martedì, Settembre 27, 2022
HomeNewsWorldSBK Catalunya 2022: Bautista vincitore di gusto

WorldSBK Catalunya 2022: Bautista vincitore di gusto

Questo fine settimana, il WorldSBK 2022 correrà in Catalunya: un weekend dal quale Alvaro Bautista potrà e dovrà uscire vincitore. Scopriamo insieme perché.

Il vincitore del WorldSBK 2022 in Catalunya

Come ampiamente spiegato in questo articolo, il tracciato catalano del Montmelo presenta un layout abbastanza veloce. Frenate anche forti, sì, ma a moto piegata e comunque votate a portare velocità in curva. Per emergere, i piloti hanno bisogno di essere scorrevoli, veloci a centro curva, ma anche pronti a raddrizzare la moto, riducendo i tempi morti in piega. In questo, Alvaro Bautista è un passo avanti ai competitors.

Le staccate più profonde sono tutte in discesa: la 1, la 4 e la 10. Ma a centro curva non ci si può piantare. Specie dopo la 10, quando inizia un T4 fatto di curve medio veloci da percorrere in 3° marcia. Altra condizione che esalta lo spagnolo Campione del Mondo della 125 nel 2006.

Starter pack

Primeggiare su un tracciato così tecnico non può prescindere dall’avere un pacchetto moto-pilota completo. Aggiungiamo che il rettilineo di partenza e arrivo misura oltre 1 km e ci si immette con un discreto lancio. Ergo, si raggiungono velocità astronomiche, prossime e financo superiori ai 330 km/h. Questo ci porta ad ipotizzare una brillantezza, sia pur intermittente, delle Honda. Già i lunghi curvoni in progressione del T1 esaltano le derapate di Iker Lecuona.

Non mi sento di inserire Scott Redding come potenziale vincitore, ne Jonathan Rea che quì avrà molto da soffrire. Dopo l’inconveniente di Magny-Cours, il Campione del Mondo in carica Toprak Razgatlioglu avrà molta voglia di rischiare. E poi, con i soli 10 giri della Superpole Race non c’è il problema del drop delle gomme.

Quindi, chi ce le vince queste 3 manches in Catalunya?

Gara 1: Alvaro Bautista

Superpole Race: Toprak Razgatlioglu

Gara 2: Alvaro Bautista

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Brixton Cromwell 1200 prova

Brixton Cromwell 1200 prova. Don’t speak British

0
Il nome potrebbe trattare in inganno. Ed in effetti di british c’è poco o niente, se non uno stile che ricorda le classiche scrambler...
Patente moto

Novità per la Patente moto: un corso al posto dell’esame di guida

0
Sono in arrivo grandi novità per gli appassionati di moto: la legge del 5 agosto numero 108 ha introdotto alcune modifiche all’attuale disciplina per...
Moto Morini Granpasso 1200-min

Moto Morini Granpasso 1200. A scuola dalla Tracer

0
Moto Morini deposita un brevetto della Granpasso 1200. Subito diramata sul web, la bozza presenta vaghe analogie con la Yamaha Tracer. La Moto Morini Granpasso...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.