mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeSportMotoGPYamaha torna indietro nei Test MotoGP 2024 in Qatar

Yamaha torna indietro nei Test MotoGP 2024 in Qatar

Nei recenti test della MotoGP 2024 in Qatar, Yamaha sembra esser tornata indietro nello sviluppo. O forse gli altri sono andati (troppo) avanti.

Nei test della MotoGP 2024 in Qatar manca Yamaha

In realtà c’è, ma sta nelle retrovie. Dopo il titolo mondiale nel 2021, la casa di Iwata ha iniziato una lenta involuzione nello sviluppo della sua M1. Come spesso le è accaduto, manca trazione in uscita di curva. Disagio che ci si porta appresso fino a fine rettilineo, dove le altre sono più veloci. E non c’è più il telaio guidabile di un tempo.

Accanto all’eterno Fabio Quartararo arriva Alex Rins. I due hanno stili di guida abbastanza simili da poter sviluppare una moto insieme, ma a tratti complementari, per poter imparare ciascuno qualcosa dall’altro. Entrambi sono velocissimi alla corda, con Fabio più incisivo in staccata ed Alex più efficace in uscita di curva. Possiamo (ri)partire.

Yamaha Test MotoGP 2024 Qatar - 42-min

Mancano i ragazzi

Non sappiamo se le crescenti difficoltà spingeranno la casa di Iwata al ritiro. E men che meno, da cosa dipendano. Forse l’abbandono dei tecnici più bravi; la mancanza di un pilota esigente come Maverick Vinales; o ancora, la mancanza di un team satellite con 2 piloti con il quale confrontare i dati.

Si prenda lo schieramento del 2020. L’esperto Valentino Rossi con l’aggressivo Maverick Vinales nel team factory; il predestinato ufficiale Fabio Quartararo con il concreto Franco Morbidelli nel team satellite Petronas. Dati, informazioni, visibilità, sponsor. Meglio di così non sarebbe potuta andare. Ed infatti, dopo una deludente stagione 2022, il team malese abbandonerà la griglia.

Faccio le mie valutazioni

Qualora nel 2024 i piloti dovessero galleggiare attorno alla 10° posizione, la casa di Iwata si ritroverà a valutare qualche soluzione alternativa. Dalla ristrutturazione dell’intero reparto corse al vero e proprio ritiro a fine 2026. Se lo ha fatto Suzuki a fine 2022, dopo aver vinto 2 gare…

La permanenza in MotoGP ha dei costi enormi e starci per far numero non conviene. Soprattutto se questa Classe Regina, tra Ducati, Aprilia e KTM, parla ormai sempre più europeo.

Federico Trombetti
Federico Trombetti
Federico Trombetti nasce in provincia di Roma nel 1992. Il suo paese sorge in prossimità di un aeroporto e forse nasce da qui la sua passione per i viaggi. Studente perenne di qualsiasi argomento gli capiti a tiro, ha 3 grandi amori: la Scrittura, nella quale si cimenta dal 1° anno di liceo, con poesie e brevi componimenti, sino a scrivere il suo primo romanzo a 17 anni e il secondo a 22 (magari un giorno li pubblicherà…); la Filosofia; i Motori, per i quali spende buona parte del suo denaro e del suo tempo libero. A 10 anni nasce l’amore per il motociclismo, a 14 il primo motorino, a 22 la prima giornata in pista. Qualche gara amatoriale e la costante voglia di migliorarsi. Grande appassionato di Musica, Cinema, Teatro e Cucina. Non sopporta i luoghi comuni, gli alcolici e la filosofia del “tutto o niente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

CFMoto 500SR Voom-min

CFMoto 500SR Voom. Leggete che motore ha!

0
CFMoto ed il tuner Modena40 lanciano la 500SR Voom: un progetto eclettico, forse indefinito, ma molto fascinoso. E poi con quel motore... CFMoto 500SR Voom:...

Royal Enfield Him-E. Praticamente una Himalayan elettrica che…

0
Royal Enfield ufficializza la produzione della Him-E: una versione elettrica della fortunata Himalayan che arriverà nel 2027. D'altronde ce la ricordiamo dallo scorso EICMA. Royal...
Honda Africa Twin radar telecamere-min

Sulla Honda Africa Twin arrivano la telecamera ed i radar

0
Africa Twin è il non plus ultra della moto versatile, per giunta prodotta da Honda: e se vi dicessimo che adesso avrà anche una...

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato ogni settimana su tutte le ultime news.