lunedì, Marzo 8, 2021
Home News Viaggi in moto in zona gialla. Dove poter andare?

Viaggi in moto in zona gialla. Dove poter andare?

Parlare di viaggi in moto quando siamo in zona gialla, arancione o rossa sembra una cosa strana.

Effettivamente, quando si parla di viaggiare in moto, ci si aspetta di percorrere tanti chilometri, prendere traghetti e raggiungere mete lontane per vedere posti ben diversi da quelli che vediamo ogni giorno.

Viaggi in moto, ma molto vicini

In sostanza, pensando ad un viaggio in moto, mi immagino di attraversare qualche frontiera o, se decido di rimanere in Italia, di attraversare lo stivale da cima a fondo; la situazione attuale invece, per chi non ha minimamente preso in considerazione l’ipotesi di sospendere l’assicurazione in inverno, ci porta a spostare l’orizzonte vicino, molto vicino. Ma non per questo poco interessante. 

Se in zona arancione chi vive nei piccoli comuni aveva la possibilità di muoversi nel raggio di 30 km, che spesso permettono di raggiungere un lago, un passo di montagna o comunque una strada piacevole da percorrere in moto, con la zona gialla il limite è la regione

Per qualcuno la cosa può sembrare limitante. Io stesso quando avevo una settimana libera scappavo chissà dove (nel 2019 ad aprile in sei giorni avevo attraversato i Balcani dalla Grecia fino a casa), ma può invece essere un’opportunità. 

Scoprire la nostra regione

Questa è senza dubbio l’occasione per scoprire qualche posto particolare della propria regione. Infatti in tutte le regioni abbiamo posti bellissimi, ma che per qualche motivo abbiamo sempre ritenuto non troppo interessanti per un giro in moto. 

Per esempio, quelle valli senza sbocco dove, raggiunta la fine della strada, bisogna necessariamente girare la moto e percorrerla in senso opposto per tornare verso casa. 

Spesso infatti non vengono mai prese in considerazione; proprio perché a noi piace fare giri ad anello e non fare “le vasche”.

Però, magari, in cima c’è una vista mozzafiato su qualche montagna. 

Meno chilometri 

I viaggi in moto in zona gialla possono senza dubbio essere l’occasione per percorrere meno chilometri. Dimenticandosi però autostrade e superstrade, attraversando invece piccoli e grandi paesi; fermandosi a bere un caffè con la dovuta calma senza il pensiero di avere ancora un sacco di strada da percorrere. 

Magari “investendo” i soldi risparmiati per la benzina in un buon piatto in qualche ristorante sulla strada, che sicuramente non ha visto clienti per molto tempo.

Sicuramente, non appena le temperature inizieranno a salire, andrò a rispolverare l’itinerario a zonzo per le valli bergamasche che avevo studiato ai tempi del lockdown della scorsa primavera. 

Sappiamo tutti che arriverà il giorno in cui potremo girovagare senza limiti, sono certo che sarà ancora più bello di prima.

Alessandro Nava

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Marco Melandri carriera

Marco Melandri sui più grandi rivali della sua carriera

0
La carriera di Marco Melandri è durata 24 anni, togliendo le wildcard del 1997 e del 2020, nonché il 2015 quasi vuoto ed il...
Team Suzuki Ecstar MotoGP 2021

Team Suzuki Ecstar MotoGP 2021. La presentazione

0
E' stato presentato il team Suzuki Ecstar che nel 2021 schiererà in MotoGP Alex Rins e Joan Mir. Come annunciato, non ci sarà Davide...
Alex Rins MotoGP 2021

Alex Rins MotoGP 2021: “Costanza e cattiveria”

0
Alex Rins ripartirà per il mondiale MotoGP 2021 ben consapevole della sua efficacia e disposto a mettere insieme quanto di buono fatto nel 2019...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.