brand più amati nelle varie nazioni. Ed in Italia, la casa veneta è...
Auguri Alex Marquez

Alex Marquez in Ducati nel 2023. Allarme rosso per Honda?

0
Alex Marquez arriverà in Ducati nel team Gresini a partire dal 2023. Una rivoluzione coopernicana nel complesso meccanismo che vede legati da sempre la...
Lv8 World Ducati Week 2022

Lv8 Elevate al World Ducati Week 2022

0
Siete pronti per l'evento più adrenalinico ed emozionante della stagione motociclistica? Anche quest'anno ci sarà Lv8 Elevate al World Ducati Week 2022 e "sosterrà"...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.