giovedì, Maggio 23, 2024
HomeAltre NewsVicenza contro uno YouTuber. Perché andarsele a cercare?

Vicenza contro uno YouTuber. Perché andarsele a cercare?

Il comune di Vicenza si scaglia perentorio contro lo YouTuber Sinnaggagghiri, per un video di urban downhill improvvisato nel centro della città, in compagnia di Torquato Testa. E’ proprio necessario prendersi rischi inutili?

Vicenza contro lo YouTuber

Nel video in questione, non si vede nulla di eclatante. Simpatici sfottò tra amici, qualche battuta in dialetto e tanta voglia di divertirsi all’aria aperta, giacché agli YouTuber viene imputato il reato di “istigazione all’isolamento”. Nessuno di questi ragazzi è un criminale e il talento nel downhill è notevole.

Sicuramente, lo stesso Sinna e i suoi degni compagni di merende hanno offerto “di meglio” in passato. Il punto resta uno: siamo su una strada aperta al pubblico. La postilla “queste scene sono state interpretate da un professionista” decade laddove non accada nel contesto adeguato (es. una strada chiusa).

Areté

Lo ripetiamo: nessuno mette in dubbio il talento, le capacità comunicative ed interattive, e neppure, ancora, la buona fede di questi ragazzi. Eppure non si può incensare ogni bravata con le capacità. Se gli stessi piloti del Motomondiale seminassero il panico per la strada in moto, dovremmo assolverli solo perché professionisti? O accettarlo per non passare da “invidiosi”?

Al Comune di Vicenza, poi, non sarà sembrato vero di mostrare la sua autorità “urbi et orbi”, mentre magari consente e foraggia situazioni ben più pericolose.

People have the power

Ebbene, in un suo video, Sinna annuncia sgomento la convocazione da parte delle Forze dell’Ordine per rispondere di quanto registrato nel video. Da grande comunicatore qual è, ci ricorda di “non andare ad insultare nessuna delle persone che lo stanno attacando”. Un consiglio che metterà in riga anche i suoi followers più forcaioli: un po’ come quando i nostri nonni dicevano “non andare in quella stanza/non giocare col pallone in casa”.

Qui cade l’asino, mi preme insisterci: i followers sono degli esseri umani, non degli articoli di una nuova costituzione. Alcuni curiosi personaggi politici degli ultimi anni hanno sfruttato a loro favore la logica “uno vale uno”.

Per cui, siamo convinti che questa polverosa vicenda si risolverà in un bicchier d’acqua. Una tirata d’orecchi a dei ragazzi un po’ zelanti, un bel video-messaggio di pace con le autorità vicentine e, perché no, qualche futura collaborazione atta a valorizzare il territorio.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Fasto taxi moto scooter-min

E’ ora di provare Fasto: il servizio taxi con moto e scooter

0
Sta arrivando in Italia Fasto: un servizio di taxi con moto e scooter di cui beneficiare tramite app. Come funziona e come usufruirne? Quali moto...
Dotto Creations Petrucci Ducati-min

Dotto Creations e Petrucci restaurano le Ducati

0
I designer di Dotto Creations traggono spunto dal pilota Danilo Petrucci per restaurare due Ducati e generare Handyman e Noveunosei. E mi sembra chiaro...
Brembo MotoGP Catalunya 2023-min

Brembo MotoGP Catalunya 2024. Aiutati per la discesa

0
Brembo analizza l’impiego dei freni nel GP di Catalunya da parte dei piloti della MotoGP 2024. Le staccate più impegnative del GP si affrontano in discesa e...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.