domenica, Giugno 23, 2024
HomeNewsMotoYamaha Ténéré 700 2025. La signora si rifà il trucco

Yamaha Ténéré 700 2025. La signora si rifà il trucco

In vista del 2025, la Yamaha Ténéré si concede un piccolo lifting: resiste il motore 700 e migliora la vita in sella per il guidatore. Scopriamo insieme i motivi.

Nel 2025 quanto cambierà la Yamaha Ténéré 700?

“Squadra che vince non si cambia” diceva qualcuno. Se però è possibile ottimizzare gli elementi a disposizione, perché non concedersi il lusso di sperimentare ulteriormente? Dopotutto, la casa di Iwata non sta proponendo un modello inedito e bizzarro; qui si va a rivedere una moto che, a ragion veduta, è leader di vendite. Per cui, libero sfogo all’arte.

Resta il gruppo ottico come lo ricordiamo. Ma a partire dal frontale, ecco già la prima grande differenza. C’è una maggior protezione aerodinamica per il guidatore. Non male per una moto che si propone come grande viaggiatrice. Il parabrezza maggiorato è comunque regolabile.

Dimmi che tu ci sarai…

A fronte di una sella apparentemente (e con beneficio d’inventario) più comoda e robusta, troviamo l’impareggiabile cerchio da 21″. Un must have per tutte le pseudo-touring dalle velleità off-road. Una delle ragioni che ha spinto molti motociclisti a valutarla e comprarla, anche per via del prezzo relativamente contenuto.

Resta anche il mono-ammortizzatore che tanto sembra esser piaciuto ai (numerosi) acquirenti degli ultimi anni. Soltanto potremmo vedere un leveraggio il cui compito sarà quello di assorbire ancora meglio le asperità che l’off-road può permetterci di incontrare. Sempre in questo frangente, torneranno utili i nuovi paramani e la slitta paramotore in alluminio.

E anche tu ovviamente

Una garanzia, insomma, al pari del motore CP2 da 689 cc, in grado di sfoderare 76 cv di potenza massima. Prestazioni più che soddisfacenti, anche in relazione al peso relativamente contenuto. E soprattutto, commisurate ai consumi davvero irrisori che questo motore è in grado di garantire. Può essere che il restyling possa far arrivare qualche cavallino in più e/o qualche raffinatezza elettronica più all’avanguardia.

Non sappiamo ancora quando vedremo in azione questa belva: finora è stata paparazzata in qualche collaudo stradale in super-incognito. Ma poiché mancano soli 5 mesi ad EICMA 2024, può darsi che la vedremo in azione lì. Restate su questo canale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Crash Pirro CIV Mugello 2024-min

Crash Pirro CIV Mugello 2024. C’è ancora domani

0
Gara 1 del CIV 2024 al Mugello termina con un crash per il leader di campionato Michele Pirro. Tanta pressione, ma nulla di irreparabile. Il...
CIV Mugello 2024-min (1)

CIV Mugello 2024: la valle della vita

0
Questo fine settimana, il CIV 2024 si trova al Mugello per il 3° appuntamento della stagione. La pista è davvero incredibile. Il Mugello ospita il...
Addio Guido Mancini-min

Addio Guido Mancini. Il mago della moto…e dei piloti

0
L'estate che ci sta per aggredire la pelle si apre con una brutta notizia: dobbiamo dire addio a Guido "Mago" Mancini, spentosi ad 85...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.